Salone di Parigi 2018

Ferrari Monza SP1 e SP2 al Salone di Parigi 2018 [Video]

-

Le ultime nate di casa Ferrari sono due barchette sportive, Monza SP1 e SP2, di ispirazione vintage. Eccole al Salone di Parigi 2018

Le nuove nate di casa Ferrari presentate al Salone di Parigi 2018 sono due barchette: si tratta della Monza SP1 e della Monza SP2. Se le due vetture presentano dei dettagli che ricordano quelli della 812 Superfast - come la mascherina e i fari anteriori - il resto del design ricorda il passato sportivo della Rossa, con riferimenti alle barchette sportive anni '50, come l'iconica 750 Monza, frutto dell'ingegno di Dino Ferrari. 

Senza tetto, parabrezza e vetri laterali, le Monza SP1 e SP2 sono all'insegna dell'essenzialità: per guidarle sarà necessario il casco, e non c'è protezione in caso di pioggia. Entrambe le vetture sono dotate del propulsore V12 di 6.5 della 812 Superfast, in grado di erogare fino a 810 CV di potenza e 718 Nm di coppia massima. La SP1 e la SP2 bruciano lo scatto da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e quello da 0 a 200 km/h in 7,9 secondi.

Le due Special Project - questo il significato dell'acronimo - sono una monoposto e una biposto. L'abitacolo, scavato nel volume della vettura, accoglie il pilota e la strumentazione. La SP1 presenta un pannello non asportabile a chiudere l'area del passeggero; sulla SP2, invece, i due sedili sono separati da un tunnel centrale dove trovano posto una serie di comandi.

Nel design della vettura spicca l'attenzione alle porte: di dimensioni minime, si dispiegano verso l'alto. L'apertura in avanti del cofano motore, che integra anche i parafanghi, interamente in carbonio, mette così in mostra il motore V12. La scocca della SP1 e della SP2 è costruita in fibra di carbonio per garantire leggerezza e maneggevolezza. Diversi elementi degli interni sono in carbonio a vista, per dare un ulteriore tocco sportivo.

Ferrari Monza SP1
Ferrari Monza SP1

La riduzione di peso e la configurazione barchetta garantiscono una dinamica del veicolo equilibrata e bilanciata, senza alcun tipo di rollio per un coinvolgimento nel misto da pura vettura sport.

Per gestire al meglio i flussi aerodinamici intorno all'abitacolo è stato sviluppato un cupolino specifico, Virtual Wind Shield, sul quale sono state applicate delle soluzioni innovative per carenare il quadro strumenti e il volante e deviare i flussi aerodinamici, mantenendo al contempo il massimo comfort di guida.

Per gli acquirenti delle Monza SP1 e SP2 è stato sviluppato un kit in collaborazione con Loro Piana e Berluti. Il set è composto da una tuta indossabile sui vestiti, una maglia, casco, guanti, sciarpa e una scarpa da guida.

Ferrari Monza SP2
Ferrari Monza SP2

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Ferrari