battuta all'asta

McLaren F1: venduto a 10 milioni di dollari un esemplare appartenuto ad Andretti

-

E' stata battuta all'asta per 10 milioni di dollari la McLaren F1 appartenuta a Michael Andretti, figlio d'arte di Mario Andretti

McLaren F1: venduto a 10 milioni di dollari un esemplare appartenuto ad Andretti

Dieci milioni di dollari, cioè il prezzo più alto mai pagato per una vettura sportiva moderna.

Questa la cifra alla quale è stata battuta all'asta la McLaren F1 rossa del 1995 che la Casa di Woking aveva dato in dotazione a Michael Andretti, pilota più volte protagonista sull'ovale di Indianapolis e figlio dell'iper-campione italo-americano Mario Andretti.

E' una delle due sole McLaren F1 di colore rosso ed ha ancora sul retro dell'aletta parasole la firma di Andretti. L'acquirente della rara e quotata supercar, identificata con il numero di telaio 28 su un totale di 64 esemplari costruiti, è un privato del Regno Unito ancora sconosciuto che l'ha acquistata per circa 6,2 milioni di sterline, ovvero 10 milioni di dollari.

Andretti, dopo averla tenuta per un paio d'anni la vendette ad un collezionista d'auto giapponese. Successivamente la Mclaren F1 passò in mano ad altri due proprietari californiani. E dopo aver passato gli ultimi dieci anni nella West Cost d'America, l'auto ora torna in Gran Bretagna.

Nonostante abbia vent'anni la McLaren F1 rimane la vettura con motore aspirato più veloce al mondo. «Penso si tratti di una delle più importanti auto di F1 perché fu costruita per Michael Andretti - ha detto il consulente inglese della società che ha trattato l'acquisto James Cottingham - ma è anche senza dubbio una delle più difficili da acquistare o vendere. Ci sono voluti sei mesi per trovarla e venderla».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento