F1, Verstappen: " La mia lotta con Hamilton è un bene per la Formula 1"

F1, Verstappen:  La mia lotta con Hamilton è un bene per la Formula 1
  • di Massimiliano Amato
Max Verstappen crede che la sua lotta per il titolo con Lewis Hamilton stia facendo bene alla Formula 1, e si augura che la Red Bull a Gedda sia più competitiva del Qatar
  • di Massimiliano Amato
2 dicembre 2021

Nella conferenza stampa del Gran Premio dell'Arabia Saudita, Max Verstappen ha commentato il primo match point che avrà Domenica per laurearsi campione del mondo per la prima volta in Formula 1.

"Non penso a questo, mi concentro sull'ottenere le migliori prestazioni da me e dalla macchina, poi vedremo dove finiremo. Siamo molto motivati e una pista come questa crea opportunità nuove e diverse per tutti, non solo per noi. Speriamo che sia un fine settimana entusiasmante. È chiaro che mi auguro saremo competitivi ma è presto per dirlo".

L'olandese ha risposto ad Hamilton, che in precedenza aveva affermato di non sentire la pressione.  "Penso che sia naturale essere meglio preparati quando si è in questa fase della carriera rispetto a quanto non lo fossi al tuo primo o secondo, a quando Lewis correva per il suo primo titolo. È una progressione naturale ed è normalissimo. Anch'io mi sento molto meglio preparato e con maggiore esperienza rispetto a quando arrivai per la prima volta in Formula 1. Non credo che questo faccia una grande differenza, perché altrimenti si sarebbe già rivelato nel corso della stagione".

Verstappen ritiene che il suo duello con Hamilton stia facendo bene al circus, e dichiara di rispettare molto il rivale, nonostante negli ultimi anni abbia guidato la macchina più forte. 

"Lottare contro Lewis, in generale, è stato positivo per la Formula 1. È la sfida di un giovane pilota contro un campione del mondo consolidato, un pluricampione del mondo, penso sia entusiasmante. Per me, alla fine, non importa gareggiare contro qualcuno che abbia la mia età o contro un iridato, sai che entrambi sono grandi piloti. Certi piloti possono avere avuto un po' di fortuna in più, in generale, nell'essere per periodi più lunghi della carriera su buone macchine, però questo non toglie nulla al loro essere grandi. Finora è stata una stagione davvero bella".

Ultime da Formula 1

Argomenti