richiami

Dieselgate Volkswagen: per Altroconsumo il richiamo è un problema

-

Una parte dei clienti è insoddisfatta. C'è chi accusa maggiori consumi e rumorosità, altri guasti a valvola EGR, FAP ed iniettori

Dieselgate Volkswagen: per Altroconsumo il richiamo è un problema

Quasi la metà dei proprietari delle Volkswagen coinvolte nel richiamo per la vicenda Dieselgate è insoddisfatta. E' quello che sostiene un sondaggio condotto su un campione di possessori (3.849 in Italia) da alcune organizzazioni di consumatori europee, tra cui Altroconsumo per l'Italia.

Nella rilevazione condotta in Italia, Spagna, Belgio e Portogallo da Altroconsumo, Test-Achats, Ocu e DecoProteste, il 45% degli intervistati ha dichiarato di aver notato cambiamenti dopo l'intervento in officina per la rimozione del “defeat device”, il software che consentiva di aggirare i test sulle emissioni di NOx. 

La maggior parte dei possessori delle Volkswagen, Seat, Skoda e Audi con motore EA189 Euro 5, dopo un mese dall'aggiornamento sostengono che il loro motore sia cambiato. Il 55% degli automobilisti europei, di cui in maggioranza proprietari di un’auto Seat, spiega Altroconsumo, ha riportato di aver notato un incremento di consumi del carburante. Il 52%, invece, ha affermato di aver notato una perdita di potenza del motore. Il 37% ha notato una maggiore rumorosità, mentre il 17% ha detto di aver riscontrato problemi di tipo meccanico

Il 12% delle auto sottoposte all'aggiornamento del software sono infatti dovute tornare in officina. Il 34% ha accusato malfunzionamenti della valvola EGR, il 22% al filtro antiparticolato, il 23% agli iniettori, mentre un 10% ha dovuto ripristinare il vecchio software. 

Nella classifica delle marche di auto che hanno presentato le differenze più importanti dopo gli interventi c’è al primo posto Seat, seguita da Skoda, Volkswagen e Audi.

Per quanto riguarda l'Italia, il 68% dei possessori delle vetture coinvolte nel richiamo ha già effettuato l'intervento, l'11% deve ancora farlo ed il 21% non lo ha fatto e non lo farà.

  • Amz, Orvieto (TR)

    Io alla mia macchina avevo già deciso quando ho letto come pensavano di porre rimedio che non facevo l'aggiornamento della mappatura (e per questo ho anche smesso di portare a fare tagliandi nella rete autorizzata), non c'è modo di fare rientrare il motore nella normativa solo cambiando la mappatura e senza cambiare componenti se non impattando sul funzionamento di marcia, come d'altronde si legge ovunque.
  • Utente_qualsiasi, Faenza (RA)

    A seguito di questo articolo ho scritto nuovamente a SEAT per cercare di avere la mia vecchia mappatura. Niente. Si rifiutano. Dicono che non è possibile tornare indietro.
    Mi chiedo. Questa è serietà ?
    Il gruppo più grande del mondo ha fatto solo stupide prove a banco per vedere se la nuova mappatura era migliore ?
    Possibile non si siano accorti che il motore era più rumoroso, irregolare in basso e che rigenerava di continuo dopo l'aggiornamento ?
    Scandaloso.
    Sarebbe una bella cosa se Automoto.it facesse una rubrica dove noi insoddisfatti dell'aggiornamento ci si possa contare.
Inserisci il tuo commento