Incidenti stradali in Europa: il dramma dei 6.000 bambini morti in 10 anni

Incidenti stradali in Europa: il dramma dei 6.000 bambini morti in 10 anni
Pubblicità
Nel decennio 2011-2020 in Europa si contano 6.000 under14 morti sulle strade, 476 in Italia
26 settembre 2022

Un dato di medio periodo in calo rispetto al passato ma forte, quello degli oltre seimila minori di 14 anni morti a causa di incidenti stradali nel decennio 2011-2020.

Si parla di analisi a livello Europa divulgati dal Consiglio Europeo e andando nel dettaglio italiano, la cifra è di 467. La tendenza su decennio, in termini di decessi per milione di abitanti in età infantile, è di calo, netto (46%) ma il Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti da indicazioni per migliorare quello che resta un dramma.

Per prima cosa le strade: se prossime a strutture per bambini e aree con molti ciclisti e pedoni, dovrebbero prevedere limite di velocità a 30 Km/h con traffico limitato.

Poi la formazione, anche per chi guida con patente AM: teorica e pratica obbligatorie, con prove aggiornate. Infine l’accesso alla guida, che in molti Paesi è a 14 anni per i ciclomotori ma si potrebbe elevare a 16 e alla guida “accompagnata” in auto, anch’essa non uniforme a quanto consiglia Bruxelles.

È proprio il dato dei decessi su strada a 14 anni, che supporta la tesi indicando un 20% di soggetti in sella a un ciclomotore.

2021

Fuori dal decennio analizzato, i dati più recenti aggiornati al 2021 per l’Italia contano un lieve aumento di decessi. Sebbene nell’ultimo triennio il numero di bambini morti per milione di abitanti è pari a 6 da noi, contro i 9 di media nel resto dell'Unione.  

Pubblicità
Caricamento commenti...