trasporti

Ferrovie: nominato il nuovo cda. Toninelli: «Potenziare i regionali»

-

Nuova governance per le ferrovie. L'obiettivo primario è migliorare le tratte dei pendolari

Ferrovie: nominato il nuovo cda. Toninelli: «Potenziare i regionali»

Le Ferrovie dello Stato hanno un nuovo consiglio di amministrazione: l’Assemblea di Ferrovie dello Stato Italiane SpA ha nominato per il triennio 2018-2020 Gianluigi Vittorio Castelli, Gianfranco Battisti, Flavio Nogara, Andrea Mentasti, Cristina Pronello, Francesca Moraci e Wanda Ternau.

L'assemblea ha poi nominato Gianluigi Vittorio Castelli come Presidente della società e ha invitato il nuovo cda a nominare Gianfranco Battisti quale Amministratore Delegato.

«Alla faccia di chi ci accusava di voler occupare delle poltrone, ai primi due gradini abbiamo messo due eccellenti manager interni all’azienda – Gianfranco Battisti come Ad e Gianluigi Vittorio Castelli come presidente – che, a differenza di qualche loro predecessore, conoscono benissimo la struttura e sanno come far marciare i treni», fa dichiarato il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, che ha augurato «buon lavoro al nuovo Cda, cui toccherà far viaggiare al meglio Le Frecce, ma soprattutto potenziare il trasporto su ferro regionale, in primis per dare sicurezza e comfort ai pendolari che ogni mattina scelgono per muoversi un mezzo pulito e condiviso come il treno. Una scelta che deve smettere di essere di coraggio e deve diventare di normalità».

Intanto Trenitalia ha investito 4,3 miliardi di euro per la fornitura dei nuovi 500 treni regionali “Rock” e “Pop” che inizieranno a circolare già dalla primavera del 2019. A questi si aggiunge un accordo siglato tra Trenitalia e Hitachi Rail Italy pochi giorni fa che prevede la fornitura di 135 nuovi treni regionali a trazione diesel-elettrica attraverso una gara europea per un importo a base d’asta di 1,6 miliardi di euro.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento