video

Obrist aggiunge alla sua collezione LaFerrari: «Non è un'auto, molto di più»

-

Albert Obrist, grande appassionato del Cavallino Rampante sin dagli anni Cinquanta, ha aggiunto alla sua lunga collezione l'esclusiva LaFerrari

Obrist aggiunge alla sua collezione LaFerrari: «Non è un'auto, molto di più»

 

Il grande appassionato del brand di Maranello Albert Obrist ha aggiunto da poco alla sua già vasta collezione di vetture esclusive anche l'ultima hypercar del Cavallino Rampante. Stiamo parlando della rarissima LaFerrari grigrio ferro metallizzato.

 

Innamorato del costruttore italiano fin dagli anni Cinquanta, Obrist ha inaugurato la sua lunga collezione con la Ferrari 250 GT 2+2, una quattro posti “antenata” della FF. Tra i suoi esemplari più significativi troviamo poi la 250 TR59 vincitrice della 12 ore di Sebring nel 1959, la 375 MM prima alla 24 Ore di Spa nel 1953 e la trionfatrice dell’ultima “vera” Mille Miglia, la 315 S guidata da Piero Taruffi nel 1957.

 

In questo video Albert Obrist racconta del suo amore per la Ferrari, dell’importanza del restauro (e non solo di auto, ma anche di case, aerei, barche…) e naturalmente del suo nuovo gioiello, LaFerrari, che ha voluto provare subito e che ha definito «non una vettura, ma qualcosa di completamente nuovo, incredibile, fantastico».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Ferrari