Attualità

Mercato: a novembre, anche l’usato rallenta

-

Calano radiazioni e passaggi di proprietà rispetto al 2018; ma a parità di giornate lavorative, la dinamica si inverte, passando di un soffio in territorio positivo (+0,7%)

Mercato: a novembre, anche l’usato rallenta

Andamento fiacco non solo per le vendite di nuove vetture e segno negativo a novembre anche per il mercato dell'usato delle quattro ruote rispetto allo stesso mese del 2018, secondo i dati riportati nell'ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l'analisi statistica realizzata dall'ACI sui dati del PRA (e consultabile sul sito www.aci.it), i passaggi di proprietà delle autovetture, depurati dalle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), hanno riportato una variazione mensile negativa del 4,1%, che però, a parità di giornate lavorative, si trasforma in un timido aumento dello 0,7%.

Ogni 100 auto nuove, a novembre ne sono state vendute 174 di usate, mentre il consolidato da inizio anno tocca quota 159.

Il continuo calo delle prime iscrizioni di vetture diesel (-20%), si riflette anche nei passaggi di proprietà (-4,4%), anche se le auto a gasolio conservano l’abituale quota sul totale (49,2%).

Male anche il bilancio dei passaggi di proprietà delle due ruote, che, al netto delle minivolture, a novembre registrano una variazione mensile negativa del 5,1%.

Nei primi undici mesi dell'anno sono state rilevate, complessivamente, crescite dello 0,4% per le autovetture e dello 0,2% per tutti i veicoli, rispetto ad una flessione dello 0,5% dei motocicli.

Ancora, a novembre diminuiscono pure le radiazioni di vetture, in calo del 6,5%: il tasso unitario di sostituzione a novembre è pari a 0,80 (ogni 100 autovetture iscritte ne sono state radiate 80) ed a 0,78 nei primi undici mesi dell'anno; sono poi in discesa anche le radiazioni di motocicli, con un decremento mensile del 10,1%.

Da inizio anno, le radiazioni sono comunque in crescita dell’1,8% per le vetture e dell’1,4% per tutti i veicoli, a fronte di una flessione del 6,5% per i motocicli.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento