noleggio

Hertz Pay per Drive: il noleggio per le brevi distanze

-

Tre “taglie” ed una tariffa “a consumo” è la proposta del colosso dell’autonoleggio in questo periodo post-emergenza Coronavirus

Hertz Pay per Drive: il noleggio per le brevi distanze

Hertz lancia in Italia la nuova formula Pay per Drive, la prima formula di noleggio studiata su misura per chi percorre distanze brevi, un’alternativa in più all’uso dei mezzi pubblici con il vantaggio della sicurezza di salire a bordo di un veicolo perfettamente igienizzato.

Hertz Pay per Drive consente di pagare solo i chilometri effettivamente percorsi: il cliente può noleggiare l’auto che preferisce all’interno di un’ampia gamma, per una durata da 7 a 30 giorni, rinnovabile ogni mese.

Hertz mette a disposizione tre “taglie”: Piccola (S), Media (M), Grande (L). Ad ognuna corrisponderà una tariffa giornaliera predefinita IVA inclusa.

Un esempio delle tariffe: Piccola (S): Fiat Panda (o altro modello) da €8,30 al giorno+ 0,12€ per ogni chilometro. Ad esempio per una percorrenza di 30 km al giorno è prevista una spesa di 11,90€ (con un noleggio minimo di 7 giorni).

Media (M): Fiat 500L (o altro modello) da €11,60 al giorno + 0,12€ per ogni chilometro

Grande (L): Fiat 500X (o altro modello) da €15 al giorno + 0,12€ per ogni chilometro.

Inoltre il noleggio include il guidatore aggiuntivo gratuito e la possibilità di riconsegnare l’auto in un’agenzia diversa. Come ulteriore agevolazione in questo periodo post-emergenza Hertz consente inoltre di pagare il noleggio anche con carta di debito personale.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento