F1, GP Emilia Romagna 2022: vince Verstappen. Leclerc sesto

  • di Massimiliano Amato
Max Verstappen vince il Gran Premio dell'Emilia Romagna 2022 di Formula 1. Sergio Perez e Lando Norris completano il podio. Sesto Charles Leclerc, Lewis Hamilton è quattordicesimo, ritirato Carlos Sainz
  • di Massimiliano Amato
24 aprile 2022

Doppietta della Red Bull ad Imola: ad aggiudicarsi il Gran Premio dell’Emilia-Romagna, quarta prova del mondiale 2022 di Formula 1, è stato Max Verstappen. Quella di Imola è la ventiduesima vittoria in carriera e la seconda stagionale per il campione del mondo, che si toglie la soddisfazione di salire sul gradino più alto del podio in casa della Ferrari. Verstappen autore anche del giro veloce ha dominato sin dalla partenza, mostrando una superiorità sugli avversari sia sul bagnato che con l'asciutto. L'olandese ha tagliato il traguardo con un vantaggio di sedici secondi e sei su Sergio Perez, che completa l'uno-due della Red Bull. Sul gradino più basso del podio come l'anno scorso Lando Norris davanti a George Russell e Valtteri Bottas

Gara da dimenticare per la Ferrari con Charles Leclerc autore del primo errore in questa stagione che è andato a muro quando era terzo, transitando sotto la bandiera a scacchi sesto, mentre Carlos Sainz per il contatto al via con Daniel Ricciardo si è ritirato come in Australia. Lewis Hamilton chiude uno dei week end più difficili della sua carriera tredicesimo e nuovamente fuori dalla top ten, perdendo il duello con Russell, e venendo doppiato dal suo grande rivale Verstappen. 

Verstappen a differenza della Sprint race parte bene e mantiene la prima posizione, al contrario di Leclerc che viene passato da Perez e Norris. Alle loro spalle incidente fra Ricciardo e Sainz che come in Australia è costretto al ritiro nei primi giri. Al rientro ai box della safety car, Verstappen allunga approfittando che Leclerc è impegnato nel duello con Norris che supera nell'ottavo giro lanciandosi all'inseguimento delle Red Bull. Inizio di corsa dai due volti per la Mercedes con Russell sesto invece Hamilton è fuori alla zona punti e riesce a superare Fernando Alonso, che è costretto al ritiro per la rottura della pancia, causato dal contatto al via con Mick Schumacher.

Verstappen aumenta il suo vantaggio, con Leclerc che dopo essersi liberato di Norris gira più veloce di Perez e riduce il distacco. Dietro di loro Russell e Bottas superano Magnussen in crisi con le gomme, conquistando la quinta e sesta posizione. Il primo ad effettuare il pit stop è Ricciardo, seguito da Perez che anticipa la sosta per evitare di essere superato da Leclerc. Il giro dopo fanno la sosta anche Verstappen che torna in pista primo, e Leclerc il quale esce dai box davanti a Perez. Il pilota della Ferrari paga un pit stop di un secondo più lento dalle Red Bull, e le gomme più calde delle sue di Perez che si riprende la seconda posizione. Leclerc appena manda in temperatura le gomme si riavvicina, ma la superiorità della Red Bull nei confronti della Ferrari sul dritto e il poter utilizzare il drs, non gli permettono di provare l'attacco, anche quando il messicano commette un errore alla Variante Gresini.

La situazione non cambia con Verstappen che nonostante l'ampio vantaggio, continua a migliorare il suo giro veloce e doppia Hamilton rallentato da Gasly che non riesce a superare, e Perez che allunga su Leclerc che dopo aver chiesto di andare sul piano B viene accontentato, e va ai box per mettere le soft. Come in precedenza per il monegasco il rientro in pista è difficile ed esce dai box quarto dietro a Norris, mentre la Red Bull risponde subito alla Ferrari richiamando Verstappen e Perez. Leclerc come nel primo stint appena si libera di Norris si avvicina a Perez, ma dopo aver fatto la miglior prestazione, nel corso del 54° giro perde il controllo della macchina finendo a muro.  Fortunatamente la sua F1-75 non riporta troppi danni e quando va ai box per cambiare l'ala torna in pista nono. 

Verstappen non si accontenta di ridurre il distacco nel mondiale ma si riprende il giro veloce. Invece Leclerc cerca di rimediare al suo errore superando Magnussen, Vettel e Tsunoda. Verstappen gestisce soltanto negli ultimi giri per godersi il secondo successo consecutivo nel Gran Premio dell'Emilia Romagna, portandosi a meno 27 da Leclerc nella classifica piloti. Alle sue spalle Perez fa piazzare la prima doppietta stagionale della Red Bull precedendo Norris che regala il primo podio della stagione alla McLaren. Invece Russell per la terza gara di fila il migliore in casa Mercedes riesce a tenere dietro Bottas che ha provato fino al traguardo di battere il suo erede nel Team di Brackley. 

Oltre a Leclerc completano la top ten Vettel che guadagna cinque posizioni rispetto alla Sprint race, Magnussen e Lance Stroll. Undicesimo Alexander Albon protagonista di un'altra bella prestazione, seguito da Pierre Gasly che ha tenuto dietro Lewis Hamilton il quale non è mai riuscito a superare il francese, finendo fuori dalla zona punti.  La classifica del Gran Premio dell'Emilia Romagna è chiusa da Esteban Ocon, Guany Zhou, Nicholas Latifi, Mick Schumacher autore di molti errori durante la corsa, e Daniel Ricciardo.

La corsa minuto per minuto

16.35 Max Verstappen vince il Gran Premio dell'Emilia Romagna 2022 di Formula 1!

16.34 Inizia l'ultimo giro.

16.34 Leclerc supera Tsunoda e sale in sesta posizione.

16.33 Due giri al termine.

16.32 Bottas si fa vedere negli specchietti da Russell.

16.30 Leclerc passa in rettlineo Vettel e conquista la settima posizione.

16.28 A cinque giri dalla fine Verstappen ha 13.2 su Perez.

16.27 Bottas si avvicina a Russell.

16.25 Leclerc supera Magnussen e sale in ottava posizione.

16.24 Verstappen toglie il giro veloce a Leclerc.

16.23 Leclerc torna in pista nono.

16.22 Leclerc torna ai box per cambiare l'ala anteriore.

16.22 Colpo di scena Leclerc va a muro ma riesce a tornare in pista.

16.21 Perez fa il giro ma Leclerc se lo riprende subito.

16.19 Giro veloce per Leclerc che è a otto decimi da Perez.

16.19 Seconda sosta per Verstappen. Gomme rosse anche per lui.

16.18 Leclerc supera Norris e si lancia all'inseguimento di Perez.

16.18 Risponde subito la Red Bull che richiama ai box Perez.

16.17 Leclerc torna in pista quarto dietro a Norris.

16.16 Pit stop per Leclerc. I meccanici Ferrari gli montano le soft.

16.15 Leclerc riporta sotto i tre secondi il distacco da Perez.

16.13 Tsunoda supera Magnussen e sale in ottava posizione.

16.10 Hamilton prende la scia a Gasly ma in curva uno alza il piede.

16.09 Leclerc chiede di andare sul piano B, ma il suo ingegnere gli dice di no.

16.06 Leclerc non riesce a tenere il passo della Red Bull, e vede salire il suo distacco su Perez a 2.3.

16.04 Hamilton viene doppiato da Verstappen.

16.02 Verstappen sta per doppiare Hamilton.

15.59 Verstappen nonostante il vantaggio di 11.6 su Perez e 13.5 su Leclerc, non alza il pieda ma fa di nuovo il giro veloce.

15.58 Hamilton è sempre incollato a Gasly ma non riesce a superarlo.

15.55 Da questo giro i piloti possono utilizzare il drs.

15.53 Nuovo giro veloce di Verstappen. Perez porta a 2.5 il suo vantaggio nei confronti di Leclerc.

15.52 Terzo pit stop per Ricciardo. Gomme dure per lui.

15.49 Perez grazie alla superiorità in rettilineo della Red Bull non permette a Leclerc di attaccarlo.

15.48 Perez va lungo e Leclerc è di nuovo vicinissimo.

15.47 Giro veloce per Verstappen.

15.45 Tsunoda supera Stroll e sale in nona posizione.

15.44 Grande rischio per Schumacher che va lungo alla Gresini e al rientro in pista va quasi in testa coda.

15.42 Perez toglie la miglior prestazione a Verstappen e guadagna mezzo secondo a Leclerc.

15.40 Verstappen si riprende il giro veloce e approfittando del duello fra Perez e Leclerc porta il suo vantaggio a otto secondi.

15.38 Leclerc è di nuovo vicinissimo a Perez.

15.37 In grande difficoltà Hamilton che viene superato da Albon.

15.36 Perez sfrutta le gomme più calde di Leclerc per riprendersi la seconda posizione.

15.36 Leclerc torna in pista davanti a Perez.

15.35 Pit stop per Verstappen e Leclerc.

15.34 Prima sosta anche per Russell, Bottas e Hamilton.

15.33 Pit stop per Perez. Leclerc sale in seconda posizione.

15.32 Leclerc è vicinissimo a Perez.

15.31 Pit stop per Ricciardo che è il primo a mettere le gomme d'asciutto.

15.29 Leclerc è a 1.2 da Perez.

15.28 Verstappen, Perez e Leclerc girano in fotocopia sull'1.31.8.

15.26 Bottas supera Magnussen e conquista il quinto posto.

15.24 Russell passa Magnussen e sale in quinta posizione.

15.23 Magnussen risponde al sorpasso di Russell.

15.23 Leclerc riduce il distacco da Perez a 2.5.

15.21 Russell è vicino a Magnussen.

15.20 Nuovo giro veloce di Verstappen. Leclerc guadagna mezzo secondo a Perez.

15.17 Leclerc supera Norris e si lancia alla caccia della Red Bull.

15.16 Ritiro per Alonso per la rottura della pancia.

15.15 Giro veloce di Verstappen che va in fuga con un vantaggio di 2.1 nei confronti di Perez.

15.15 Duello fra Hamilton e Alonso per l'11° posizione, mentre Russell è 6°.

15.14 Leclerc allunga su Magnussen e inizia a mettere pressione a Norris.

15.13 Magnussen si sta avvicinando a Leclerc.

15.12 La gara riparte.

15.11 La safety car tornerà ai box al termine di questo giro

15.08 Pit stop per Ricciardo che è riuscito a tornare in pista, mentre Sainz è stato costretto al ritiro.

15.07 Nessuna investigazione per il contatto fra Sainz e Ricciardo.

15.04 Entra in pista la safety car.

15.04 Incidente fra Ricciardo e Sainz che finiscono nella ghiaia.

15.03 Verstappen prende la testa della corsa davanti a Perez. Terzo Norris con Leclerc quarto.

15.00 Tutti i piloti partiranno con le intermedie.

15.00 La tensione sale: al via il giro di formazione.

Dopo due anni in cui è tornata nel calendario di Formula 1 in sostituzione delle gare cancellate per il Covid, Imola è pronta a festeggiare il ritorno in pianta stabile nel mondiale fino al 2025, e del pubblico in circuito, con una corsa che annuncia di regalare emozioni e colpi di scena come nella Sprint race e qualifiche, visto che a cinquanta minuti dal via piove.

A monopolizzare le prime due file come in Bahrain e Arabia Saudita, saranno ancora Red Bull e Ferrari, con Max Verstappen che vuole centrare la tripletta dopo la pole di Venerdì e la vittoria di Sabato, tornando al successo anche in gara, sfruttando una RB18 che ieri nella gestione gomme è stata superiore alla F1-75 e riprendersi il ruolo di favorito per il titolo, ma dovrà cercare di partire meglio della Sprint e sperare che il motore Honda non dia più quei problemi d'affidabilità che l'hanno costretto al ritiro a Sakhir e Melbourne.

Il suo avversario sarà nuovamente Charles Leclerc, che spera la Ferrari in queste ore abbia capito i problemi che hanno causato il graining nella seconda parte della Sprint che gli ha fatto perdere a due giri dal termine la prima posizione, per rispondere al rivale e vincere come a Monza nel 2019 davanti ai tifosi del Cavallino Rampante, aumentando il vantaggio nella classifica piloti.

Alle loro spalle partiranno i loro compagni di squadra, che avranno un ruolo decisivo per permettere a Red Bull e Ferrari di giocare con due punte e fare strategie differenziate. Se Sergio Perez punta a salire sul podio come in Australia e nella Sprint, Carlos Sainz dopo la bella rimonta di Sabato vuole lottare con Verstappen e Leclerc e festeggiare con il primo successo della carriera il rinnovo con la Scuderia di Maranello.

Alle spalle di Ferrari e Red Bull le due McLaren che anche Sabato senza aver provato il passo nelle FP2 è stata la terza forza. Lando Norris si augura una corsa bagnata per arrivare terzo come in qualifica e l'anno scorso, mentre Daniel Ricciardo proverà a battere il compagno di squadra. Fa la danza della pioggia anche Fernando Alonso che nella Sprint ha perso quattro posizioni. Obiettivo confermarsi in top ten per Valtter Bottas, le Haas di Kevin Magnussen e Mick Schumacher che vuole ottenere i primi punti su una delle piste preferite del padre.

A caccia di riscatto la Mercedes anonima ieri e che non sembra, viste le difficoltà in qualifica a mandare in temperatura le full week poter approfittare della pioggia. George Russell e Lewis Hamilton cercheranno di sfruttare le loro doti sul bagnato, per tagliare il traguardo nelle prime dieci posizioni e limitare i danni per non dire addio al mondiale già ad Imola. Invece Sebastian Vettel spera nella pioggia per poter tornare sui livelli delle qualifiche, viste le difficoltà dell'Aston Martin Sabato sull'asciutto. Vogliono cancellare la Sprint race anche l'Alpha Tauri con Yuki Tsunoda e Pierre Gasly che cercheranno di portarla in zona punti nella gara di casa, ed Esteban Ocon.

La gara prenderà il via alle 15.00

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Caricamento commenti...