• Prezzo
    da € 26.900
    a € 29.950
    Confronta
  • Lunghezza
    da 409 cm
    a 411 cm
  • Larghezza
    da 169 cm
    a 173 cm
  • Altezza
    da 153 cm
    a 156 cm
  • Posti
    5
  • Bagagliaio
    da 304 dm3
    a 1.205 dm3
  • Massa
    da 1.230 kg
    a 1.248 kg

Perchè comprarla

Fresca di debutto nel tardo 2015, la rinnovata Jazz è una giapponese cinque porte che sfiora i quattro metri in lunghezza, spaziosa in relazione al proprio segmento (B), soprattutto oggi più personale e tonica esteriormente rispetto al passato. Pensata non solo per la città, ha buone soluzioni sia per gestire oggetti e carico al proprio interno (valido il baule, configurabili i sedili addirittura definiti “magici”) sia per la sicurezza. Si sceglie certo per solidità e per lo stile, dal retro singolare, figlio anche di una tecnica dedicata che vede il serbatoio avanzato mentre l’abitacolo è invece più anonimo, salvo l’inclinazione plancia verso il conducente. Con Jazz a impianti audio spenti, non si ascolta altra musica che quella dei potenti quattro cilindri Honda, di ottimo rendimento specialmente agli alti regimi. Una vettura per rimanere in dimensioni facili da gestire, con sistemi di aiuto guida molto moderni e Infotainmet che supporta Android (Connect), ma senza pretese di correre troppo o avere sfarzo da esibire. Garanzia triennale.
Pubblicità
7.0
Valutazione
AutoMoto.it
Ce l’hai? Vota subito
  • Motorizzazione al momento unica e meccanica sostanzialmente classica, la Jazz benzina 1.3 Euro6 si differenzia in allestimenti (tre) e dotazioni disponibili (cinque pacchetti), pur oscillando in un range di prezzo abbastanza ristretto. Consigliata a chi non ami “faticare” la trasmissione CVT, sacrificando un po’ di gusto e prestazione, con optional che sconfinano minimamente nella sportività e più nell’estetica, o nella funzionalità.
  • Diffusa in Italia unicamente con motori a benzina (e qualche installazione di GPL), la Jazz denota da sempre una buona affidabilità di meccanica e sistemi, non altrettanto buona la tenuta valore specie nel medio - lungo termine. Non è mai stata certo regina delle vendite, eppure sapendo scegliere qualora serva, le prime versioni sono oggi a quotazioni molto popolari e se in ordine garantiscono rendimento buono per un motore benzina e rientro in normativa Euro4.
  • Nasce nel 2001, arrivando in Italia nel 2002, per rimpiazzare la precedente Honda Logo. La prima generazione è caratterizzata per lo stile da piccolo monovolume, dai tratti netti e il frontale corto, cui segue nel 2008 la seconda, leggermente più grande, molto più arrotondata, ma sempre fedele a sole motorizzazioni benzina. Assemblata in vari stabilimenti sparsi per sette Paesi del globo (in UK per l’Europa ma principalmente a Oriente) Jazz ottiene grande successo in madre patria e non solo: oltre cinque milioni le vetture prodotte sino al 2015. Dal 2011 la gamma include la prima Hybrid mentre nel 2013 debutta l’attuale terza serie, più spaziosa ma anche seriosa delle precedenti. Il nome Jazz non si applica in Giappone, Cina e USA dove è sostituito da Fit, con il plus dell’eventuale trazione integrale. Data la diffusione globale e gli assemblaggi dedicati nei vari continenti (talvolta con nome Fit), si possono avere versioni leggermente diverse della Jazz, soprattutto in Giappone dove oltre le varianti 4WD esiste anche la familiare, Shuttle. Sul fronte del tuning lo storico brand legato a Honda, Mugen, ha proposto kit di modifica molto significativi per la piccola monovolume, con sovralimentazione e cavalli in avanzo. Una versione totalmente ecologica, Fit EV è stata sviluppata e testata con vari programmi in Giappone e negli USA, dove viene anche venduta.
  • Marca Honda
    Modello Jazz
    Segmento Monovolume e Multispazio
    Inizio produzione 2001
    Prezzo da 26.900 € a 29.950 €
    Massa da 1.230 kg a 1.248 kg
    Lunghezza da 409 cm a 411 cm
    Larghezza da 169 cm a 173 cm
    Altezza da 153 cm a 156 cm
    Bagagliaio da 304 dm3 a 1.205 dm3
Pubblicità