Dirette social

Automoto.it Prime Time, Dirette social serali: la prima con Peo Consonni [Video]

-

Create per aprire un nuovo fronte di comunicazione attiva durante le restrizioni di mobilità, causa Covid-19, proseguono le nuove dirette della redazione. Anche serali: la prima con "Peo" Consonni

Al secondo appuntamento con le nuove dirette social di automoto.it nate in queste settimane a motori spenti, arriva il momento degli over40. Di quelli che parlano di motori e auto anche dopo cena, senza gli eccessi o le complicazioni figlie dei tempi moderni, magari; ma senza filtri e montaggi, sicuro. Ovviamente connessi, per sfruttare le potenzialità della rete ricordando anche quel mondo auto di quando i #born70s hanno cominciato ad appassionarsi e metterci mano, sui motori. Gli aneddoti dei #teen80s e #teen90s, per usare hastag odierni che vogliono dire, come certi ricordano da una nota pubblicità Aprilia "L'età dove comincia la..." rincorsa alle passioni fumanti. Sapori di olio di ricino dai 2T "limati" e, spesso, anche di benzina per combustioni non certo eco-friendly dei motori pre-Euro1.

Modelli di auto divenute youngtimer e aneddoti collegati. Quelli di qualcuno che ai tempi poteva correrci in pista o lavorare, sui motori, nei box del Mondiale. È il caso del primo ospite del nostro Omar Fumagalli, che ha in collegamento l’ex-pilota e preparatore Giampiero Consonni, invero rappresentante della generazione precedente, quella che cercava di frenare gli over40 ventiventi dall'andare in giro senza ancora aver conseguito la patente (accadeva, purtroppo): il contrario di oggi, dove certi attempati papà con figli over20 devono spingere, per farne uso di quella patente.

Chiacchiere a ruota libera toccando sia cosiddette “MD(l)M” che le povere “mdm”. Insomma, i mezzi a quattro ruote che hanno fatto emozionare per davvero tante persone, usati e smontati quando serviva, piuttosto che quelli capaci solo di far dannare per i loro limiti. Ce ne sono eccome, perché mica tutto è oro quel che luccica, nel grande passato del mondo auto italiano. Lo si scopre a volte toccandole, quelle auto idolatrate e sfruttate dal marketing odierno, altre volte guidandole a manetta o riparandole. Se avete curiosità (la nota Alfa 75, la Panda file "settemmezzo", arrivando alla Ferrari 308) potete sintonizzarvi sul profilo IG di automoto.it dalle 21. Soprattutto il Peo, è uno che ha corso sia in monoposto, come F3 o F2000, sia in gare da duri come Le Mans e Parigi-Dakar. Consigli tecnici per l'auto ovviamente e qualche aneddoto simpatico, che tocca personaggi noti ancora ai vertici del Motorsport: basta chiedere.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento