mostra aiuto
Accedi o registrati
rally

Monza Rally Show 2017, Day3: Rossi vincente all'ultimo

-

Sesto successo per Valentino a Monza, nonostante le penalità inflitte, ma nel Masters' Show vincono Mikkelsen - Neuville

Monza Rally Show 2017, Day3: Rossi vincente all'ultimo

La stagione monzese dell'agonismo sportivo 2017 si chiude con un Rally all'insegna di Valentino Rossi, come è sempre stato negli ultimi anni. Questa volta senza troppe ombre almeno in termini di risultato, perché la Fiesta 2016 è stata capace di non perdere mai il passo, semmai di farlo, specie sul veloce, nonostante penalità inflitte di parecchi secondi. Certo, davanti a rivali che invero erano pochini, contandosi sulle dita di una mano o anche meno, a parità di prestazione possibile da parte di queste WRC che, ricordiamo, non sono vincolate a stretti regolamenti di un campionato del mondo, ma vogliono dare uno spettacolo all'altezza del divertimento dovuto al folto pubblico. Pubblico che in assoluto era forse un po' meno rispetto a quello degli anni d’oro, nei primi giorni, ma è stato ben presente oggi, domenica, a festeggiare anche insieme alle sempre ben viste girls del paddock (più numerosie che al GP F1, ndr) all’apprezzato Tony Cairoli, che pur non è stato da podio sulla sua Hyundai e agli specialisti come il plurititolato Andreucci, i top drivers del Mondiale Neuville e Mikkelsen, oltre un bravo velocista come Bonanomi, capace di portare la sua DS3 vicino alla vittoria, salvo toppare proprio nelle ultime prove di domenica mattina.

Il re del rally-show italiano tra le due star del Mondiale Rally ospiti quest'anno a Monza

Cronaca

Una lotta fino all’ultima Prova, come da miglior copione, dopo le due tiratissime tappe di venerdì e sabato un finale al cardiopalma ha infatti caratterizzato anche la terza giornata. Valentino Rossi vince sul filo di lana, con merito e anche fortuna proprio nell’ultima Prova Speciale, conquistando il sesto successo assoluto, terzo consecutivo, che gli porta il primato nell’albo d’oro della competizione. Rossi, con la Fiesta Wrc e il fido navigatore Cassina, si presenta al comando della generale dei due giorni precedenti, con un solo decimo di vantaggio sull’equipaggio Bonanomi-Pirollo. VR46 vince la prima e la seconda speciale della giornata e aumenta il vantaggio su Bonanomi, ma subisce una penalizzazione di 10 secondi (che si somma alla precedente di 5) in quanto il peso della sua macchina, alle verifiche, non risulta regolamentare (1353 kg invece di 1360). Alla vigilia della prova finale Valentino si trova quindi secondo con un gap di 2,7 secondi, nei confronti di Bonanomi. Il pilota della Citroen pensa di gestire bene il vantaggio, ma sbatte contro una barriera, la macchina si spegne e quando riparte ha perso più di 11 secondi, tanto da farsi superare dai due ufficiali della Hyundai, Mikkelsen e Neuville, che vincono  la speciale e da Rossi, che con il secondo posto torna in testa alla classifica generale vincendo. Bonanomi, quasi in lacrime, scala al terzo posto finale come l’anno passato. Per lui una piccola rivincita al Master’s Show, quando riesce ad eliminare proprio Rossi al termine di in una tiratissima semifinale. L’italiano si è però dovuto arrendere in finale alla coppia WRC Andreas Mikkelsen – Thierry Neuville, vincitori del Master’s Show 2017 con la loro Hyundai NG i20. Una soddisfazione per il norvegese e il belga, che nel rally hanno concluso secondi, alle spalle di Valentino, staccati di 5”7. Quarto posto assoluto per Tony Cairoli, sempre più a suo agio sulle quattro ruote. Il campione del mondo di motocross ha preceduto nella classifica assoluta Piero Longhi, navigato da Gianmaria Santini, e Andrea Crugnola che con Moira Lucca ha conquistato il successo nella categoria R5. Gli altri vincitori di classe sono stati Pinzano-Cerruti nella S2000, Nucita-Mattioli nella RGT, Gabbiani-Piva nella R4, Marchetti-Turatti nella R3C e Bianchini-Darderi tra le storiche.

La coppia del Mondiale ha vinto il Masters' Show

Rossi: “E’ stata una gara combattutissima, piena di colpi di scena, con un finale rocambolesco, alla fine ce l’abbiamo fatta e sono molto contento. Tra tutte quelle del Rally è stata la vittoria più bella”.

Copione rispettato, tanti gli iscritti come sempre, pur se con meno VIP, tanti i presenti oggi sulle tribune, bello lo spettacolo notturno ..E ora si pensa già all'anno prossimo. Quello che ha detto Valentino lo leggete nelle nostre interviste su Automoto.it e tra le molte vetture che hanno calamitato interesse, da vedere nella nostre gallery e nei nostri video (tra i quali anche un'intervista al fratello di Rossi, Luca Marini arrivano nella Top-30) vi segnaliamo anche le auto storiche che sono sempre più numerose in questo appuntamento, come più numerosi in prospettiva futura potranno forse essere gli iscritti delle altre nazioni, per un rally che sarà sempre show ma forse un po' più aperto alle nuove frontiere.

Il bravo Bonanomi, che ha sfiorato la vittoria con la Citroen

Classifiche

1.Rossi,V. - Cassina,C. (FORD FIESTA) in 1:24'55.9; 2.Mikkelsen,A. - Neuville,T. (HYUNDAI NG i20) a 5.7; 3.Bonanomi,M. - Pirollo,G. (CITROEN DS3) a 8.4; 4.Cairoli,T. - Fappani,D. (HYUNDAI NG i20) a 21.8; 5.Longhi,P. - Santini,G. (FORD FIESTA) a 2'15.7; 6.Crugnola,A. - Lucca,M. (SKODA FABIA) a 2'34.8; 7.Freguglia,G. - Bollito,L. (FORD FIESTA) a 2'47.2; 8.Andreucci,P. - Andreussi,A. (PEUGEOT 208 T16) a 2'51.5; 9.Pasini,M. - Granai,L. (FORD FIESTA) a 2'58.9; 10.Bosca,A. - Aresca,R. (FORD FIESTA) a 3'10.1; 11.Tosini,L. - Peroglio,R. (SKODA FABIA) a 3'23.0; 12.Puricelli,M. - Magni,M. (CITROEN DS3) a 3'23.3; 13.Salucci,A. - Dotta,M. (HYUNDAI i20) a 3'25.1; 14.Brivio,R. - Brivio,L. (HYUNDAI i20) a 3'27.6; 15.Della Casa,L. - Beltrame,L. (FORD FIESTA) a 3'46.1; 16.Spinelli,M. - Vimercati,A. (FORD FIESTA) a 3'47.7; 17.Virag,M. - Pozzi,D. (FORD FIESTA) a 3'57.6; 18.Yates,R. - Giraudet,D. (FORD FIESTA) a 4'02.3; 19.Re,F. - Bariani,M. (SKODA FABIA) a 4'10.6; 20.Messori,D. - Lavazza,C. (FORD FIESTA) a 4'11.6; 21.Mella,S. - Florean,F. (FORD FIESTA) a 4'15.7; 22.Pollara,M. - Princiotto,G. (PEUGEOT 208 T16) a 4'23.9; 23.Bondioni,I. - Cola,S. (SKODA FABIA) a 4'27.1; 24.Roveta,A. - Gonella,N. (SKODA FABIA) a 4'32.0; 25.Locatelli,A. - Torri,M. (SKODA FABIA) a 4'36.5; 26.Marini,L. - Scattolin,S. (FORD FIESTA) a 4'49.3; 27.Fontana,F. - Savastano,S. (FORD FIESTA) a 4'57.9; 28.Lim,C. - Wydaeghe,M. (HYUNDAI NG i20) a 5'03.1; 29.Vellani,R. - Castiglioni,D. (PEUGEOT 208 T16) a 5'03.6; 30.Biolghini,P. - Rocchi,S. (SKODA FABIA) a 5'09.7; 31.De Martini,S. - Baggio,L. (FORD FIESTA) a 5'22.5; 32.Delecour,F. - Savignoni,A.d. (PEUGEOT 208 T16) a 5'30.2; 33.Nucita,A. - Mattioli,M. (124 ABARTH) a 5'31.3; 34.Reduzzi,D. - Maifredini,G. (PEUGEOT 208 T16) a 5'34.1; 35.Medici,D. - Bonacini,A. (SKODA FABIA) a 5'42.0; 36.Tagliani,M. - Musti,C. (FORD FIESTA) a 5'45.5; 37.Mabellini,A. - Lenzi,V. (124 ABARTH) a 5'53.9; 38.Caffoni,D. - Minazzi,M. (FORD FIESTA) a 6'28.4; 39.Mengozzi,M. - Schiumarini,A. (PORSCHE 997 R-GT) a 6'35.2; 40.Cressoni,M. - Zortea,M. (FORD FIESTA) a 6'38.7; 41.Bartyan,M. - Novelli,D. (FORD FIESTA) a 6'46.9; 42.Riccio,D. - Menchini,M. (FORD FIESTA) a 6'51.8; 43.Uzzeni,P.f. - Bondesan,F. (FORD FIESTA) a 7'02.1; 44.Sassi,A. - Romei,G. (PORSCHE 997 R-GT) a 7'13.8; 45.Maggi,D. - Maggi,I. (HYUNDAI i20) a 7'23.8; 46.Pinzano,C. - Cerruti,M. (SKODA FABIA) a 7'25.6; 47.Oldrati,E. - Mometti,R. (FORD FIESTA) a 7'30.6; 48.Dipalma,G. - "Cobra" (FORD FIESTA) a 7'59.0; 49.Terrini,S. - Ruggeri,R. (FORD FIESTA) a 7'59.9; 50.Baccega,S. - Oberti,L. (FORD FIESTA) a 8'15.0; 51.Moricci,P. - Garavaldi,P. (FORD FIESTA) a 8'19.7; 52.Brega,M. - Biglieri,C. (124 ABARTH) a 8'19.8; 53.Consani,R. - De La Haye,T. (PEUGEOT 208 T16) a 8'23.4; 54.Modanesi,A. - Succi,L. (124 ABARTH) a 8'43.1; 55.Roncoroni,M. - Brusadelli,P. (PEUGEOT 207) a 8'48.2; 56.Potente,L. - Pannunzio,S. (FORD FIESTA) a 9'02.3; 57.Zecchin,E. - Forato,A. (PEUGEOT 208 T16) a 9'07.2; 58.Papaleo,R. - Nuara,I. (FORD FIESTA) a 9'22.5; 59.Ballinari,I. - Togni,A.s. (FORD FIESTA) a 9'29.4; 60."Dedo" - Inglesi,E. (HYUNDAI i20) a 9'32.8; 61.Trentin,M. - Coletti,M. (PEUGEOT 207) a 9'38.5; 62.Degani,M. - Marai,D. (FORD FIESTA) a 9'56.2; 63.Colombo,M. - Sala,M. (CITROEN DS3) a 9'58.8; 64.Sabbadini,A. - Colombo,N. (FORD FIESTA) a 9'59.2; 65.Cianfanelli,N. - Mostacchi,N. (CITROEN DS3) a 10'04.1; 66.Marchetti,A. - Turatti,G. (RENAULT CLIO) a 10'11.7; 67.Patera,S. - Regis Milano,F. (FORD FIESTA) a 10'21.1; 68.Gabbiani,G.m. - Piva,P. (MITSUBISHI EVO X) a 10'38.3; 69.Danesi,Y. - Trolese,M.a. (SKODA FABIA) a 10'40.0; 70.Re,B. - Luca,M. (PEUGEOT 207) a 11'01.3; 71.Gianesini,M. - Cattaneo,F. (FORD FIESTA) a 11'04.8; 72.Orsignola,I. - Invernici,M. (FORD FIESTA) a 11'10.4; 73.Zanazio,G. - Ricci,G. (FORD FIESTA) a 11'43.1; 74.Palazzin,M. - Terrasan,N. (PEUGEOT 207) a 12'01.2; 75.Meda,G. - Meda,P. (MITSUBISHI EVO X) a 12'47.1; 76.Fumagalli,S. - Orio,M. (PEUGEOT 207) a 12'52.3; 77.Somaschini,R. - Benedetti,A. (PEUGEOT 207) a 12'56.8; 78.Ghirri,M. - Cangini,F. (PEUGEOT 207) a 13'22.9; 79.Guerrato,M. - Baggi,M. (124 ABARTH) a 13'28.5; 80.Marchetti,S. - Marchioni,G. (RENAULT CLIO) a 14'10.3; 81.Antonucci,R. - Antonucci,H. (PEUGEOT 207) a 14'17.7; 82.Belume',V. - Filippini,R. (FORD FIESTA) a 14'35.6; 83.Beretta,M. - Carrara,F. (FORD FIESTA) a 14'46.0; 84.Marchino,F. - Briani,R. (MITSUBISHI EVO X) a 14'56.3; 85.Grossi,R. - Grossi,A. (SKODA FABIA) a 15'58.0; 86.Sasselli,S. - Ballardini,M. (RENAULT CLIO) a 17'03.5; 87.Lumini,R. - Quarantani,C. (124 ABARTH) a 17'08.5; 88.Marelli,W. - Mores,E. (RENAULT CLIO) a 18'43.1; 89.Perosino,P. - Cicognini,M. (PEUGEOT 207) a 19'17.0; 90.La Rosa,V. - Calderone,C. (RENAULT CLIO) a 20'04.0; 91.Melino,M. - Ratnayake,H. (RENAULT CLIO) a 21'06.8; 92.Santalucia,M. - Pazzaglini,S. (RENAULT CLIO) a 23'28.2; 93.Fiore,N. - Grementieri,F. (RENAULT CLIO) a 25'17.4;

ABBANDONI. Perico,A. - Rossetti,L. (CITROEN DS3); Breen,C. - Molinaro,T. (CITROEN DS3); Cavallini,T. - Rossetto,A. (FORD FIESTA); D'Aste,S. - D'Aste,L. (FORD FIESTA); Lovisetto,A. - Tessaro,E. (CITROEN DS3); Carigi,M. - Corso,C. (PEUGEOT 207); Belli,M. - Lucchetti,M. (MITSUBISHI EVO X); Tenchini,G. - Fowler,J. (MITSUBISHI EVO X); Melloni,E. - Boccardo,M. (RENAULT CLIO); Garosci,R. - Catarsi,M. (RENAULT CLIO); Pogna,M. - Ballarini,F. (RENAULT CLIO); Bottarelli,L. - Zagami,G. (RENAULT CLIO);

MONZA RALLY HISTORIC SHOW. 1.Bianchini,M. - Darderi,D. (LANCIA RALLY 037) in 43'27.8; 2.Da Zanche,L. - Imperio,N. (PORSCHE 911 RS) a 17.9; 3.Riolo,S. - Rappa,G. (SUBARU LEGACY SEDAN) a 22.5; 4.Superti,M. - Brunetti,B. (PORSCHE 911 SC) a 26.4; 5.Melli,E. - Melli,E. (PORSCHE 911 SC) a 45.6; 6.Rizzuto,G. - Rizzuto,F. (PORSCHE 911 RS) a 1'41.3; 7."Lucky" - Pons,F. (LANCIA DELTA 16V) a 2'05.5; 8.Bianco,R. - Barbieri,R. (FORD SIERRA COSWORTH) a 2'07.5; 9.Montini,R. - Belfiore,R. (PORSCHE 911 SC) a 2'38.8; 10.Noberasco,G. - Ferrara,M. (BMW M3) a 3'24.2; 11.Visintainer,M. - Zona,F. (BMW M3) a 4'45.3; 12.Lo Presti,B. - Sala,F. (PORSCHE 911 SC) a 4'47.1; 13.Zanin,M. - Orietti,M. (BMW M3) a 5'15.8; 14.Acconciaioco,M. - Brea,R. (PORSCHE 911 SC) a 6'34.0; 15."Ben Walter" - Torlasco,M. (PORSCHE 911 SC) a 6'52.6; 16.Guglielmi,G. - Cunegatti,G. (PORSCHE 911 SC) a 7'58.7; 17.Fratti,M. - Iguera,M. (PORSCHE 911 SC) a 8'01.0; 18.Incerti,C. - Cazzaro,L. (LANCIA RALLY 037) a 8'37.4; 19.Sordi,E. - Nobili,M. (PORSCHE 911 SC) a 8'43.0; 20.Nodari,P. - Nodari,G. (BMW M3) a 9'26.1;

ABBANDONI. Musti,M. - Natino,F. (PORSCHE 911 RS); Zanussi,A. - Zanussi,L. (FIAT 131 ABARTH); Marchetto,G. - Zamboni,R. (BMW M3);

Video

 

  1 di 21  
  • ghero, bergamo (BG)

    rossi vince per la sesta volta il rally shoow vr46 di monza battendo come sempre dei rallisti professionisti. e chi aveva dubbi in tal proposito?pure per la irregolarità,che è bene ricordare,prevede l'eslusione della gara,se la sono cavata con un buffetto sulla guancia. orami è alal stessa stregua di un evento tra scapoli e ammogliati. considerando pure il fatto che rossi corre con il miglior materiale di tutto il lotto,per me sarebbe meglio dividere la gara tra i veri piloti di rally tra loro,e i cosidetti vip a lottare in una classifica tutta loro . almeno non ci sarebbe il rischio che i piloti delle 4 ruote siano svogliati a venire per dover essere sistematicamente battuti dall'unico pilota che deve vincere l'evento
  • Redazione Automoto, Milano (MI)

    La questione tecnica è sempre importante nello sport motoristico, parlando di "gare", ma non a caso questa manifestazione è gradualmente divenuta prioritariamente spettacolo, tanto da titolarsi Show. Gli iscritti extra-settore, di altri sport motoristici e non solo, insieme ai vari VIP, ne hanno decretato il successo gli anni passati. Ora potrebbe avere un ulteriore switch e anche nell'organizzazione pare esserci volontà di miglioramento agonistico, aprendosi maggiormente ai piloti dall'estero per esempio. Staremo a vedere, ma intanto rimane l'evento che maggiormente sa riempire i paddock dell'Autodromo Nazionale, nonostante la stagione.
Inserisci il tuo commento