Curiosità

Valentino Rossi prova la Ferrari 488 Pista a Fiorano [Video]

-

Valentino Rossi ha testato la Ferrari 488 Pista a Fiorano

La passione di Valentino Rossi per la Rossa non accenna a sopire: il nove volte campione del mondo ha approfittato di una visita a Maranello per provare la nuova vettura di casa, la Ferrari 488 Pista. 

Rossi, 39 anni compiuti a febbraio, in passato era stato protagonista di altri test con una Ferrari: il pilota di Tavullia ha effettuato diverse prove con le monoposto F1 della Rossa dal 2004 al 2010. Rossi, reduce dal terzo posto in Qatar nella gara inaugurale della stagione 2018 di MotoGP, ha messo alla prova i 720 CV della 488 Pista a Fiorano.

Vista la vocazione racing della vettura, che condivide diverse soluzioni con la 488 GTE che la Rossa schiera nel WEC, potrebbe essere un primo passo verso un futuro nelle competizioni a due ruote. Eventualità, questa, che in ogni caso non dovrebbe verificarsi prima di due anni, visto il recente rinnovo del contratto che lega il pilota di Tavullia a Yamaha fino al 2020. 

 

Test Ferrari at Fiorano circuit with the brand new 488 Pista 🚀🚀🚀 📸 @calloalbanese

Un post condiviso da valeyellow46 (@valeyellow46) in data:

La 488 Pista è dotata del propulsore V8 Ferrari più potente di sempre, un biturbo di 3.9 litri in grado di sviluppare fino a 720 CV di potenza - 50 in più - e 770 Nm di coppia massima a 3000 giri/min in settima marcia. I numeri della 488 Pista sono notevoli: è in grado di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi e quello da 0 a 200 km/h in 7,6 secondi; la vettura tocca i 340 km/h.

Come si evince già dal suo nome, la 488 Pista trae ispirazione dall'attività di Ferrari nel mondo delle corse, sia in Formula 1 che nel WEC: l'S-Duct integrato nel frontale è di matrice F1; i diffusori anteriori, invece, sono basati su quelli della 488 GTE del mondiale Endurance, così come la doppia Kink Line. Inediti sono il diffusore posteriore e lo spoiler posteriore, rialzato e più esteso. Questi accorgimenti hanno permesso di aumentare l'efficienza aerodinamica del 20%.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento