anteprima

Toyota Yaris 2020 | Il piccolo genio è tornato, più efficiente e sportivo

-

Per entrambe, le prime consegne in Italia sono previste a giugno, mentre gli ordini inizieranno già in primavera. La produzione per l’Europa resta sempre concentrata nello stabilimento francese di Valenciennes, su cui la Toyota ha appena investito oltre 300 milioni di euro proprio per l’ammodernamento delle linee da cui uscirà la nuova Yaris

In venti anni di storia la Yaris di strada ne ha fatta molta ed oggi dopo aver sostanzialmente sdoganato il concetto della vettura compatta ibrida con la terza generazione è arrivato il momento del quarto capitolo della saga per una vettura pensata e costruita in Europa per gli automobilisti europei.

Compatta, come sempre, Yaris non ha scelto di seguire le mode in termini di dimensioni...anzi è diminuita di mezzo centimetro rispetto al passato andandosi a posizionare 11 cm sotto la media delle competitor dirette in lunghezza a tutto vantaggio di una migliore manovrabilità cittadina. Un valore che non inficia più di tanto l'abitabilità visto che l'utilizzo della nuova piattaforma TNGA-B ha permesso di sfruttare 256 cm di passo ed allo stesso tempo sbalzi più ridotti rispetto al passato.

Anche il valore di altezza è diminuito (147) mentre è aumentata la larghezza di cinque centimetri fino a toccare quota 175. Identico il valore del bagagliaio, manca invece la possibilità di far scorrere le sedute posteriori, elemento che Yaris aveva introdotto nelle prime due generazioni e poi scomparso.

La vista posteriore della nuova Yaris 2020
La vista posteriore della nuova Yaris 2020

L'idea generale è quella di una macchina più sportiva, con la tecnologia giusta al posto giusto (fari led davanti e dietro) ma anche interni che vantano un nuovo sistema multimediale con schermo da 10" e strumentazione digitale con due quadranti circolari ed uno schermo centrale a cui si aggiunge l'head-up display che "spara" sul parabrezza.

Presenti in vettura Apple Carplay ed Android Auto oltre ad una serie di sistemi di aiuto alla guida di livello 2 evidenti nella presenza del radar ben integrato sotto al logo Toyota nella generosa calandra. La sicurezza è di primo livello non solo per quanto riguarda la parte attiva ma anche quella passiva visto che il nuovo telaio è stato pensato per essere più sicuro in caso di impatto ma anche per offrire elementi come l'airbag centrale che evita il contatto tra le teste degli occupanti in caso di incidente.

L'introduzione della piattaforma TNGA-B dovrebbe aver migliorato anche le caratteristiche di sterzo, il lavoro delle sospensioni ma anche i valori di NVH (confort) che secondo i vertici Toyota sono al top del segmento. Dovrebbe essere migliorato anche il raggio di sterzo, limite della Yaris nella versione con cerchi da 16", visto che l'introduzione di motori trasversalmente più compatti dovrebbe aver permesso l'uso di un maggior angolo delle ruote anche a fronte delle nuove ruote da 17".

Gli interni della nuova Yaris 2020
Gli interni della nuova Yaris 2020

I motori al lancio saranno tre: un mille tre cilindri, manuale, ma soprattutto il nuovo 1.5 (sempre tre cilindri) completamente in alluminio che sarà disponibile nella variante standard con cambio manuale o in quella ibrida con la classica combinazione ibrida e trasmissione e-cvt. Non sono stati dichiarati i valori di potenza ma Toyota dichiara un aumento di potenza del 15% circa ed un miglioramento dell'efficienza del 20% per un totale che va ben oltre il 40% nell'efficienza complessiva del motore.

Prime consegne a giugno, produzione nello stabilimento francese di Valenciennes dove Toyota ha recentemente investito 300 milioni di euro per l'ammodernamento delle linee produttive.

  • carlo.caroni, Albavilla (CO)

    se va bene(e a lungo)come la Mk1,che ho avuto,la consiglio assolutamente.
  • Toscano34, Siena (SI)

    Sembra un Panigale!!11!!!
Inserisci il tuo commento