Suv pirata lo falcia mentre presta soccorso al figlio rimasto senza benzina

Suv pirata lo falcia mentre presta soccorso al figlio rimasto senza benzina
Pubblicità
Simone Lelli
  • di Simone Lelli
Giuseppe Babbo, 60enne, è stato travolto mortalmente mentre aiutava il figlio rimasto senza benzina. Il responsabile dell'incidente, un 51enne, si è costituito.
  • Simone Lelli
  • di Simone Lelli
7 maggio 2024

Una notte tragica ha sconvolto la comunità di Conversano, in provincia di Bari. Giuseppe Babbo, un uomo di 60 anni, è stato tragicamente ucciso in un incidente stradale mentre era intento a soccorrere il figlio, il cui veicolo era rimasto senza carburante.

L'incidente è avvenuto poco dopo la mezzanotte del 6 maggio. Il figlio di Babbo, un giovane di 26 anni, si era fermato a bordo strada con l'auto in panne, accompagnato dalla moglie ventenne. Giuseppe Babbo, giunto sul posto con una tanica di benzina per assistere il figlio, è stato improvvisamente travolto da un'auto di grossa cilindrata. Il conducente, senza fermarsi a prestare soccorso, ha proseguito la sua corsa, lasciando la vittima a terra.

Fortunatamente, il figlio di Babbo è stato rapidamente soccorso e trasportato in codice giallo all'ospedale di Monopoli, insieme alla moglie, visibilmente scossa dall'accaduto. L'indomani, il responsabile dell'incidente, un uomo di 51 anni anch'egli residente a Conversano, si è presentato ai carabinieri con il suo avvocato, costituendosi volontariamente. L'uomo, che non aveva precedenti penali, è ora accusato di omicidio stradale. Sono in corso indagini per stabilire se al momento dell'incidente fosse sotto l'influenza di alcol o droghe.

Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Argomenti

Pubblicità
Caricamento commenti...