F1, GP Turchia 2021: vince Bottas

  • di Massimiliano Amato

Valtteri Bottas vince il Gran Premio di Turchia 2021 di Formula 1. Max Verstappen e Sergio Perez completano il podio, quarto Charles Leclerc, Lewis Hamilton è quinto

  • di Massimiliano Amato
10 ottobre 2021

A Istanbul Valtteri Bottas torna alla vittoria dopo un anno . Il finlandese si è imposto nel Gran Premio di Turchia 2021 di Formula 1 conquistando il decimo successo della carriera, davanti a Max Verstappen che si riprende la leadership del mondiale.

L'azzardo della Ferrari non paga, e Charles Leclerc negli ultimi giri ha perso il gradino più basso del podio venendo superato da Sergio Perez.  Limita i danni Lewis Hamilton che come il monegasco voleva arrivare fino in fondo ma ascoltando il suo ingegnere ha fatto il pit stop e ha tagliato il traguardo quinto, grande rimonta di Carlos Sainz 8°. 

Gran Premio di Turchia che a differenza di quanto indicavano le previsioni meteo si è disputato con pista bagnata, e non ha avuto storia ,per quanto riguarda la vittoria con Bottas che difendeva la prima posizione al via e allungava subito con Verstappen, il quale non riusciva a tenere il suo passo.  L'olandese doveva difendersi da Leclerc che per tutto il primo stint ha avuto un distacco di due secondi.

Invece alle loro spalle Hamilton e Sainz regalavano spettacolo. Il pilota della Mercedes dopo essere stato rallentato da Yuki Tsunoda, con facilità si liberava di Lance Stroll e Lando Norris ma perdeva tempo con Sergio Perez, mentre il pilota della Ferrari grazie anche al nuovo motore a metà gara entrava in zona punti. 

A quel punto la situazione si cristallizzava, con la pista che si asciugava ma non era da gomme d'asciutto. Vettel che aveva messo le slick il giro dopo era costretto a tornare ai box, mentre Alonso e Ricciardo con le intermedie nuove erano più lenti degli altri piloti. Proprio per questo motivo Leclerc e Hamilton decidevano di non fermarsi, a differenza di Bottas, Verstappen e Perez.

Leclerc al limite con le gomme commetteva un errore e vedeva nei suoi specchietti sempre più minaccioso Bottas che nel corso del 47° giro lo supera riprendendosi la leadership della gara. Il monegasco era costretto a cambiare gomme ma tornava terzo visto che Hamilton ascoltando il suo ingegnere effettuava il pit stop.

Leclerc faticando a scaldare le gomme come un anno fa a tre giri dalla bandiera a scacchi, perdeva il podio subendo il sorpasso di Perez. Invece Bottas doveva solo gestire l'ampio vantaggio per vincere il Gran Premio di Turchia, precedendo Verstappen che anche per problemi al volante non ha preso rischi nel secondo stint. Hamilton furioso via radio perchè voleva le slick difendeva la quinta posizione precedendo Gasly e Norris. 

Dietro al pilota della McLaren Sainz che nonostante un pit stop molto lungo arrivava ottavo, mentre Lance Stroll e Esteban Ocon completavano la zona punti. Sfortunato Antonio Giovinazzi 11° che aveva ripreso il francese proprio mentre Bottas tagliava il traguardo, seguono Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo soltanto 13°. Yuki Tsunoda dopo una buona prima parte di gara è 14°. Chiudono la classifica del Gran Premio di Turchia George Russell, Fernando Alonso toccato in partenza da Gasly, Sebastian Vettel, Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

La gara minuto per minuto

15.35: Valtteri Bottas vince il Gran Premio di Turchia.

15.34: Leclerc guadagna tre secondi a Perez.

15.33: Bottas all'inizio dell'ultimo giro transita sul traguardo con un vantaggio di 10.9 nei confronti di Verstappen.

15.32: Bottas toglie il giro veloce a Sainz.

15.31: Perez e Leclerc girano in fotocopia, Gasly mette pressione a Hamilton.

15.29: Gasly e Norris si avvicinano a Hamilton.

15.27: Leclerc riallunga con Hamilton anche lui alle prese con problemi di grip.

15.26: Leclerc si lamenta via radio di non avere grip al posteriore.

15.25: In difficoltà Leclerc che ha attaccato alle sue spalle Hamilton.

15.24: Perez passa Leclerc.

15.23: Perez è vicino a Leclerc.

15.22: Pit stop di Hamilton. Leclerc torna terzo.

15.21: Leclerc guadagna un secondo e due a Hamilton.

15.20: Nuovo giro veloce di Sainz. 

15.18: Giro veloce di Sainz, mentre Hamilton dice al suo ingegnere che se si ferma vuole le gomme d'asciutto.

15.18: Pit stop per Leclerc che torna in pista quarto davanti a Perez.

15.16: Bottas supera in curva 1 Leclerc e torna il leader della gara.

15.15: Sainz supera Ocon e sale in 8° posizione.

15.14: Bottas si porta a sei decimi da Leclerc.

15.12: Bottas è a 2.6 da Leclerc.

15.11: Errore di Leclerc nell'ultima curva e Bottas riduce il distacco a 3.7.

15.10: Discussione fra Hamilton che non vuole fermarsi ed il suo ingegnere.

15.09: Bottas guadagna solo un decimo in questo giro su Leclerc che mantiene un vantaggio di cinque secondi.

15.08: I meccanici Mercedes si preparano ma Hamilton non si ferma.

15.06: Leclerc perde mezzo seconda da Bottas.

15.05: Prima sosta di Gasly che sconta le penalità di cinque secondi.

15.04: Vettel torna ai box per farsi montare di nuovo le intermedie.

15.03: Bloccaggio per Leclerc, Vettel con le gomme d'asciutto va lungo.

15.02: Si ferma anche Perez, mentre Leclerc e Hamilton rimangono in pista.

15.01: Pit stop per Bottas e Vettel che torna in pista con le slick.

15.01: Pit stop molto lento di Sainz.

15.00: Prima sosta anche per Verstappen.

14.57: Pit stop di Norris.

14.56: Perez risponde al sorpasso di Hamilton con una super staccata in curva 1.

14.54: Hamilton cerca di mettere pressione a Perez.

14.53: Leclerc riduce a 1.9 il distacco da Verstappen.

14.52: Pit stop per Alonso che sconta anche la penalità di cinque secondi.

14.51: Hamilton e Sainz sono vicinissimi a Perez e Stroll.

14.50: Verstappen continua ad essere più lento di Bottas e Leclerc.

14.47: Hamilton viene rallentato da Mazepin che non l'ha lasciato passare subito.

14.46: Bottas e Leclerc guadagnano mezzo secondo a Verstappen.

14.44: Sainz che continua a girare più veloce di Stroll chiede al suo ingegnere di rimanere in pista.

14.42: Bottas, Verstappen e Leclerc, doppiano le Haas.

14.40: Giro veloce di Leclerc che guadagna tre decimi a Verstappen e quattro a Bottas.

14.38: Errore di Tsunoda in curva 9 che rientra in pista 13° dietro a Giovinazzi.

14.37: Pit stop per Ricciardo a cui i meccanici McLaren montano un set di intermedie nuove.

14.35: Hamilton si riprende il giro veloce, guadagnando un secondo a Perez.

14.34: Leclerc torna a girare con lo stesso passo di Verstappen.

14.33: Correzione in curva 1 di Bottas che perde nei primi due settori otto decimi nei confronti di Verstappen.

14.32: Bottas risponde a Verstappen facendo la nuova miglior prestazione della gara.

14.30: Giro veloce di Verstappen, mentre Sainz supera Tsunoda e sale in 9° posizione.

14.29: Leclerc perde un secondo da Verstappen. Sainz prova ad attaccare Tsunoda.

14.27: Sainz non verrà penalizzato per il contatto con Vettel.

14.25: Hamilton prende la scia a Gasly e lo supera conquistando la 5° posizione.

14.24: Sainz passa Vettel ed entra in zona punti. Verstappen perde altri decimi da Leclerc.

14.23: Nuovo giro veloce di Hamilton. Sainz si avvicina a Vettel.

14.21: Bottas e Leclerc guadagnano due decimi a Verstappen. Giro veloce di Hamilton.

14.19: Hamilton supera Norris e conquista il 6° posto.

14.17: Hamilton passa Stroll e sale in 7° posizione, mentre Sainz sorpassa Ocon.

14.16: Cinque secondi di penalità a Gasly per l'incidente con Alonso.

14.15: Hamilton all'esterno supera Tsunoda.

14.15: Hamilton prende la scia a Tsunoda ma poi è costretto ad alzare il piede.

14.13: Sainz guadagna un'altra posizione passando Raikkonen. Leclerc si avvicina ai tempi di Bottas e Verstappen.

14.11: Sainz supera all'esterno Russell conquistando la 14° posizione. 

14.10: Sotto investigazione l'incidente al via fra Gasly e Alonso.

14.09: Hamilton non riesce a superare Tsunoda.

14.08: Leclerc perde quattro decimi da Bottas e Verstappen.

14.07: Giro veloce di Bottas che porta ad 1.6 il vantaggio su Verstappen. 

14.06: Tsunoda chiude la porta a Hamilton.

14.04: Hamilton supera Vettel e sale in 10° posizione.

14.02: Bottas prende la testa della corsa davanti a Verstappen e Leclerc. Testa coda per Alonso.

14.01: I top driver partiranno con le intermedie.

14.00: La tensione sale: al via il giro di formazione.

Gran Premio della Turchia che vede alla partenza uno scenario simile alla Russia, ma questa volta sarà Max Verstappen a dover approfittare della penalità di Lewis Hamilton, per tornare il leader del mondiale. L’olandese dovrà cercare di attaccare subito al via Valtteri Bottas, che è chiamato come nelle qualifiche a stare davanti all’olandese, e non farsi superare con facilità come a Sochi.

Invece Lewis Hamilton cercherà di ripetere la rimonta nel 2006 in GP2 per difendere il primo posto della classifica piloti,  nonostante scatti in sesta fila se riuscirà a partire bene non è escluso si possa giocare la vittoria, visto il passo gara avuto nella simulazione di Venerdì.

Sia Bottas che Verstappen dovranno difendersi da Charles Leclerc, che dopo aver conquistato con una zampata nel finale delle qualifiche la seconda fila, vuole inserirsi nella sfida Mercedes-Verstappen, per riportare la Ferrari sul gradino più alto del podio. Stesso obiettivo di Pierre Gasly che avrà anche il compito di aiutare Verstappen nel caso in cui Hamilton cercherà di passarlo.

Altro alleato dell’olandese Fernando Alonso che ha ancora demolito nelle prove ufficiali Esteban Ocon, e tenterà di ripetersi in gara, e come in Ungheria non darà facilmente strada libera al suo grande rivale. A caccia di riscatto in terza fila Sergio Perez ancora deludente in qualifica ed avrà un ruolo decisivo nel rallentare nei primi giri la rimonta di Hamilton, Lando Norris soltanto 7°.

Obiettivo confermarsi in top ten per Lance Stroll, Yuki Tsunoda e Sebastian Vettel in un momento difficile, non accedendo nemmeno ieri a differenza del compagno di squadra alla Q2.  Mick Schumacher autore Sabato delle sue migliori qualifiche in Formula 1 sogna di portare la Haas in zona punti, mentre George Russell e Daniel Ricciardo eliminato in Q1 vogliono cancellare le prove ufficiali. Proverà a rimontare anche Carlos Sainz che partirà dall’ultima posizione, per permettere alla Ferrari di approfittare delle difficoltà della McLaren in Turchia, e ridurre il distacco nella classifica costruttori.

La gara inizierà alle 14.00 ora italiana.

Ultime da Formula 1

Da Moto.it

Argomenti

Hot now