News

F1 Esport, prime gare meglio della realtà!

-

Mercoledì sera sono andati in scena i primi tre round della F1 New Balance Esports Pro Series. Tanto spettacolo in pista

F1 Esport, prime gare meglio della realtà!

La F1 New Balance Esports Pro Series 2018 è la competizione virtuale organizzata su F1 2018 Codemasters dove partecipano le divisioni Esport dei team ufficiali di F1 (ad esclusione di Ferrari), ad oggi rappresenta la massima espressione della categoria Esport dedicata al mondo delle quattro ruote. 

Alla Gfinity Esports Arena di Londra, tre gare combattutissime trasmesse in diretta (qui lo streaming) sulla pagina Facebook ufficiale della Formula 1 hanno regalato spettacolo e duelli al cardiopalma.

Round 1: Australia

Il circuito di Albert Park ha visto il trionfo delle frecce d'argento: il vincitore Brendon Leigh e l'alfiere Daniel Bereznay hanno dominato l'intera gara (della durata di 15 giri) rifilando ben 4 secondi al terzo classificato, Joni Tormala del team Red Bull.

Le battaglie si sono viste principalmente nelle posizioni di metà classifica, bellissimo il duello tra Bono Huis e Frederik Rassmussen ma il gioco di squadra e le preparazione dei piloti Mercedes hanno messo in ombra tutti gli altri piloti.

Vi ricordiamo che le monoposto, nonostante le livree ufficiali, hanno tutte le medesime prestazioni (a differenza della modalità carriera offline di F1 2018): i risultati si ottengono attraverso la pianificazione di una strategia di gara, la preparazione di un assetto della vettura adeguato e, ovviamente, grazie alla bravura del pilota virtuale.

I risultati si ottengono attraverso la pianificazione di una strategia di gara
I risultati si ottengono attraverso la pianificazione di una strategia di gara

Round 2: Cina

Al Shanghai International Circuit è ancora il duo Leigh e Bereznay a concludere al primo e secondo posto. Terza piazza per Marcel Kiefer della Hype Energy eForce India dopo la penalizzazione inflitta a Frederik Rassmussen del team Toro Rosso.

Una gara dove tra i top 5 è risultata vincente la strategia Mercedes infatti Brendon Leigh, partito dalla 5° posizione, è stato capace di raggiungere la vetta della corsa grazie anche ad una tattica pit-stop eccezionale.

Esordio amaro per l'italiano Enzo Bonito, il vincitore della Carrera Cup eSport e uno dei tre simracers del team Mclaren Shadow. Dopo una qualifica infelice accusa dei problemi in partenza dovuti all'utilizzo della frizione; rimasto fermo quando si sono spenti i semafori, è stato costretto a guidare sulla difensiva e accontentarsi di un sudato 16° piazzamento.

Enzo Bonito dopo il pit stop mette il turbo e conclude in 4° posizione
Enzo Bonito dopo il pit stop mette il turbo e conclude in 4° posizione

Round 3: Azerbaijan

Nell'ultimo appuntamento della serata il circuito di Baku ha regalato le emozioni più intense sia per i piloti che per gli spettatori. Vittoria quasi al foto finish per Frederik Rassmussen dopo una serie di duelli al limite con i due piloti Mercedes.

Nervi saldi durante l'ultimo giro per preparare una tattica vincente per sopravanzare Leigh e difendersi da Bereznay: sul rettilineo finale, complice scia e DRS, il pilota danese coglie la sua prima vittoria. Ottima prestazione per Enzo Bonito che dalla sesta posizione rimonta in quarta piazza confermandosi il pilota più competitivo del team.

La classifica generale dopo il primo round onsite vede il mondiale piloti con al comando i due piloti Mercedes Brendon Leigh (68 punti) e Daniel Bereznay (41 punti). Al terzo posto Frederik Rassmussen con 27 punti e quarto posto per Bono Huis con 19 punti.

Il prossimo appuntamento con la F1 New Balance Esports Pro Series è previsto per il 31 ottobre sempre alla Gfinity Esports Arena di Londra dove, i pilot virtuali, proveranno a vincere sui circuiti di Paul Ricard (Francia), Silverstone (Gran Bretagna) e Spa-Francorchamps (Belgio).

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento