partnership

Mercedes: AMG stacca la spina da Ducati 

Si interrompe con effetto immediato ogni tipo di collaborazione tra AMG e Ducati. Questa la laconica comunicazione da parte dei vertici di Stoccarda. Spariranno, dunque, i loghi AMG dalle carene e le tute del team MotoGP ma anche la Diavel AMG dal listino...

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa
valentino amg

La notizia dell'acquisto di Ducati da parte di Audi non poteva che scatenare una serie di reazioni da parte della Mercedes, che attraverso la controllata AMG aveva intrapreso alcune iniziative di co-marketing riguardanti l'ambito della MotoGP e del prodotto di serie.


In una nota Stoccarda fa sapere che l'acquisto della Casa motociclistica emiliana da parte di un competitor pone fine immediata ad ogni ulteriore collaborazione tra le parti, che dalla fine del 2010 aveva portato ad entrambi grandi risultati nell'ambito della comunicazione, dei prodotti e dello sport, nonostante i risultati non propriamente di successo ottenuti dal team ufficiale MotoGp.

Malgrado Daimler avesse, attraverso uno dei suoi brand, forte interesse e motivazione nello spingere le attività di collaborazione con Ducati, culminate proprio con la sponsorizzazione di Valentino Rossi in MotoGP, la realizzazione di una Diavel AMG (ora pezzo da collezione) e quella di alcune vetture di forte ispirazione Ducati (la SLK 55 AMG Streetfighter Yellow vista al Motor Show 2011 ad esempio) e la fornitura di vetture da parte di AMG allo staff dirigenziale, non c'è mai stata una concreta possibilità di vedere la Rossa nel pacchetto di brand detenuti dal Gruppo di Stoccarda.

Per voce dello stesso Smith - vice president marketing and sales Mercedes-Benz Car - Daimler aveva fatto sapere di essere esclusivamente interessata alla produzione di vetture premium e non alla realizzazione di motociclette. 
 
La scontata decisione da parte di Daimler dovrebbe sortire come primo effetto "visibile" quello della scomparsa dei loghi dalle carene e dalle tute MotoGP.

Di seguito la comunicazione ufficiale, in inglese, giunta da AMG
"Since the end of 2010 a successful marketing cooperation has existed between AMG and Ducati. The company takeover by a rival car manufacturer has understandably resulted in the end of any further collaboration. The takeover of Ducati was never our aim – our focus lies clearly in developing and producing premium performance cars and we will be concentrating all our energy on this."



19/04/2012


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono stati inseriti 14 COMMENTI. Commenta »

  • 1. e ti credo

    mi pareva scontato..

  • 2. Peccato. Mi piacevano

    Mi piacevano molto assieme. E' un peccato. Il primo video di Audi non promette nulla di buono!

  • 3. và così...

    METTERANNO I 4 ANELLI...HIHIHI!!!

  • 4. Purtroppo!!!!

    Ormai tutto diventa monopolio dei tedeschi, cinesi, giapponesi e via dicendo.., mi dispiace che noi Italiani non abbiamo piu' il coraggio di mostrare la fedelta' e la compettività per trattenetre e rilanciare i Nostri grossi marchi, in questo caso stiamo perdendo un'altro pezzo di storia!
    Scusate lo sfogo! Un lamps a Tutti.

  • 5. nascerà la 4desmo......

    Bella la collaborazione Amg ma piu' che qualche logo e personalizzazioni di modelli che portava???
    Spero che anche qui i Ducatisti non alzino il nasino!!!
    Entrare in un colosso come il Gruppo VW sotto l'ala delitè dei 4 anelli vuol dire tanto....tecnologie a disposizione per migliorare ancora il Buono che c'è già e tutto il resto
    Eppoi 4 anelli sulla carena e sulle tute mica male, e VALENTINO dopo l'endurance settimana scorsa a bordo della 458...magari farà un pensierino alla 24 ore di LM in versione Diesel....
    Forza Ducati, Forza Italia..........Estro e capacità Italiane sostenute dalla perfezione germanica

  • 6. curiosità

    quante ducti diavel han venduto fino a adesso? magari può diventare una moto da collezione

  • 7. grazie

    lo stipendio di valentino deve aver dato il colpo di grazia alla già pessima economia della ducati.... ahahahah

  • 8.

    Ferdinand sferra un altro colpo tremendo all'industria italiana....è lui, il capo supremo del gruppo Wolkswagen, il vero cannibale: tremendo,determinatissimo,capacissimo, con un obbiettivo preciso....far diventare l'azienda che rappresenta l'unica al mondo. Mentre Marchionne si prende una fallita e fallimentare fabbrica americana Ferdinand Piech conquista l'America con i marchi più prestigiosi al mondo. Ci ha già preso: Bugatti, Lamborghini e adesso la Ducati...gli mancano, Alfa Romeo, Ferrari e Maserati, ma secondo me non tarderà...lasciandoci la Fiat e la lungodegente Lancia!!!!!

  • 9. ....

    visti i risultati in VW, spero che il Sig. Piech si compri presto, prestissimo tutte le altre maggiori aziende italiane di produzione auto :-)
    rischierebbero di guadagnarne posti di lavoro e fondi per la cassaintegrazione...

  • 10. mah...

    Non ho mai creduto molto a queste " accoppiate " per creare auto e moto con le stesse colorazioni. A questo punto AMG era utile alla Ducati solo per fare cassa, anche perche' loro da come si legge non sono mai stati intenzionati ad acquistarla.
    Penso che con Audi possa fare molto di piu', oltre ad essere una grande azienda guardate cosa ha fatto con la Lamborghini, l'ha acquistata potenziata ed ora le lamborghini sonoveramente molto ma molto piu' belle mantenendo comuque una bella fetta di Made in Italy.
    Penso che Audi e' stata la migliore tra tutte le pretendenti, ve la immaginate la Ducati guidata dai Thailandesi della TATA ???
    Certo che Bonomi poteva anche tenersela.................... Ah!!!! DIO DENARO !!!!!!!!

  • 11. come al solito si parla di Vale...

    forse da questo passaggio potrebbe nascere qualcosa di buono anche nel reparto corse, nell'articolo è confermato che l'unione con AMG non aveva portato effetti positivi nella moto gp, magari adesso cambia qualcosa anche e soprattutto in termini di investimenti. Si perchè fino ad ora abbiamo visto riproporre la stessa minestra riscaldata e non un vero nuovo progetto.

  • 12. vi ricordo...

    ...che la Bugatti è una casa francese fondata nel 1909 in alsazie (ex territorio tedesco) e non italiana.......meglio l'Audi che il fallimento e la cassa integrazione

  • 13. ok!

    Perso un sponsor ne arriveranno altri....almeno spero!

  • 14. jacpos81...

    ... vorrei solo renderti partecipe del fatto che Valentino lo stipendio in ducati di questi 2 anni se lo è portato da casa con gli sponsor suoi, e ne sono avanzati altri di soldini per portare avanti il progetto...
    ... che non riesca a vincere è un conto, che la gente sproloqui gratuitamente è un altro...

    lamps

 
Ricerca articoli
 
Ricerca Concessionarie:

Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
  • Massimo Clarke: "A rulli e a sfere, le regole del gioco"

    Questa volta parliamo dei materiali utilizzati per gli anelli, le gabbie e i corpi volventi dei cuscinetti. Le modalità di impiego, l’interferenza di montaggio e il gioco di funzionamento | M. Clarke

  • Moto Guzzi V7 II Stone, Special e Racer

    V7 seconda generazione: arrivano l’ABS, il controllo di trazione, un nuovo cambio a sei marce e più comfort per il guidatore. Non cambiano i prezzi e il piacere di guida. E' un po' rigida sullo sconnesso e relativamente agile

 
ATTENZIONE