Audi RS4 & RS5 | Col pacchetto COMPETITION PLUS sono MICIDIALI (assetto a ghiera e nuove mappe)

Pubblicità
Valerio Nebuloni
I nuovi pacchetti competition e competition plus enfatizzano le prestazioni e rendono ancora più esclusivo il look di Audi RS 4 Avant e Audi RS 5: agli ammortizzatori a ghiera regolabili, inclusi nel pack plus, si accompagnano lo scarico sportivo RS plus nonché molle e barre antirollio più rigide.
6 ottobre 2022

I nuovi pacchetti competition e competition plus enfatizzano le prestazioni e rendono ancora più esclusivo il look di Audi RS 4 Avant e Audi RS 5: agli ammortizzatori a ghiera regolabili, inclusi nel pack plus, si accompagnano lo scarico sportivo RS plus nonché molle e barre antirollio più rigide. Il 2.9 TFSI biturbo eroga 450 CV e 600 Nm di coppia da 1.900 a 5.000 giri/min: grazie all’alleggerimento del corpo vettura e all’affinamento dei software della centralina motore e del cambio, Audi RS 4 Avant scatta da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi: due decimi più veloce della versione standard.

Optando per la configurazione più estrema dei pacchetti competition, le sportive dei quattro anelli si avvalgono di nuovi ammortizzatori a ghiera regolabili manualmente. L’altezza da terra delle vetture si riduce di 10 mm rispetto alle versioni RS standard, mentre agendo sulle citate ghiere in corrispondenza dell’estremità inferiore delle molle è possibile ribassare ulteriormente l’assetto di 10 mm. Il maggior precarico delle molle, peraltro dal setting hard, la possibilità di regolare gli ammortizzatori in base a tre diverse tarature e barre antirollio più rigide favoriscono le prestazioni nella guida al limite.

Sino ad oggi, Audi RS 4 Avant e Audi RS 5 potevano essere dotate, in alternativa alle sospensioni RS di serie, dell’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC). Sistema che, grazie alla compensazione idraulica di rollio e beccheggio, contrasta tanto il coricamento laterale quanto le alterazioni longitudinali nell’assetto. Una soluzione raffinata cui ora, grazie alla variante plus dei nuovi pacchetti competition, si affianca un setup ancora più estremo con un apporto di sterzo più diretto e taratura specifica del differenziale posteriore sportivo.

A entrambi i pacchetti competition si accompagna l’innalzamento della velocità massima da 280 km/h (opzionali) a 290 km/h oltre all’upgrade software per l’elettronica del cambio tiptronic a otto rapporti, così da garantire tempi d’innesto ridotti, e per la centralina motore, con l’erogazione del V6 che diviene ancora più reattiva.

Audi RS 4 Avant competition pack scatta così da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi: un tempo migliore di 2 decimi rispetto alla versione di serie. 0-100 km/h in 3,8 secondi per Audi RS 5 competition pack, anch’essa più veloce (di un decimo) dello standard.

Lo sterzo, caratterizzato da un rapporto di 13,1:1 anziché 15,9:1, è più diretto, a vantaggio della precisione e della reattività.

Quanto alla trazione integrale permanente quattro, il differenziale centrale autobloccante beneficia di un setting volto a privilegiare la ripartizione della spinta al retrotreno. Nuova taratura, inclusa nel pack competition plus, anche per il differenziale sportivo posteriore che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse, a vantaggio del contenimento del sottosterzo e dell’agilità della vettura.

Tramite il sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, il conducente può modificare la strategia d’azione del differenziale sportivo. All’incremento delle performance si affiancano un software ABS specifico e la disponibilità, a richiesta, degli pneumatici ultra high performance Pirelli P Zero Corsa. Dotazioni che, qualora abbinate ai freni carboceramici, optional, riducono sino a 2 metri lo spazio d’arresto da 100 km/h.

Incluso in entrambi i pacchetti competition, Audi Sport presenta il nuovo impianto di scarico sportivo RS plus con terminali in nero opaco. Al sound più intenso rispetto allo standard contribuisce la riduzione dei materiali fonoassorbenti nella zona del propulsore e della plancia, peraltro foriera di un alleggerimento vettura di 8 chilogrammi.

Un upgrade che consente alle sportive dei quattro anelli di divenire il nuovo riferimento premium del segmento quanto a contenimento delle masse: Audi RS 4 Avant competition pack si attesta infatti a 1.745 kg, mentre Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback competition pack fermano l’ago della bilancia a, rispettivamente, 1.685 e 1.720 kg.

Entrambi i pacchetti competition prevedono finiture dal look esclusivo. Alle modanature in lacca nero lucido per i fianchetti dei sedili si accompagnano i rivestimenti delle sedute RS in microfibra Dinamica e pelle Nappa.

Gli anelli Audi e la denominazione modello sono anch’essi in nero lucido e completano il pacchetto look nero. L’effetto total black è ulteriormente rafforzato dalla disponibilità, per la prima volta, della verniciatura nero Sebring cristallo. Spiccano i cerchi in lega omonimi da 20 pollici in nero Phantom, torniti a specchio, ed il pacchetto carbonio dedicato che, oltre a molteplici finiture in abitacolo, include le calotte dei retrovisori esterni, i blade anteriori, la sezione inferiore delle minigonne e l’estrattore in fibre composite.

I pacchetti competition e competition plus saranno disponibili in Italia entro la fine del quarto trimestre 2022.

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...