Enrico De Vita: quando vendetti 10.000 Lambrette ai cinesi di Taiwan

Enrico De Vita: quando vendetti 10.000 Lambrette ai cinesi di Taiwan
Pubblicità
Enrico De Vita
  • di Enrico De Vita
Innocenti: grande marchio italiano nato nel 1933 e scomparso nel 1997 la cui storia è riscostruita in un bel libro di Marco Visani. Il nostro ingegner Enrico De Vita non solo ha iniziato lì la sua carriera, ma ha molti aneddoti da raccontare...
  • Enrico De Vita
  • di Enrico De Vita
11 aprile 2023

È da poco in vendita un nuovo libro che ripercorre la storia dell'automobile italiana e del genio che spesso l'accompagna. Nelle pagine di Innocenti, il genio italiano. Siderurgia, scooter, automobili e non solo a firma di Marco Visani (che potete trovare qui) è riscostruita la storia della fabbrica milanese che produsse la Lambretta le Mini e molti altri modelli per conto di Fiat. A queste pagine ho contribuito molti aneddoti perché la mia carriera di ingegnere, molto prima che quella da giornalista, cominciò qui nei primi anni '60 con una vendita record ai cinesi di Taipei. Di Lambrette.

      

il prezzo? Non importa...

In qualità di responsabile dei rapporti con l'estero, ma solo ventisettenne, viaggiavo fra Londra e Milano, ma un giorno mi chiesero di andare a Taipei, dove c'era una fabbrica di Lambrette su licenza Innocenti: in pratica i motori arrivavano già finiti e lì si faceva l'assemblaggio finale della ciclistica. Era la prima volta in assoluto che un ingegnere occidentale arrivava a Taipei e subito mi misero in crisi: volevano la nuova Lambretta 175 TV Terza Serie, e mi chiesero quanto sarebbe costata una fornitura di 5.000 o 10.000 pezzi. Non avevo la più pallida idea di cosa rispondere e presi tempo per una notte. Cosa che non mi aiutò per niente, perché, dopo difficili collegamenti telegrafici con la sede di Milano mi dissero "prendiamo la commessa a qualunque prezzo", la Lambretta /Innocenti aveva bisogno di lavorare. Alla fine il contratto andò in porto per il volume più alto, e anche con un certo margine di guadagno per la Innocenti, e infatti venni promosso da "ingegnere di seconda categoria" a "prima categoria". E conobbi Ferdinando Innocenti.    

Il libro Innocenti:

Marco Visani racconta attraverso tanti altri episodi e testimonianze la storia dell’Innocenti come una vicenda industriale quanto mai poliedrica e di straordinario fascino. Una storia mai raccontata prima nel suo insieme che, nel corso degli anni, si è sviluppata nell’ambito della siderurgia, in quello della progettazione e costruzione di motoveicoli e autovetture, offrendo in ciascuno straordinari saggi di imprenditoria italiana. Raccoglie preziosi materiali mai pubblicati in precedenza, per la maggior parte provenienti dal prezioso archivio di Vittorio Tessera, e tanti racconti. 

Innocenti. Il genio italiano. Siderurgia, scooter, automobili e non solo

di Marco Visani

Editore Nada

22 marzo 2023

182 pagine

Pubblicità