Alfa Romeo Giulietta

6 modelli
Prezzo: da 22.100 € a 25.800 €
Alfa Romeo

Giulietta

Prezzo: da 22.100 a 25.800 €
  • Posti
    • 5
  • Lunghezza
    • 435 cm
  • Larghezza
    • 180 cm
  • Altezza
    • 146 cm
  • Bagagliaio
    • Da 350 dm3
    • A 1.150 dm3

Perchè comprarla

Oggettivamente bella vettura italiana del segmento C, che incarna nello stile il cuore sportivo Alfa. Sa essere prestante e appagante a livello dinamico, pur mantenendo buone doti di spazio e di sicurezza. Se si gradisca ancora essere patriottici sul fronte automobilistico, con Giulietta nessuno sforzo o adattamento da patire, poiché rappresenta l’ottimo della produzione nazionale riferita al segmento. Ha cinque porte, senza però farlo capire al primo sguardo, si fa sfruttare con praticità e comodità, almeno per chi sieda davanti, dotata d’immagine e finiture di livello. Esibisce orgogliosa il DNA Alfa Romeo contemporaneo, si guida con il giusto feeling anche usandolo per davvero il DNA, poiché tale è il nome del selettore di mappatura e sospensioni.

Informazioni generali

Marca Alfa Romeo
Modello Giulietta
Segmento Due volumi
Inizio produzione 1977
Fine produzione -
Prezzo da 22.100 € a 25.800 €
Peso da 1.355 Kg a 1.385 Kg
Lunghezza 435 cm
Larghezza 180 cm
Altezza 146 cm
N.Posti 5
Bagagliaio da 350 dm3 a 1.150 dm3

Allestimenti (6)

Diesel
PREZZO euro
CAMBIO
POTENZA
KW(Cv)
CILINDRATA cm3
CONSUMO litri/100 km
misto
 
1.6 JTDm 120 CV 1.6 JTDm 120 CV 23.600 € 1.6 JTDm 120 CV Manuale 1.6 JTDm 120 CV 88 KW 1.6 JTDm 120 CV 1.598 cc 1.6 JTDm 120 CV 4,7 lt/100 km 1.6 JTDm 120 CV 1.6 JTDm 120 CV
1.6 JTDm 120 CV Sprint 1.6 JTDm 120 CV Sprint 25.800 € 1.6 JTDm 120 CV Sprint Manuale 1.6 JTDm 120 CV Sprint 88 KW 1.6 JTDm 120 CV Sprint 1.598 cc 1.6 JTDm 120 CV Sprint 4,5 lt/100 km 1.6 JTDm 120 CV Sprint 1.6 JTDm 120 CV Sprint
1.6 JTDm 120 CV Ti 1.6 JTDm 120 CV Ti 25.800 € 1.6 JTDm 120 CV Ti Manuale 1.6 JTDm 120 CV Ti 88 KW 1.6 JTDm 120 CV Ti 1.598 cc 1.6 JTDm 120 CV Ti 4,5 lt/100 km 1.6 JTDm 120 CV Ti 1.6 JTDm 120 CV Ti
Benzina
PREZZO euro
CAMBIO
POTENZA
KW(Cv)
CILINDRATA cm3
CONSUMO litri/100 km
misto
 
1.4 Turbo 120 CV 1.4 Turbo 120 CV 22.100 € 1.4 Turbo 120 CV Manuale 1.4 Turbo 120 CV 88 KW 1.4 Turbo 120 CV 1.368 cc 1.4 Turbo 120 CV 6,9 lt/100 km 1.4 Turbo 120 CV 1.4 Turbo 120 CV
1.4 Turbo 120 CV Sprint 1.4 Turbo 120 CV Sprint 24.300 € 1.4 Turbo 120 CV Sprint Manuale 1.4 Turbo 120 CV Sprint 88 KW 1.4 Turbo 120 CV Sprint 1.368 cc 1.4 Turbo 120 CV Sprint 6,9 lt/100 km 1.4 Turbo 120 CV Sprint 1.4 Turbo 120 CV Sprint
1.4 Turbo 120 CV Ti 1.4 Turbo 120 CV Ti 24.300 € 1.4 Turbo 120 CV Ti Manuale 1.4 Turbo 120 CV Ti 88 KW 1.4 Turbo 120 CV Ti 1.368 cc 1.4 Turbo 120 CV Ti 6,9 lt/100 km 1.4 Turbo 120 CV Ti 1.4 Turbo 120 CV Ti

Versioni precedenti

Indietro Avanti
Alfa Romeo
Inserisci annuncio Inserisci annuncio
Cerca un concessionario Cerca un concessionario

Giulietta - I nostri consigli

  • Le versioni che consigliamo

    Con allestimenti rivisti di recente e ben variegati (sette), i motori sono tutti sovralimentati, in quattro cilindrate, pienamente condivisi con il resto del gruppo Fiat. Nulla di dedicato al marchio milanese come un tempo, ma con qualche chicca almeno per il 1750 della Quadrifoglio verde, destinata ai puristi del Biscione e capace di andare davvero forte, con i suoi 240 cv, trasferiti a terra grazie a un’ottima e raffinata trasmissione. Se la più estrema costa e consuma troppo, con il Multiair benzina si va già abbastanza, come merita questa vettura; sull’altro fronte invece oltre ai MultiJet gasolio 1.6, per risparmiare sul carburante ci sono anche le versioni GPL del 1.4 benzina. Assenti alcune primizie assolute della tecnologia di assistenza alla guida, in voga sulle tedesche, ci sono comunque cinque pacchetti accessori e il cambio automatico TCT, l’infotainment Uconnect con touch-screen, piuttosto che il tetto panoramico in vetro. Il controllo pressione pneumatici è sempre di serie.
  • Il valore dell'usato

    Ben diffusa in Italia, soprattutto con motori diesel, la Giulietta non incarna fortunatamente alcune doti poco positive delle Alfa Romeo di un tempo, in quanto a tenuta di valore. Sul fronte di meccanica ed elettronica non si segnalano particolari problemi, essendo tutti i sistemi ben collaudati e gestiti dalla rete capillarmente distribuita sul territorio.
  • Storia del modello

    Il nome Giulietta ha profonde radici nella storia del costruttore milanese, fatte di grandi intuizioni e indelebili risultati positivi, passando per modelli di epoche diverse e per certi versi migliori anche per la società e per l’industria automobilistica italiana. La prima storica Giulietta ebbe grandi successi ovunque, a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta, riconosciuta oggi quasi come un mito per tutti gli amanti della Casa, oltre che desiderata nell’immaginario collettivo di allora, grazie ai suoi ruoli nella società, nelle competizioni e nella cinematografia, con varie derivate di assoluto pregio stilistico e tecnico, come furono la Sprint, la Spider o la SZ. La seconda Giulietta (116) ha ben incarnato un altro momento storico interessante per la Casa di Arese, meno pregiata ma presente a lungo anche nella memoria popolare, con l’utilizzo da parte delle forze dell’ordine. Quella che vediamo oggi, dopo le Giulietta storiche nate nel 1955 e nel 1977 a Milano, è il modello 940 prodotto negli stabilimenti di Cassino, che ha debuttato nel 2010 condividendo molte soluzioni con la Fiat Bravo 198 e la Lancia Delta 844. La Giulietta del XXI° secolo ha visto gli sforzi incentrarsi sullo stile e parzialmente anche sui contenuti, con una vettura che include quanto di meglio Alfa Romeo può proporre attualmente: i test per la sicurezza EuroNCAP la premiano subito, come anche le opinioni di stampa e addetti ai lavori.
Modelli top Alfa Romeo
Ultime prove e news su: Alfa Romeo Giulietta