Gaming

iRacing, con la Season 4 arriva lo spotter italiano ufficiale!

-

Con l'arrivo del nuovo update del simulatore americano, che accoglie tantissimi simracers professionisti, arriverà anche lo spotter italiano ufficiale. Abbiamo intervistato Renzo Olivieri, una delle "nuove voci" tricolore di iRacing

iRacing, con la Season 4 arriva lo spotter italiano ufficiale!

La Season 4 di iRacing arriverà proprio oggi e porterà con sè diverse novità importanti: nuove vetture, due nuovi circuiti e, grazie al lavoro di Renzo Olivieri e Marco Arcidiacono, sarà ufficialmente presente il nuovo spotter in italiano.

Le novità però non finiscono qui e, dopo avervi mostrato a video il nuovissimo modello danni attualmente in lavorazione, potrete "assaggiarlo" nella categoria Skip Barber ma in versione Beta.   

Dall'Audi RS3 al circuito di Catalunya

Sono ben 5 le vetture che entreranno a far parte dell'universo iRacing con questa nuova build: l'Audi RS 3 LMS, dedicata al pubblico amante dei bolidi a trazione anteriore mentre, per i fan della NASCAR, saranno aggiunte la Chevrolet Camaro (2019), la Ford Mustang (2019) e la Toyota Supra (2019).

E l'off-road? Ecco (gratuitamente) il truck Lucas Oil Off Road Pro 2 che parteciperà ad una nuova serie denominata Rookie Pro 2 Lite Truck Championship. La Kia Optima invece passerà da contenuto a pagmento a contenuto gratuito.

Nel lunghissimo changelog pubblicato non possiamo non citare l'aggiunta del circuito di Catalunya, sede annuale dei test di F1. Da tempo molto atteso dai piloti virtuali, sarà sicuramente in grado di offrire duelli più prolungati e appassionanti soprattutto grazie alle alte velocità di percorrenza e la sezione più tecnica e lenta finale.

In conclusione segnaliamo che le seguenti vetture beneficeranno dell'upgrade al tyre model V7:

  • Aston Martin DBR9 GT1
  • Audi RS 3 LMS
  • Chevrolet Corvette C6.R GT1
  • Dallara F3
  • NASCAR K&N Pro Chevrolet Impala
  • Sip Barber Formula 2000

Spotter italiano: l'intervista a Renzo Olivieri

Con la Season 4 sono apparsi nel changelog i nuovi spotter nazionali e, tra questi, è finalmente presente quello ufficiale in italiano. Questo progetto tricolore però, al contrario di quanto si possa pensare, è nato da un'iniziativa di due simracers del Bel Paese. Abbiamo avuto occasione di intervistare Renzo Olivieri, una delle due nuove voci italiche, ecco che cosa ci ha raccontato.

Ciao Renzo! Ci vuoi raccontare come ti è venuto in mente di realizzare lo spotter in italiano?

Ci pensavo da tempo, fin da quando ho sentito, nel 2012, il primo spotter in Italiano fatto da Luca Violini (che e' un famoso e bravissimo doppiatore) e ho pensato: "piacerebbe anche a me farlo" ma mi sono deciso solo quest'anno.

Quest'idea dello spotter italiano nasce da una richiesta della community oppure semplicemente da una tua iniziativa?

No, non c'era una richiesta particolare da parte della community perché Marco (Arcidiacono n.d.r) ne aveva fatto uno esterno al software originale ma, in questi anni, l'ha sempre aggiornato.
Io l'ho fatto prima di tutto per me, perché mi diverto a fare queste cose e poi, una volta realizzato, l'ho messo a disposizione della community per chi volesse un'alternativa a quello di Marco.

Come avete contattato iRacing per proporre questa aggiunta?

RO: La cosa non e' nata per volontà nostra ma per volontà loro. Quando ho cominciato a fare lo spotter avevo alcune cosa da chiarire e capire, e quindi Marco mi ha detto di scrivere sul forum perché mi avrebbero risposto. Io ho deciso di scrivere direttamente (ed in privato) al programmatore che si occupa dello sviluppo dello spotter, il quale mi ha risposto subito e si e' messo a completa disposizione. Successivamente ho coinvolto anche Marco in queste comunicazioni private e, per mesi, tutti gli aggiornamenti dello spotter li abbiamo sviluppati insieme ad iRacing.

Renzo Olivieri, amministratore di iRacing Italia, è uno dei pionieri del simracing italiano
Renzo Olivieri, amministratore di iRacing Italia, è uno dei pionieri del simracing italiano


Come si sono posti nei vostri confronti?

Massima collaborazione e comunicazione. Abbiamo avanzato diverse richieste per modificare lo spotter in alcune chiamate ed aggiungerne delle altre che ci sembravano opportune. Hanno valutato le nostre proposte e poi accolto tutte le nostre richieste. Lo spotter si e' evoluto molto, e non parlo della traduzione in Italiano ma proprio della qualita' e aggiunta di comunicazioni, grazie anche a noi. Noi abbiamo sempre collaborato a titolo completamente gratuito e per il gusto della condivisione.

Non ci saremmo mai aspettati di ricevere, come abbiamo poi ricevuto, una sostanziosa offerta economica per permettere ad iRacing di pubblicare i nostri spotter nelle release ufficiali. Non se ne era mai parlato, non l'avevamo mai proposto e non era neanche stata lontanamente avanzata questa ipotesi. E' stata una sorpresa ma, soprattutto, una soddisfazione enorme: c'e' il mio spotter e il mio nome su iRacing! Ancora non riesco a crederci.

Avete già altre idee da proporre ad iRacing?

Come dicevo non siamo stati noi a proporre lo spotter. Loro sono molto ricettivi quando si tratta di migliorare qualcosa che loro stessi hanno introdotto.
Io sono stato tra quelli che hanno dato indicazioni e suggerimenti per migliorare e raffinare la dinamica dei fari delle auto che fino a due build fa erano veramente scarsi. Anche in quel caso hanno ascoltato tutte le mie proposte e il risultato, secondo me, e' stato molto soddisfacente.. Diciamo che quando loro stanno sviluppando qualcosa sono molto propensi a sentire le opinioni per migliorare le loro idee. Per le cose nuove mi sembrano un po' meno ricettivi. Ho proposto di aggiungere in una black box l'orario reale (che potrebbe essere utile soprattutto per chi usa il VR) ma in quel caso non ho avuto risposta...

Comunque in qualche modo ora faccio parte dello staff, magari un giorno... chissa'...

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento