Gaming

FIA Euro Truck Racing Championship, la nostra recensione

-

Abbiamo provato il nuovo videogame dedicato alle corse di camion, vale la pena acquistarlo? Ecco le nostre impressioni e i nostri giudizi in merito

La sfida accolta da BigBen e dal team N-Racing è stata notevole: portare sul mercato FIA Euro Truck Racing Championship, il gioco di camion da corsa con licenza ufficiale, dedicato al grande pubblico di piloti virtuali su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch.

Il gioco l'abbiamo provato a lungo e siamo pronti per fornirvi le informazioni necessarie qualora siate indecisi se acquistarlo oppure no, ecco la nostra recensione.

Realtà vs videogioco

Pesanti, giganteschi e con circa 1200 CV, come si può giudicare la fisica di un veicolo così diverso da quelli che potremmo guidare nella realtà o provare virtualmente su un classico simulatore? Bisogna fare un passo indietro e comprendere alcuni aspetti dei truck reali. 

L'aspetto principale nelle corse di questi bestioni è rappresentato dal raffreddamento dei freni, una feature che è stata prontamente inserita dagli sviluppatori. Per ogni gara, con nostra grande sorpresa, il maggior quantitativo di liquido a bordo del camion non è il carburante, bensì l'acqua (raccolta in appositi serbatoi) dedicata proprio al raffreddamento dei freni; questo significa che se non sarete parsimoniosi nella gestione del "prezioso" liquido rischierete di danneggiare l'impianto o, peggio, di finire nella sabbia.

Tutto ciò è stato replicato veramente bene nel gioco, le gare non si vincono al primo o al secondo giro.

Se invece vi state chiedendo dove sia il baricentro delle diverse motrici dovete sapere che, rispetto ai modelli stradali, le versioni corsaiole montano il motore dietro la cabina (non sotto!), proprio per accentrare e abbassare le masse il più possibile. Nel gioco vi accorgerete dei trasferimenti di carico solo quando esagererete nelle manovre di correzione ma, se avete già esperienze simulative, non troverete particolari difficoltà a guidare, specialmente con volante e pedaliera.

Il motore dei camion del FIA ETRC è posizionato dietro alla cabina per migliorare la distribuzione dei pesi
Il motore dei camion del FIA ETRC è posizionato dietro alla cabina per migliorare la distribuzione dei pesi

Modello di guida

Essenzialmente FIA ETRC esprime una via di mezzo tra un titolo arcade ed un simulatore "light", ovvero un titolo apprezzabile ma che non finirà di certo negli annales dei videogiochi.

Se possedete una pedaliera con frizione ed un cambio ad H questo titolo è in grado di farvi divertire davvero tanto. Il "trucco" è saper gestire al meglio la "combo" freni, marce e turbolag e, vi assicuriamo, all'inizio non sarà facile.

Proprio il turbolag potrà rappresentare il vostro più potente alleato o il vostro peggior nemico; sapientemente sfruttato vi permetterà di bruciare gli avversari in uscita di curva oppure vi causerà poderosi sovrasterzi difficilissimi da controllare, sotto certi aspetti ci ha ricordato l'erogazione della mitica Ferrari F40.

Il force feedback è presente ma, specialmente nei rettilinei, risulta essere troppo blando nonostante abbiamo eseguito la nostra prova con una base Fanatec CSL Elite PS4 su PC. Ovviamente non mancano i settaggi personalizzabili ma avremmo gradito maggiori informazioni al nostro volante, con il joypad invece nulla da segnalare: FIA ETRC è giocabilissimo.

Le sportellate e i duelli corpo a corpo non mancano. Ricordatevi però di non esagerare!
Le sportellate e i duelli corpo a corpo non mancano. Ricordatevi però di non esagerare!

Come giocarlo?

Nella realtà il regolamento prevede delle severe penalità per i contatti in pista ma, il bello del videogioco, è che questa "limitazione" può essere disattivata nelle impostazioni.

Se vi piace l'azione in pista (senza esagerare con le sportellate), FIA ETRC regala una notevole esperienza "head to head", soprattutto grazie ad una IA che spesso non incassa colpi senza poi restituirveli con tanto di interessi. Questo aspetto ci ha fatto divertire con bagarre al limite e sorpassi da capogiro, ideale per cercare il giusto compromesso tra competizione e divertimento senza troppe pretese.

In merito ai contenuti sono presenti 45 camion con le loro livree ufficiali (tra cui costruttori come Volvo, Man, Western Star), 20 squadre con i migliori piloti del campionato e 14 circuiti, tra cui quelli ufficiali ETRC, ma anche tracciati extra come Laguna Seca, Circuit of The Americas e Fuji Speedway.

In conclusione

Abbiamo già fatto detto che FIA ETRC non fa parte di quella schiera di videogiochi "must have" ma, nonostante ciò e grazie alla possibilità di giocare in modalità split screen (oltre all'immancabile multiplayer online), pensiamo che chi adora il motorsport più duro o è semplicemente affascinato dai camion possa trovare in questo gioco un piacevole svago, magari con i propri amici.

Di certo il prezzo di 39,99 euro a nostro avviso è troppo elevato, meglio aspettare eventuali sconti e aggiudicarselo per circa la metà.

Di positivo bisogna segnalare il divertimento che offre e la "sfida" nel portare al limite questi mezzi da 5 tonnellate, di negativo invece non possiamo non citare le animazioni limitate del volante (non ripetono i nostri movimenti dello sterzo) e una grafica decisamente anonima.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento