GP CANADA 2017

La McLaren ha vinto il GP del Canada. Di rafting però...

-

Sfida sull'acqua per le squadre F1 a Montreal

La McLaren ha vinto il GP del Canada. Di rafting però...

Grosse soddisfazioni in McLaren, la squadra di meccanici si è imposta nella gara di rafting organizzata dopo le qualifiche sorprendendo tutti con una scelta tecnica indovinata ha sbaragliato gli avversari. Nel box della McLaren hanno messo in bella evidenza il trofeo con la targhetta in bella vista. Logico il commento: senza motori Honda il telaio va bene così. Infatti che la McLaren sia una barca...che fa acqua si era capito! Alla gara ha partecipato anche Ross Brawn al comando di una imbarcazione della FOM mentre alcuni, come la Haas, hanno fatto un fotomontaggio del capo Gunther Steiner con la divisa da capitano.

McLaren Honda quale futuro?

Si fa presto a dire divorzio quando si parla di McLaren e Honda. La realtà è molto più complicata del previsto. Infatti i giapponesi si sono fatti carico degli stipendi dei piloti, della gestione del team e del mancato guadagno in base alla classifica costruttori. Si tratta di un totale di 100 milioni di euro che la McLaren dovrebbe far fronte in caso di divorzio. La fornitura dei motori Mercedes, infatti, sarebbe a pagamento (25 milioni di euro) ci sarebbero poi gli stipendi dei piloti (e se Alonso dovesse mollare, ma con Mercedes è smentito) sarebbero altri 25 milioni oltre ai premi di mancato incasso della classifica costruttori (che come ultimo posto ammontano ad almeno 50 milioni di euro). Ecco quindi che se Honda insiste nel continuare nel rapporto di collaborazione, la McLaren ha di fronte il grosso problema di come far fronte alle spese supplementari. L'alternativa è che gli attuali proprietari e azionisti se ne facciano carico, ma non sembra la scelta giusta. McLaren sta anche cercando una clausola per far pagare alla Honda i danni, ma questa strada appare difficile da perseguire visto che i giapponesi già si fanno carico delle spese riconoscendo i loro problemi. Piuttosto il gran capo in pista, Hasegawa, dice che stanno lavorando per il futuro e che hanno dei motori evoluzione già pronti e migliori. Come andrà a finire? Ultimo appunto, in F.1 vige la norma della limitazione di fornitura dei motori, per cui Mercedes è già al limite e non è detto che la cosa vada in porto...

Gelael un terzo pilota da 1,3 miliardi...

In Toro Rosso si vede sempre più spesso Gelael, il pilota indonesiano il cui padre ha aiutato la carriera di Giovinazzi. In Canada non era presente, ma in tutte le gare e test è sempre nel box faentino. L'anno scorso, alla scomparsa del nonno (fondatore della dinastia di supermercati e catene alimentari distribuite in Indonesia) la famiglia ha ereditato la cifra di 1,3 miliardi di dollari che si sono aggiunti a quelli già posseduti dalla famiglia del pilota. Il padre, Ricardo, ha ammesso che non ha problemi a spendere 30 milioni all'anno per la carriera del figlio e visto che in Toro Rosso non è detto che la situazione piloti resti immutata, qualcuno già prevede un futuro roseo...

Rosberg alla Ferrari? Toto Wolff umorista...

Ogni tanto Toto Wolff si diverte a lanciare degli ami, l'ultimo dei quali è un possibile ritorno di Rosberg in F.1 con la Ferrari. Il pilota tedesco, che aspetta il secondo figlio, non ha nessuna intenzione di fare un ritorno in pista, ma Wolff ci prova lo stesso per depistare e lanciare messaggi trasversali che gli addetti ai lavori (leggi team) non afferrano ma che fanno presa nella stampa con conseguenti domande ai responsabili Ferrari che non sanno che dire per evitare di dover confermare adesso, in anticipo, cosa hanno già deciso...

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento