Geotab: 7 auto su 10 nelle flotte potrebbero essere elettriche, e si risparmia

Geotab: 7 auto su 10 nelle flotte potrebbero essere elettriche, e si risparmia
Pubblicità
L'analisi su 17 nazioni europee, mostra dati forti a favore di economia ed ecologia della transizione elettrica
21 settembre 2022

Desta interesse l’ultimo studio Geotab che mostra come tra le flotte composte da veicoli commerciali leggeri, quasi il 60% dei mezzi potrebbe essere sostituito da una versione elettrica con risparmio economico e di emissioni. L’analisi ha verificato in modo anonimo 46.000 veicoli termici connessi in 17 Paesi, tra cui Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito. Veicoli commerciali leggeri a benzina e diesel (inclusi passenger car, SUV, minivan e van commerciali leggeri) confrontati con le corrispondenti versioni elettriche. L’impatto positivo in termini di sostenibilità e di ritorno sull’investimento (ROI) dicono che il passaggio all’elettrico è favorevole in moltissimi casi.

La durata media dell’auto è stata stimata a 7 anni, mentre per la combustione di 1 litro di carburante, sono stati contati 2,3 kg di CO₂. L’elettrificazione delle flotte in Italia porterebbe a una riduzione di oltre 7 tonnellate di CO₂ per ogni veicolo, più della media UE. Inoltre, il totale delle emissioni abbattute in Europa corrisponderebbe all’equivalente del carbonio consumato da 2,6 milioni di alberi cresciuti per 10 anni. Il risparmio di carburante è oltre 1 miliardo di litri. Il risparmio medio ammonta a 9.508,47 euro per veicolo, nei 7 anni. In Italia si può arrivare a 12.035 euro.

“Il passaggio verso l’elettrico è un percorso avviato, ma è importante comprenderne le potenzialità: per questo, tramite la nostra ricerca abbiamo voluto quantificarne i reali benefici, illustrando il ritorno sull’investimento e gli obiettivi in termini di sostenibilità - dichiara Franco Viganò, Director Strategic Channel Development di Geotab e Country Manager di Geotab Italia - i dati hanno anche mostrato l’importante impatto positivo degli incentivi governativi. In Italia l’approvazione del cosiddetto decreto ‘Aiuti-bis’ che ha esteso gli ecoincentivi anche alle flotte aziendali può rappresentare un’ulteriore spinta”.

Dati forti

Oggi i veicoli elettrici sono in grado di soddisfare la maggior parte dei requisiti di autonomia. Nei Paesi presi in considerazione l’86% dei veicoli è in grado di garantire l’autonomia in almeno il 98% dei viaggi. Per i vantaggi economici si arriva al 71% dei veicoli elettrici in Italia, con numeri simili in Spagna (70%) e Germania (69%). Con un incentivo pari a uno sconto medio di 6.500 euro, la redditività per i veicoli elettrici in Europa aumenterebbe del 9%.

“Il processo di elettrificazione resta graduale ma, sulla base di questo studio, è importante per le aziende riconoscere che profitti e sostenibilità vanno di pari passo, continua Viganò, I dati forniti dalla telematica saranno cruciali per le aziende, indipendentemente dal loro livello di adozione dei veicoli elettrici, perché le aiuterà a gestire le proprie flotte nel modo più efficiente e sostenibile”.

Argomenti

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...