Gp Brasile 2016

F1, Gp Brasile 2016, Raikkonen: «Il mio non è stato un giro perfetto»

-

Kimi Raikkonen, terzo nelle qualifiche ad Interlagos, non era convinto della bontà del giro che gli è valso la seconda fila

F1, Gp Brasile 2016, Raikkonen: «Il mio non è stato un giro perfetto»

«Il mio non è stato un ottimo giro, pensavo non fosse sufficiente a farmi ottenere la terza posizione»: si sbagliava Kimi Raikkonen, riuscito invece ad agguantare la seconda fila al volante della sua Ferrari SF16-H. Il pilota finlandese è riuscito a battere la concorrenza conquistando il titolo di best of the rest in qualifica. 

Nonostante il risultato conseguito, il feeling con la monoposto oggi non è stato ottimale. «La sensazione non era buona, ho avuto problemi nel settore centrale, anche se il risultato è migliorato nel corso delle qualifiche», spiega Raikkonen, che nel 2007 vinse proprio ad Interlagos il suo unico titolo mondiale. 

«Ho spinto per tutto il corso delle qualifiche - prosegue Raikkonen - in particolare nel settore centrale della pista, e poi sinceramente l’ultimo tentativo per me era abbastanza nella media; la Mercedes, in ogni caso, è più avanti. Ho avuto qualche problema nelle prime due curve nel portare a temperatura ottimale gli pneumatici, e non ero contentissimo. È stato in ogni caso sufficiente a portarmi al terzo posto. Vedremo come andranno le cose domani».

Il compagno di squadra di Raikkonen, Sebastian Vettel, non è riuscito ad andare oltre il quinto posto. «In generale sono contento delle mie qualifiche - spiega Vettel -. Certo, l’ultimo run non è stato ideale; forse sono stato troppo conservativo. In generale, penso sia stata una buona sessione; la vettura si è comportata bene; probabilmente avrei dovuto metterci qualcosa in più».

Ieri siamo andati bene nei long run; domani dovremo essere in forma. Mercedes sembra molto veloce, anche sul passo gara. La nostra rivale principale sarà la Red Bull, che ha avuto un ritmo simile al nostro in qualifica

«Ieri sul giro secco abbiamo avuto qualche problema - prosegue Vettel - mentre siamo andati bene nei long run, domani dovremo essere in forma. Mercedes sembra molto veloce, anche sul passo gara. Cercheremo di inseguirli, ma la nostra rivale principale sarà la Red Bull, che ha avuto un ritmo simile al nostro in qualifica».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento