Automoto.it per FIAMM

Fiamm ecoFORCE. Vi spieghiamo l'universo delle batterie Start&Stop

-

Le auto moderne icro ibride (micro HEV), con sistemi Start&Stop, Brake Energy Regeneration, elettrica brake richiedono batterie speciali perché l'uso a cui vengono sottoposte è molto intenso, sia con auto accesa sia spenta al semaforo. Ora vi spieghiamo quali batterie montare e perché sia necessario rivolgersi a un'officina attrezzata

Le moderne autovetture hanno un incredibile fabbisogno di energia per via dei molti sistemi elettronici dei quali sono fornite. Basti pensare allo Start&Stop, voluto per abbassare i consumi e le emissioni in fase di omologazione, al Brake Energy Regeneration, agli indicatori di cambio marcia, agli alternatori intelligenti, ai cambi a doppia frizione, per finire con lo Steering by Wire e Braking by wire. 

Per sostenerne il perfetto funzionamento, è necessaria una batteria in grado di sopportare e supportare questo grande lavoro "energetico". Proprio per questo motivo le auto che appartengono al livello Micro HEV (Hybrid Electric Vehicle) necessitano di batterie dette AFB o AGM in grado di resistere a continui e numerosi avviamenti e cicli di carica e scarica. 

Le prime sono generalmente adatte a vetture con solo sistema Start&Stop mentre le seconde sono indispensabili per vetture che abbinano a questo sistema anche differenti dispositivi studiati per ridurre i consumi. 

Ma prima di passare al video che ci permetterà di capire come sono fatte queste batterie, come vanno montate e a cosa bisogna prestare attenzione in fase di acquisto, facciamo un veloce riassunto sulle differenze e caratteristiche distintive delle due famiglie, AFB e AGM. 

Intanto, quale è il sigificato di questi due acronimi? AFB sta per Advanced Flooded Battery mentre AGM sta per Absorbent Glass Material. Le prime sono un'evoluzione delle batterie al piombo che tutti conosciamo e sono perfette per quelle vetture che sostanzialmente montano solo il dispositivo Start&Stop grazie alla sua resistenza al ciclaggio due volte maggiore a quello delle batterie tradizionali Pb-Ca.

 

Eco FORCE AGM invece, rispetto a una batteria tradizionale, ha una diversa ricombinazione dei gas che vengono prodotti durante la fase di ricarica. Ovvero. In una batteria tradizonale al piombo, con acido libero, la dissociazione dell'acqua in idrogeno e ossigeno produce dei gas che fuoriescono dai tappi e di conseguenza diminuisce l'elettrolito all'interno della batteria. Nelle batterie AGM invece grazie a uno speciale separatore microporoso che da il nome alla batteria, impregnato di una certa quantita di elettrolito, l'ossigeno  liberato dalla piastra positiva può migrare fino alla piastra negativa dove viene fissato conbinandosi di nuovo con l'idrogeno e ripristinando così l'acqua che si era dissociata. Stiamo quindi parlando di un ciclo elettrolitico chiuso!

Infine i prezzi: quelli delle batterie AFB partono da 155 euro fino a 221 euro (IVA esclusa)  mentre quelli delle AGM da 124 euro fino a 298 euro (IVA esclusa). 

Info: www.fiamm.com

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento