News

Forza Horizon 4, la massima espressione dell'arcade su Xbox e PC

-

L'abbiamo provato a Goodwood durante l'evento organizzato da Microsoft. Con volante e pedaliera è una vera goduria

Forza Horizon 4, la massima espressione dell'arcade su Xbox e PC

Il nuovo Forza Horizon 4 rappresenta, ad oggi, il miglior titolo arcade disponibile per PC e Xbox. Se il mondo della simulazione accoglie nuove schiere di adepti di giorno in giorno, Playground Games continua, a ragion veduta, a puntare ad un divertimento alla portata di tutti: dal casual gamer all'appassionato di corse.

Il team britannico di sviluppatori ha scelto consapevolmente di puntare sulla spettacolarità e sulla varietà di contenuti in Forza Horizon 4: un parco auto sterminato (più di 450 senza DLC), un'ambientazione britannica molto ampia e l'introduzione delle quattro stagioni, tutto a beneficio del gameplay e della longevità del titolo.

Grafica

Durante l'evento a Goodwood abbiamo provato a lungo Forza Horizon 4 su Xbox One X a 4K nativi e 30fps. Sebbene non si raggiunge il fotorealismo di GT Sport, la grafica è molto immersiva, piacevole e, al tempo stesso, molto fluida; impossibile non apprezzare il lavoro svolto dal team di sviluppo. 

I riflessi, i giochi di luce, le condizioni atmosferiche e le 4 stagioni sono rese maniacalmente per offrire non solo un racing game divertente ma anche una vera e propria esperienza visiva per i videogiocatori che considerano il lato grafico parte fondamentale del piacere di guida.

I riflessi, i giochi di luce, le condizioni atmosferiche e le 4 stagioni sono rese maniacalmente
I riflessi, i giochi di luce, le condizioni atmosferiche e le 4 stagioni sono rese maniacalmente

 

Le auto virtuali, pur essendo numerosissime, presentano un livello di dettaglio incredibile sia all'esterno che all'interno dell'abitacolo: in base alle vostre preferenze potrete scegliere diverse visuali di guida e, ovviamente, quando si compete è bene utilizzare la "camera pilota" per immedesimarsi al massimo nell'esperienza di guida.

Per chi invece predilige la visuale esterna, rimarrà sicuramente impressionato dagli effetti grafici che accompagnano le gare sulla neve e in off-road: le auto subiscono l'influenza grafica (ma non solo) degli agenti atmosferici e delle superfici stradali simulando veramente gli effetti reali.

Fisica e FFB

Abbiamo provato il nuovo titolo di Playground Games sia con il pad sia con il bundle Fanatec dedicato a Forza.

Ovviamente non aspettatevi la fisica di un simulatore commerciale ma, al tempo stesso, nemmeno l'impegno che essa richiede: Forza Horizon 4 è facilmente giocabile con il pad abbinato ad un set di aiuti medio basso. Ma vale la pena acquistare un set di volante e pedaliera per giocarci? A nostro parere assolutamente si. 

Grazie all'affinamento e alle migliorie apportate alla fisica, guidare con delle periferiche dedicate vi aiuterà non solo ad essere più veloci e precisi ma, al tempo stesso, vi permetterà di apprezzare il nuovo force feedback. Sicuramente ben oltre le nostre aspettative per un titolo arcade che, nella maggior parte dei casi, sarà giocato con il pad.

Forza Horizon 4 esprime il massimo del suo potenziale con volante e pedaliera
Forza Horizon 4 esprime il massimo del suo potenziale con volante e pedaliera

 

Settando ad hoc il ritorno di forza del volante (grazie anche alla gentilezza e disponibilità dello staff di Forza Horizon 4), abbiamo apprezzato uno sterzo pulito, non precississimo ma pur sempre incredibile considerando la fisica del titolo.

Data la nostra esperienza nel mondo della simulazione e giocando senza alcun aiuto, abbiamo impiegato una decina di minuti per adattarci al modello di guida ottenendo incredibili risultati: best time nella sfida "4 stagioni" durante l'evento onsite a Goodwood e applausi dallo staff presente.

Il ciclo stagionale, inoltre, richiede un adattamento del proprio stile di guida: le condizioni del manto stradale (bagnato, asciutto, sterrato, fango, neve) non sono solo "chicche" estetiche ma corrispondono a vere e proprie variazioni di grip delle gomme. Un elemento importante per scoprire in quali condizioni un pilota virtuale riesce a dare il meglio di sé.

Gameplay

Forza Horizon 4 rappresenta la diretta evoluzione del terzo capitolo della serie e i fan storici si troveranno fin da subito a loro agio.
Menu rivisitati dal punto di vista grafico e leggermente riorganizzati per dare spazio a nuove funzionalità ma, la struttura, rimane pressoché invariata; non manca ovviamente il tuning e la personalizzazione estetica dei veicoli.

Per quanto riguarda il sistema di progressione, i Punti Influenza che si guadagnano giocando contribuiscono ad aumentare il livello generale del giocatore (regalando interessanti ricompense ad ogni step) ma anche a far salire il grado dedicato ad ogni singola disciplina: partecipare alle gare Cross Country, ad esempio, farà aumentare il vostro livello legato a questa specifica competizione garantendovi l'accesso ad esclusivi premi e nuove competizioni. 

La presenza di così tante vetture e di una mappa enorme e dinamica offrono un gameplay molto longevo. Dalla velocissima McLaren Senna, ad icone del rally come la Lancia 037 fino alla divertentissima tre ruote Relian Robin. Se non bastano questi elementi a convincervi, gli eventi speciali lo faranno sicuramente: a Goodwood abbiamo provato la sfida contro il treno, una competizione off-road che regala acrobazie da stuntman e richiede una buona abilità al volante.

Non manca ovviamente il tuning e la personalizzazione estetica dei veicoli
Non manca ovviamente il tuning e la personalizzazione estetica dei veicoli

Online

Forza Horizon 4 offre un mondo online interattivo e iperconnesso dove i giocatori vengono automaticamente connessi ad una lobby in grado di ospitare fino a 72 partecipanti in contemporanea.

È possibile interagire in tempo reale con tutti gli altri giocatori tramite una chat testuale che prevede l'utilizzo di frasi precompilate e potrete scegliere i vostri compagni per partecipare a delle gare in cooperativa, ai Forzathon Live (che prevedono il raggiungimento di obbiettivi comuni) oppure sfidarli in gare da punto a punto. Infine, durante l'esplorazione, sono disabilitate le collisioni tra i giocatori mentre, durante le competizioni, saranno attive.

E' stato introdotto un sistema di personalizzazione dell'alter ego virtuale. Infatti, tra i premi ottenibili aumentando il livello giocatore o il grado delle specifiche discipline (ruote della fortuna, automobili, crediti, clacson e persino frasi precompilate), sono stati aggiunti anche i capi di vestiario con cui abbigliare il vostro pilota.

È anche possibile acquistare delle proprietà, tra le quali figura persino un castello. Sono davvero numerosi gli immobili sparsi in tutta la mappa di gioco presso i quali monitorare l'avanzamento della propria carriera e accedere a tutte le opzioni di personalizzazione e acquisto dei veicoli.

In merito alla modalità PvP tornano in auge le Avventure Online che permettono agli utenti di sfidarsi nelle classiche gare oppure nelle differenti modalità incluse dell'Arena, ovvero Re a Squadre, Sopravvivenza e Rubabandiera a squadre.

Questa volta, l'offerta è ulteriormente arricchita dall'Avventura Classificata, dedicata ai giocatori più competitivi che potranno cimentarsi nella scalata di 21 leghe, fino a raggiungere il grado di Gran Maestro. L'assegnazione ad una lega avviene dopo le classiche 10 gare di piazzamento. Il tutto si azzera a cadenza mensile: maggiore è il grado raggiunto al termine, migliori saranno i premi.

Goodwood

L'esperienza che abbiamo vissuto a Goodwood rende l'idea del successo ottenuto dalla serie di Forza ma, al tempo stesso, dell'interesse degli organizzatori nel soddisfare il proprio pubblico.

In una sola giornata abbiamo avuto la possibilità di sperimentare tantissime emozioni: la sfida hovercraft vs Ford F150 Raptor (guidato dal pilota professionista Ryan Champion) che ripropone una challenge presente nel gioco e la possibilità di sedere su una vera McLaren 720S per quella che doveva essere una semplice "drive experience" ma che, dopo i primi 100 metri, si è trasformata quasi in una gara.

Per riprendere il tema delle 4 stagioni, l'organizzazione ha preparato ben due rally stage a bordo di una Ford Escort 1600 e una Subaru Impreza 1° generazione dove attori e ambientazioni (durante il percorso affrontato a tutta velocità dai piloti) riproponevano le peculiarità di ogni season.

Perchè comprarlo (oppure no)?

In un mercato che, negli ultimi anni, ha subito una flessione rispetto ad altri generi videoludici o che, in parte, è migrato verso la simulazione, Playground Games non cambia la ricetta anzi, la arricchisce con nuove pietanze senza snaturare minimamente il prodotto

Arcade
è una parola che spesso suscita quasi disprezzo negli utenti abituati a titoli più simulativi tuttavia, Forza Horizon 4, ha un solo e preciso scopo ben dichiarato: divertire il videogiocatore. Da appassionati di simulazione ci siamo divertiti, senza pensieri e senza pretese assurde: il gioco è molto valido e abbiamo apprezzato praticamente tutto quello che abbiamo provato.

Cosa non ci è piaciuto?

Essenzialmente abbiamo trovato troppo prolissa la schermata che appare dopo ogni gara (e mostra i risultati e l'influenza guadagnata), alcune auto hanno una fisica meno rifinita rispetto ad altre e, infine, non abbiamo potuto ribaltarci con la Reliant Robin come Jeremy Clarkson.

Il lancio di Forza Horizon 4 è previsto per il 2 ottobre in tre differenti edizioni

  • Standard (69,99 euro)
  • Deluxe (89,99 euro)
  • Ultimate (99,99 euro)

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento