Indiscrezioni

Aston Martin, interesse da parte di Lawrence Stroll?

-

Lawrence Stroll, padre del pilota di F1 Lance e proprietario della Racing Point, starebbe pensando di acquisire una quota di maggioranza di Aston Martin: le indiscrezioni dei media britannici fanno volare il titolo della casa di Gaydon in Borsa

Aston Martin, interesse da parte di Lawrence Stroll?

Lawrence Stroll, miliardario canadese detentore di quote, tra gli altri, di Tommy Hilfiger e Michael Kors, è faccia nota nel paddock di Formula 1. Stroll, infatti, è infatti azionista di maggioranza della Racing Point, scuderia nella quale milita suo figlio, Lance, e che Stroll senior ha salvato lo scorso anno dalla bancarotta. L'allora Force India era finita in amministrazione controllata dopo i guai giudiziari del patron Vijay Mallya, e il tycoon nordamericano aveva deciso di investire nel team per trovare un posto al sole al figlio.

Non pago degli investimenti in Formula 1, Stroll, il cui patrimonio si aggira intorno ai 2,6 miliardi di dollari, avrebbe messo gli occhi su un grande nome del settore automotive. Stando a quanto riportato da Autocar, il magnate canadese avrebbe intenzione di rilevare Aston Martin formando un consorzio con altri potenziali azionisti. L'azienda britannica nel terzo trimestre 2019 ha fatto segnare perdite per 13,5 milioni di sterline, ma Stroll è fiducioso che il brand si riprenda con l'arrivo sul mercato del SUV DBX, recentemente presentato.

Stroll scommetterebbe dunque sul rilancio del brand, puntando ad acquisire le quote in un momento in cui il loro valore è basso, per poi beneficiare dell'aumento dei volumi che prevede si verifichi con l'arrivo della DBX. Al momento, il 36% delle quote di Aston Martin è controllato dal gruppo kuwaitiano Adeem/Primewagon, mentre il 31% è nelle mani dell'italiana InvestIndustrial. Tra gli altri azionisti c'è anche Daimler, che detiene però solo il 4% dei titoli. 

Il titolo di Aston Martin alla Borsa di Londra ha perso valore costantemente dall'ottobre 2018 ad oggi, scendendo da 19 sterline fino a 3,71 sterline. Il mercato ha reagito favorevolmente alle indiscrezioni riguardo ad un possibile cambio di proprietà: il titolo ha fatto registrare segno positivo (+9,6%). L'acquisizione da parte di Stroll delle quote di maggioranza potrebbe anche essere un metodo per il magnate di mettere un piede alla Red Bull Racing: Aston Martin è infatti title sponsor del team, con il quale intrattiene anche sinergie nello sviluppo di vetture. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento