Formula 1

F1, da Mercedes la conferma: Hamilton non ha diritto di veto

-

Toto Wolff e la Mercedes hanno smentito le voci che parlavano di un diritto di veto sul compagno di squadra nell'accordo con Lewis Hamilton. Ipotesi che, visto il contratto annuale, non avrebbe avuto senso di esistere

F1, da Mercedes la conferma: Hamilton non ha diritto di veto

Tra le varie indiscrezioni circolate prima del rinnovo del contratto che lega Lewis Hamilton alla Mercedes c'era anche la voce secondo cui il sette volte campione del mondo avrebbe avuto diritto di veto sul compagno di squadra. Questa ipotesi è stata smentita direttamente dall'account Twitter della scuderia di Brackley. Lewis, si legge in un Tweet, non ha questo diritto. "La scelta dei piloti è a discrezione della scuderia", si puntualizza.

Lo stesso concetto è stato espresso anche dal team principal della Mercedes, Toto Wolff, che in un'intervista concessa ad Auto Motor und Sport ha pure negato che Hamilton abbia avanzato richieste sui diritti televisivi, pretendendo una fetta degli introiti di Mercedes. Non che il diritto di veto, nell'ottica dell'accordo ufficializzato oggi, avesse alcun senso. Hamilton ha infatti rinnovato su base annuale, e Valtteri Bottas era stato confermato per questa stagione addirittura lo scorso agosto, dopo una trattativa condotta direttamente dal CEO di Daimler, Ola Kallenius. Hamilton, quindi, non avrebbe in ogni caso avuto bisogno di puntare i piedi, avendo già il compagno di squadra più congeniale alle sue esigenze. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento