curiosità

Costruisce replica F40: Ferrari lo denuncia

-

Un dentista brasiliano ha tentato di vendere la copia costruita in casa per difficoltà finanziarie. Da Maranello è partita una denuncia per violazione della proprietà intellettuale

La passione per le Ferrari si è tramutata in un guaio per Vitor Estevan, dentista brasiliano di 31 anni: è stato infatti denunciato dalla Casa di Maranello per violazione di proprietà intellettuale dopo aver tentato di vendere la replica di una Ferrari F40 che stava costruendo in casa.

L'intenzione del dottor Estevan era quella di costruire per sé la copia della supercar degli anni '80. Ma un furto subito nel suo studio e le difficoltà finanziarie che ne sono derivate lo hanno spinto, ha raccontato, a cercare di racimolare qualche fondo per riprendere l'attività.

Ecco dunque l'idea: tentare di vendere attraverso un annuncio online la sua F40 “fatta in casa” e neanche terminata dopo un anno e mezzo di lavoro. Prezzo richiesto: 80.000 reais, cioè quasi 20.000 euro. L'annuncio è stato però notato dalla Casa di Maranello, che ha incaricato un avvocato locale di perseguire il presunto contraffattore. Non tanto per la replica in sé, quanto per aver cercato di trarne profitto sfruttando il marchio. L'imitazione della F40 è stato pertanto sequestrata dalla polizia di Cachoeira Paulista in attesa del pronunciamento dei giudici. 

«In quel momento non stavo lavorando. Avevo due opzioni: vendere la clinica o vendere la macchina. Inizialmente, ho creato l'annunciato per l'auto, ma due settimane dopo ho fatto un passo indietro e ho finito per vendere la clinica. Quindi ho eliminato l'annuncio», si è giustificato Estevan con la testata O Globo.

«Abbiamo identificato altri casi come questo in questo periodo. Il problema principale è che alcune di queste repliche finiscono per essere commercializzate, con persone che desiderano trarre vantaggi finanziari dall'uso illegale del marchio», ha spiegato invece il rappresentate legale della Casa italiana, l'avvocato Mauricio Ariboni.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento