autostrade

Ponte Morandi: un anno fa il crollo. Genova si ferma alle 11.36

-

A un anno esatto dal crollo autostradale di Genova, si ricorda la tragedia con presenti tutte le istituzioni nazionali

Ponte Morandi: un anno fa il crollo. Genova si ferma alle 11.36

Alle 11.36 di oggi saranno passati esattamente 365 giorni dalla tragedia che il 14 agosto 2018 causò la morte di 43 persone e aprì una profonda voragine ed una ferita indelebile nella città di Genova.

Oggi le cose hanno fatto molti passi avanti da quel giorno e certamente si può dire che la politica ligure stia facendo di tutto per restituire a Genova quella tranquillità che merita: sono stati abbattuti gli ultimi tronconi di Ponte Morandi che erano rimasti in piedi e sono iniziate le operazioni di costruzione del nuovo viadotto Polcevera che sarà firmato dall'archistar italiano Renzo Piano. A prendere parte alla cerimonia ci saranno anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il premier Giuseppe Conte, i rappresentanti del Governo - dai vicepremier Salvini e Di Maio, ai ministri Toninelli e Trenta - e numerose autorità civili e militari.

Anche la famiglia Benetton, attraverso i manager della holding del gruppo Edizione presenzierà domani alla cerimonia in ricordo delle 43 vittime del crollo di ponte Morandi. E tra i partecipanti ci saranno anche altre due delegazioni, una di Aspi Autostrade per l’Italia e l’altra di Atlantia, la società capogruppo.

L'Arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, officerà la cerimonia nel capannone della nuova Pila 9 del viadotto Polcevera una messa in suffragio e - dopo gli interventi istituzionali del sindaco di Genova Marco Bucci, del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, dei rappresentanti dei familiari delle vittime e del premier Conte - la città di Genova si fermerà per un minuto di raccoglimento alle 11.36.

In quel momento il suono delle campane delle chiese cittadine e il fischio delle sirene delle navi attraccate nel porto renderanno omaggio alle vittime. La cerimonia civile e religiosa verrà trasmessa in diretta dalla Rai, ma i cittadini potranno prendervi parte in prima persona: verranno infatti posizionati due maxi schermi sul lato nord e sul lato sud di via 30 Giugno.

"Invito tutti i cittadini genovesi a partecipare alla cerimonia in memoria delle vittime di ponte Morandi. A chi non potrà intervenire chiedo comunque di osservare un momento di raccoglimento alle 11.36, in qualsiasi posto si trovi - afferma il Sindaco di Genova e ommissario per la ricostruzione, Marco Bucci - Stringiamoci idealmente insieme per ricordare le persone che hanno perso la vita in quel tragico evento e per sentirci ancora una volta comunità unita, come abbiamo dimostrato in questo anno trascorso."

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento