Formula 1 2019

Formula 1 2019, le novità tecniche della stagione

-

Ecco le novità tecniche previste dal regolamento per la stagione 2019 di Formula 1

La stagione 2019 di Formula 1 è alle porte: tra meno di un mese prenderanno il via i tradizionali test invernali di Barcellona. Mentre i team sono ancora impegnati nello sviluppo della monoposto - in questo momento la maggior parte delle scuderie sta omologando il telaio - vediamo quali sono le principali novità tecniche per il campionato alle porte. 

L'obiettivo principale del cambiamento regolamentare per la prossima stagione è quello di incentivare i sorpassi, consentendo ai piloti di seguire più da vicino i concorrenti che li precedono senza accusare le perdite di carico aerodinamico che abbiamo visto finora. L'intenzione è quella di rendere così il ritmo di gara più serrato ed emozionante per gli spettatori.

Novità importante rispetto allo scorso anno è la semplificazione dell'ala anteriore (A). Questo componente aumenterà in larghezza, passando da 1800 mm a 2000 mm (equivale alla carreggiata anteriore). L'ala presenterà una struttura più semplice, senza i profili aggiuntivi posti sopra a quello principale.

Non potranno essere installati più di 5 profili o elementi orizzontali. I deviatori di flusso montati sotto ai profili, poi, dovranno essere solo 2. L'altezza delle paratie laterali, totalmente lineari e lisce, aumenterà di 25 mm. Lo sbalzo dell'ala sarà invece incrementato di 25 mm verso l'anteriore.

L'ala posteriore (B) diventerà invece più larga e più alta: passa da 800 mm a 870 mm in altezza e da 950 mm a 1050 mm in larghezza. Sono aboliti ogni tipo di soffiatura o intagli sulle paratie laterali. Lo sbalzo dell'ala sarà aumentato di 100 mm verso il posteriore.

Per quanto riguarda invece il DRS (C), cambierà il rapporto tra profilo principale e il flap mobile. L'apertura del flap superiore mobile passerà da 65 mm a 85 mm. In questo modo sarà incrementata la differenza in termini di resistenza tra ala chiusa e ala aperta; la velocità con l'ala aperta sarà maggiore, in modo tale da favorire i sorpassi.

Le prese dei freni anteriori (D) presenteranno un profilo privo di alette a scopi aerodinamici; l'ampiezza della sezione di ingresso verrà limitata a 50x180 mm. Sulle paratie laterali verticali dell'ala posteriore (E) saranno posizionate delle luci a LED; diminuisce poi l'altezza massima dei deflettori laterali (F): dagli attuali 475 mm si scenderà a 350 mm. Il bordo di attacco dei sidepod al corpo vettura verrà arretrato di 50 mm.

Il regolamento tecnico della stagione 2019 di Formula 1 vieta i dadi soffiati alle ruote anteriori (G): dovranno essere totalmente chiusi senza passaggio di aria all'interno. Sul fronte del serbatoio di benzina (H), la quantità di carburante passerà da 105 Kg a 110 Kg. Sempre in termini di peso, quello minimo della monoposto aumenta di 10 kg. raggiungendo quota 743 Kg. Il peso minimo del pilota sarà di 80 kg: eventuali differenze rispetto al peso minimo della vettura dovranno essere compensate con una zavorra. 

Verranno infine rivisti la posizione degli specchietti retrovisori e il loro fissaggio, in modo tale da aumentare la visibilità del pilota. Cambiamenti in vista anche per la posizione delle telecamere e per la carenatura dell'Halo. 

Disegni: Gabriele Pirovano

  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Ma scusa, è un elemento di sicurezza!!!
    Comincia a togliere i tetto dalla tua macchina e poi ne riparliamo.
  • Friedmann, Acquaviva delle Fonti (BA)

    Fin tanto che non toglieranno quel vomito assoluto di Halo, per me la F1 non esiste più......
Inserisci il tuo commento