attualità

Hertz vende tutte le Corvette Z06 dei 100 anni

-

Nel 2018 celebrava un secolo, due anni dopo la pandemia le fa rischiare di chiudere i battenti. Così il colosso USA del noleggio corre ai ripari e vende i gioielli di famiglia

Hertz vende tutte le Corvette Z06 dei 100 anni

Sono più di venti le Corvette Z06 Hertz 100th Anniversary che Hertz ha messo in vendita come una delle misure verso il ripianamento dei debiti che si sono accumulati a causa del blocco delle attività dovuto alla pandemia di Coronavirus.

Il colosso dell’autonoleggio nelle scorse ore ha infatti chiesto la bancarotta pilotata, anche se limitatamente alle sue attività in USA e Canada, ai sensi del Chapter 11, istituto del diritto societario americano già utilizzato da GM e Chrysler durante la crisi di fine anni ‘10.

La Corvette Z06 Hertz 100th Anniversary è un esemplare speciale della C7 commissionato nel 2018 da Hertz a Chevrolet per celebrare i 100 anni dalla sua fondazione.

La Hertz 100th Anniversary Edition è in pratica una Z06 standard (650 CV di potenza) distinta da una tinta gialla con bande nere che riprende lo schema cromatico di Hertz. Il prezzo a seconda del chilometraggio si aggira intorno ai 55-65.000 dollari USA.

La stessa compagnia di noleggio ha inoltre messo in vendita alcune Camaro ZL1 commemorative dotate di motore Callaway da ben 750 CV realizzate in collaborazione con Hendrick Motorsports.

«Hertz ha oltre un secolo di leadership nel settore. Eravamo entrati nel 2020 con forti ricavi e uno slancio negli utili ma con la gravità dell'impatto del Covid-19 sulla nostra attività e l'incertezza di quando i viaggi e l'economia si riprenderanno, dobbiamo adottare ulteriori misure per resistere a una ripresa potenzialmente prolungata. L'azione di oggi proteggerà il valore della nostra attività, consentirà a noi di proseguire le nostre operazioni e servire i nostri clienti e fornire il tempo per mettere in piedi una nuova, più solida base finanziaria per passare con successo attraverso questa pandemia e per posizionarci meglio per il futuro», ha spiegato Paul Stone, presidente e ad di Hertz.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento