mostra aiuto
Accedi o registrati
RC Auto

Incidente con veicolo senza assicurazione, ecco cosa fare

-

Vediamo cosa possiamo fare per essere risarciti dal Fondo di Garanzia nel caso di incidente con veicoli non assicurati, non identificati o negli altri casi non coperti normalmente

Incidente con veicolo senza assicurazione, ecco cosa fare

Come abbiamo documentato solo poche settimane fa, secondo gli ultimi dati diffusi da uno studio della Fondazione ACI sulle strade italiane circolano pericolosamente 3,5 milioni di veicoli privi di regolare polizza RC. Una cifra enorme, che corrisponde al 7% dell’intero parco circolante.

Non tutti sanno però che in Italia è previsto un Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada gestito dalla Consap (Concessionaria per i Servizi Assicurativi Pubblici) che è stato predisposto per risarcire tutti coloro che hanno subito un incidente con un veicolo non assicurato.

Tutti i casi in cui può intervenire il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada

In particolare il fondo opera nel caso di sinistri provocati da veicoli o natanti non solo non assicurati ma anche non identificati o assicurati con imprese poste in liquidazione coatta amministrativa (ovvero fallite).

incidente stradale lamborghini
Il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada è stato predisposto per risarcire chi ha subito un incidente con un veicolo non assicurato regolarmente

 

Il Fondo di Garanzia prevede risarcimenti anche nel caso in cui avvenga un sinistro con veicoli posti in circolazione contro la volontà del proprietario o con mezzi spediti nel territorio italiano da un altro Paese dell’Unione europea o Islanda Liechtenstein e Norvegia. È prevista una copertura assicurativa infine anche nel caso in cui avvenga un incidente con un veicolo estero con targa non corrispondente.

Cosa fare per essere riscarciti dal Fondo?

In ognuno di questi casi il danneggiato deve inoltrare richiesta di risarcimento con raccomandata alla Consap e all’impresa designata competente per il luogo dove è avvenuto il sinistro: l’elenco si trova sul sito www.consap.it, insieme ad un modulo per la domanda.

 

Il Fondo di Garanzia interviene nei limiti del massimale di legge vigente al momento del sinistro, attualmente pari a 2,5 milioni di euro per i danni alle persone e 500.000 euro per quelli arrecati alle cose. In quarant’anni di attività il Fondo di Garanzia ha versato risarcimenti per oltre sei miliardi di euro relativi a 1,3 milioni d’indennizzi.

In poche parole chi utilizza un mezzo di trasporto regolarmente coperto da una polizza assicurativa, pagando ad ogni scadenza il premio RC, si ritrova a finanziare un fondo reso necessario da tutti coloro che non sono in regola con quanto stabilito dalla legge e che utilizzano mezzi non coperti da una regolare polizza assicurativa

Ma da dove arrivano i soldi del Fondo?

Ma come viene finanziato questo fondo? E qui arrivano le brutte notizie perché sono tutti coloro che pagano regolarmente l’assicurazione del proprio veicolo a contribuire al finanziamento del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, con un aliquota obbligatoria del 2,5% applicata ad ogni premio RC Auto.

 

In poche parole chi utilizza un mezzo di trasporto regolarmente coperto da una polizza assicurativa, pagando ad ogni scadenza il premio RC, si ritrova a finanziare un fondo reso necessario da tutti coloro che non sono in regola con quanto stabilito dalla legge e che utilizzano mezzi non coperti da una regolare polizza assicurativa.

 

  • fedelisssimo, Anzio (RM)

    Non fatevi fregare, il mondo ha bisogno di voi.

    La verità è che l'assicurazione non è obbligatoria e che il governo deve avere la sua assicurazione. Le strade sono di sua proprietà per cui se siete in regola con le regole stradali dovreste avere un risarcimento per i danni anche senza assicurazione. Il governo è diventato nazista perchè voi stessi avete richiesto che tutti avessero un'assicurazione. Grande sbaglio! Stare svegli non dovrebbe diventare una qualità di pochi.
  • vito.pas, Torre del Greco (NA)

    per danilo82

    Penso proprio di si.
    Se ti interessa potrei darti una consulenza per ottenere il risarcimento che ti spetta.
    Mi scuso con la redazione ma indico la mia mail perchè non ho trovato modo sul sito di inviare un mess privato.
    vi_pas@tiscali.it
    Ciao
Inserisci il tuo commento