mostra aiuto
Accedi o registrati
Personaggi

Tom Tjaarda è nel paradiso dei grandi

-

Tom Tjaarda, il papà della 124 Spider, è scomparso a 82 anni. Il nostro ricordo

Tom Tjaarda è nel paradiso dei grandi

Vi è una dimensione ove si genera il tutto, il bello, la Natura e tutte quelle sue splendide manifestazioni di cui è composta. Ora Tom è lì, in tutta la sua essenza.

Grazie Tom, ci hai lasciato delle auto straordinarie e dei messaggi ancor più belli. Come scordare la visione che ci hai così ben raccontato riguardo alla Democrazia della Grecia antica, modello di ineccepibile modernità socio-culturale, fattore determinante e imprescindibile affinchè la nostra civiltà abbia potuto creare espressioni magistrali di bellezza? Se non c'è democrazia non c'è bellezza nei progetti raccontavi nei preziosissimi incontri che ci hai concesso, ti sbagliavi? Ora in Grecia abbiamo la troika...Erano “solo discorsi di automobili”? No, era una visione globale, un modo di essere e di pensare di un designer completo, calibrato, sempre simpatico e straordinario.

Certo, vedere la Ferrari 365 California potrebbe bastarci come oggetto che esprime un modo di essere, la tua eleganza e a che mondo pensavi di dedicare una bellezza del genere.

Ma come la bellezza di The Floating Piers di Christò era completata dalla presenza della folla che lo percorreva, anche le tue auto erano sempre dedicate ad un tipo di persona che le avrebbe guidate. Anche la popolare Fiesta, non solo la stupenda Fulvia Coupè one off. Non erano fini a se stesse, facevano parte di una visione socio-economica molto precisa ed attenta, nonché umana nel suo più nobile significato.

Sorridiamo a pensare di contro a qualche aneddoto che i tuoi collaboratori raccontavano divertiti su di te in Pininfarina quando oltre alla concretezza della tua visione magari arrivavi qualche minuto dopo o soprassedevi sempre con quella tua straordinaria eleganza ai dettagli più bassi della vita di ogni giorno. Ti hanno addirittura quasi romanzato in un bellissimo libro per questi tuoi modi.

Volessimo non capirti diremmo che con te se ne va un epoca, ma dato che la tua progettazione era sempre attuale e positiva dobbiamo solo farne tesoro e mettere a frutto quanto imparato senza nostalgie che offendano la tua luminosa creatività.

Svegliarsi e venire a sapere che sei andato avanti lascia un groppo allo  stomaco e senso di vertigine. Straordinario constatare invece che la tua visione del mondo, che hai così ben incarnato, rimarrà sempre viva e non solo un caro ricordo.

Ora lo studio e vuoto e restano l'umano dolore e tanti, tanti straordinari progetti  da andare a ripescare, studiare e da cui trarre felicissima ispirazione per proseguire con una visione del design accattivante, positiva ed elegantissima come è stato per Tom.

La nostra intervista: http://www.automoto.it/news/tom-tjaarda-l-amore-per-l-auto.html

Alessandro Sammartini

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento