Prova in pista

Dunlop Sportmaxx Race 2, prova in pista a Mireval [Video]

Quanto sono determinanti le gomme per le prestazioni di auto? Secondo Dunlop tantissimo e lo stesso vale per la sicurezza

È uno degli argomenti spesso più trascurati o uno dei primi sui quali si cerca di fare economia relativamente alle spese di manutenzione della propria auto, ma quando si parla di pneumatici l’attenzione che questo reparto dovrebbe ricevere è fondamentale. Non c’è niente di più importate della superficie che vi connette con l’asfalto e vi garantisce aderenza, che si traduce in sicurezza.

Il lavoro svolto dalle case, come ad esempio Dunlop, è alla costante ricerca del miglior bilanciamento tra sicurezza e prestazioni. Abbiamo avuto modo di passare in rassegna l’ultimo nato in casa, lo Sport Maxx Race 2, sviluppato con la preziosa partnership di Porsche, che lo ha poi eletto come prima scelta per la nuova 991.2 GT3.

Il teatro è stato lo spettacolare circuito di test di Dunlop a Mireval, dove abbiamo avuto modo di saggiare le coperture sia in alcuni esercizi dedicati, che in pista, proprio dietro al volante del mostro da 500 CV di Zuffenhausen, l’ultima evoluzione della GT3.

Prima della pratica ci siamo tuffati in un focus relativo alle questioni tecniche con gli uomini addetti allo sviluppo, dove ci è stata mostrata l’evoluzione dei pneumatici negli ultimi 100 anni, sottolineando come l’unico elemento che ritorni ad ogni generazione sia l’aria che sostiene il peso dell’auto. Fondamentale quindi incentrare il lavoro in base a questo principio, sviluppando una struttura che un livello di rigidità tale da permettere stabilità alle velocità più elevate e valori di deformazione alle alte temperature contenuti, a tutto vantaggio di richieste quali comfort, sicurezza e prestazioni.

Quello che infatti ci ha colpito di più nelle prove dinamiche è stata la costanza di comportamento mostrata dallo Sport Maxx Race 2. Nel test dello slalom, esercizio che stressa molto la mescola e sollecita la carcassa è stato interessante notare come nonostante le alte temperature dell’asfalto (oltre 50°) la gomma abbia consentito nei ripetuti passaggi di rimanere costanti al decimo con i tempi registrati. Anche nella frenata da 100 a 0 Km/h, ammesso di riuscire a beccare lo stesso punto di staccata ogni volta, lo scarto è stato praticamente nullo; salvo poi incorrere nei limiti tecnici dell’impianto frenante.

Stessa storia per quanto riguarda la pista. Con l’onore di provare una delle supercar più raffinate in circolazione, la nuova GT3, abbiamo capito che il limite di queste coperture non è raggiungibile dai comuni esseri umani. Il grip generato è sufficiente per amplificare le performance dell’auto, dandole modo di esprimere tutta la tecnologia che le permette, ad esempio, di fare un giro al ‘Ring in 7:12, tempo straordinario considerato che non si tratta della RS. Queste gomme, accoppiate al sistema a 4 ruote sterzanti, conferiscono all’auto una stabilità nei curvoni veloci da togliervi il fiato, se ne avrete abbastanza da tenere giù quanto basta per curvare spazio e tempo. Inoltre, il lavoro sulla struttura fa si che non ci siano ripercussioni sul volante, ma non fraintendete, la sensibilità che si ha allo sterzo è elevatissima, ma priva di scossoni o vibrazioni indesiderate.

Sempre grazie alla stesse caratteristiche è possibile essere precisi e incisivi anche nei tratti misti, dove le doti di agilità dell’auto vengono aiutate dall’alta tenuta laterale dello pneumatico. Giù il cappello infine anche nelle frenate più cattive, quando si è alla ricerca del tempo da sbattere in faccia agli amici durante i track day, grazie a un feeling preciso e ancora tanta stabilità.

Per concludere, anche se stiamo parlando di prodotti e mezzi dai valori esorbitanti è interessante riflettere su come la ricerca e lo sviluppo dedicatogli, sia poi riflesso anche sugli equipaggiamenti per le vetture di tutti i giorni, dando modo agli ingegneri di trasferire una grande mole di know-how e trasformarla a tutto vantaggio della sicurezza non solo per chi guida ma anche per gli altri

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Porsche