ADD 2022 Verona, interviste: Busto Motor Company

ADD 2022 Verona, interviste: Busto Motor Company
Il Marketing Manager di Busto Motor Company, Patrick Bani, parla dall'Automotive Dealer Day dei principali temi per il mercato auto 2022
29 maggio 2022

Tra i dealer presenti all’ultimo ADD svolto a Verona, di cui leggete tutto a questi link, anche Busto Motor Company. Il gruppo lombardo in questo momento è molto attivo, con l’apertura del nuovo Cupra Garage a Busto Arsizio ad affiancare i punti Nissan e Seat.

Quali sono le sensazioni di questa edizione, rispetto alla precedente? “L’anno scorso c’era tanto vigore, era la prima occasione per rivedersi dopo diverso tempo – spiega Patrick Bani, Marketing Manager -  quest’anno c’è molta attenzione sui temi dell’elettrificazione e sulle tendenze globali. Quindi post-covid e nuovo scenario BER. Per noi è sempre interessante venire qui. Ci sono sempre nuove idee e spunti che ci possono permettere di lavorar meglio“.

Tre le molte attività proposte, quale vi ha colpito per i contenuti esposti? “Di certo lo speech dell’AD Volkswagen Italia è stato interessante – prosegue Bani – per lo scenario dei prossimi anni. Il tema è caldo e la visione è ferma nei nostri confronti: il ruolo del dealer rimane fondamentale. Vedremo poi gli sviluppi e come saremo capaci di essere mutevoli, adeguandoci al mercato”.

Per l’aspetto pratico del mercato 2022, con gli incentivi? “Abbiamo due scenari, nuovo e usato. Per l’usato noi abbiamo sempre lavorato molto, anticipando il trend che resta positivo. Sul nuovo ci sono ancora alcuni punti di domanda”.

Cosa si prevede per questa spinta mai vista sull’usato, lato vostro? ”Ci siamo dati come orizzonte tutto il 2022, fine anno. Poi per il 2023 crediamo che anche l’usato sia impattato con la fine di quello che resta una bolla del momento”.

Marchio o modelli di auto più interessanti sul mercato attuale, per voi? “Di certo il marchio Cupra, fondamentale con il Formentor”.

Essendo giovane come marchio, Cupra, quale tipo di cliente medio vedete? “E’ abbastanza trasversale, ci sono anche clienti che arrivano da classici brand premium non parte del gruppo VW e provano la novità. A differenza di altri, Cupra sta facendo un ottimo lavoro sul brand e ci porta anche clienti che non avevamo prima in concessionaria”.

Clienti che mediamente acquistano o sfruttano le formule finanziarie? “Noi sviluppiamo Cupra Way e circa  il 70% dei clienti finanzia, solo il 30% non lo fa”:

La cosa più positiva e la più negativa che vi è stata comunicata da ADD 2022. “La più negativa è il fatto di avere conferme sul fatto di essere un Paese tra quelli più indietro, per  il fronte infrastrutture dovute all’elettrico, un presente su cui pesa il passato. La più positiva di certo la conferma di impegno di Volkswagen, con la sintonia verso le concessionarie indipendentemente dalla BER”.

Caricamento commenti...