Attualità

Lombardia, sale la mobilità. Dato anomalo alle 23

-

Nei primi due giorni di questa settimana, il dato della mobilità in Lombardia è cresciuto nonostante i divieti per via del COVID-19. Si registrano aumenti degli spostamenti alle 23

Lombardia, sale la mobilità. Dato anomalo alle 23

Cresce la mobilità in Lombardia nonostante le limitazioni imposte per contenere i contagi da Coronavirus: il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, ha diffuso i dati relativi ai primi due giorni di questa settimana: la mobilità lunedì si è assestata al 38%, mentre martedì è salita al 40%. Si tratta di un incremento del 10% rispetto alla settimana precedente. Sala ha spiegato che i dati sugli spostamenti provinciali verranno analizzati attentamente, per capire dove c'è maggiore spostamento e aumentare di conseguenza i controlli da parte delle Forze dell'Ordine. 

C'è poi un dato anomalo: gli spostamenti alle ore 23 sono saliti. Sala ricorda che quello è l'orario del cambio di turno negli ospedali, ma il fatto che i numeri siano simili a quelli delle 19 o delle 20 lascia qualche perplessità. Un'analisi capillare dei dati provinciali potrebbe contribuire a capire meglio l'origine di questa mobilità elevata in una fascia oraria insolita. Le elaborazioni saranno poi condivise con i Prefetti, in modo tale che possano scattare i dovuti controlli da parte delle Forze dell'Ordine. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento