attualità

Targa inesistente, senza assicurazione: sequestrata l’auto della famiglia rom di Casal Bruciato

-

Priva di RC auto e con targa dismessa nel 2004 la vettura della famiglia di origine bosniaca al centro delle polemiche dopo l'assegnazione di una casa popolare

Circolava con una targa dismessa nel 2004 e sprovvista di assicurazione RC auto: con queste motivazioni la Polizia Municipale di Roma ha sequestrato la Lancia Lybra Wagon di Imer Omerovic, il capofamiglia della famiglia rom al centro dell’attenzione dei media per le polemiche di questi giorni dopo aver ottenuto un alloggio popolare nel quartiere di Casal Bruciato.

Lo riporta Il Tempo, che riferisce come la scoperta sia stata fatta da un militante di CasaPound, l’associazione che ha guidato le proteste contro l’assegnazione della casa popolare di via Satta agli Omerovic.

«Abbiamo fatto un controllo tramite l'applicazione che indica se una macchina è assicurata o meno. Secondo voi quale è stato il responso? Informati i vigili, dopo un ulteriore controllo, hanno fatto caricare la macchina e portata urgentemente via. Perché tutta questa strana fretta per l'automobile della nuova famiglia assegnataria di Casal Bruciato? Perché si è poi scoperto che la targa risulta dismessa dal 2004! E, se non bastasse, fino al 2004 era immatricolata a una Mazda!», ha spiegato al quotidiano romano il coordinatore del comitato per il IV Municipio Fabrizio Montanini

In un’intervista alla Rai Imer Omerovic aveva riferito di lavorare tra le altre cose anche nel settore della «compravendita di auto usate su Internet».

Fonte: Il Tempo

 

  • maxfak, Castrezzato (BS)

    Il Comune di Roma gli ha dato anche una casa popolare a questi parassiti qui!
  • effe66ale, Pistoia (PT)

    Secondo me, anche se mi spiace dirlo, non c'è troppo da sorprendersi. Non è la prima volta che quelle che appaiono "vittime" sono peggio di chi li accusa.
    Anche qui è l'ennesimo teatrino del gioco delle parti, di un senso di buonismo che qualcuno ci vuole in ogni modo trasmettere e di chi invece ha interesse a soffiare sul fuoco e sul malcontento generale.
    E nel mezzo la gente che tutti i giorni lavora, si fa il mazzo e paga le tasse per non ottenere bulla...
    Comunque è inconcepibile che si agevolino persone di questo stampo..
Inserisci il tuo commento