Togliere i graffi dall'auto, ecco come [non solo pasta abrasiva]

Togliere i graffi dall'auto, ecco come [non solo pasta abrasiva]
Pubblicità
Come rimuovere i graffi dall’auto? Basta davvero “il polish”? Ecco l’informativa su come trattare i graffi auto, con pasta abrasiva e lucidatura
21 luglio 2022

Una delle cose peggiori che può capitare (e purtroppo capita) per chi ami la propria auto, è trovarla “sfrisata”. Con la carrozzeria che mostra uno o più graffi. Si possono eliminare i graffi dall’auto? Dipende. Dipende dal tipo di graffio, da come è causato (tipici quelli da disattenzione, come la “portierata” o lo striscio di carrelli e orologi). Dipende da come si cerca di pulire e con che prodotti si prova a “cancellare” la riga.

Pulire i graffi

La prima regola da seguire è che per eliminare i graffi dall’auto, la parte in oggetto deve essere ben pulita, lavata e detersa. Una volta evidenziati i graffi, si comprende meglio quanto davvero  sono profondi ed estesi, banalmente a vista e con il tatto. Talvolta la sola precisa pulizia e una lucidatura con prodotti di qualità, permettono di far sparire o quasi, quelli che sembravano graffi incisivi della verniciatura, ma invece non la avevano corrotta.

Ci sono però graffi veri, purtroppo, fatti da parti metalliche che se hanno tracciato segni poco profondi, si può provare a mitigare. Occorre la nota pasta abrasiva (per molti detta “polish”). La pasta va ben stesa sulla parte pulita, priva di sporcizia. Seguendo il graffio o i graffi nell’estensione e usando movimenti circolari, gradualmente, si possono ottenere risultati.

Lucidatura

Dopo aver passato la pasta abrasiva, preferibilmente di buona e nota marca specializzata in prodotti auto occorre “tirare” a lucido. Con un panno pulito, per esempio di microfibra. La lucidatura finale non solo rimuove gli ultimi detriti, generati con la stessa pasta, ma rende uniforme il tono evitando aloni proprio nella zona del graffio.

Se il danno del graffio o dei graffi, non era di quelli profondi che ha intaccato la verniciatura salvo una piccola parte superficiale, il risultato può essere soddisfacente, al colpo d’occhio.

Ovviamente qualora i graffi sull’auto sono di quelli profondi, che danneggiano oltre la sola parte superficiale di carrozzeria e parti plastiche, non bastano pasta abrasiva e olio di gomito. Occorre un carrozziere, che carteggi e ripari la zona, con tanto di riverniciatura.

Se non basta

Da evitare il fai-da-te con ritocco di piccoli pennelli o altro, se non si è realmente esperti e consci del fatto che il risultato, mediamente, potrebbe stonare con il resto della carrozzeria.

Ci sono infatti rischi di metodo e di prodotti non adeguati, che invece di coprire un graffio potrebbero generare una maggiore imperfezione, estetica. Meglio affidarsi a pulizia, pasta e lucidatura, valutando se il risultato soddisfa, prima di poi rivolgersi al carrozziere per avere la perfezione.

Argomenti

Ultime da News

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...