autovelox & tutor

Trucchi per evitare le multe in auto: beccato con Laser Jammer finisce in carcere

-

Usava un Laser Jammer sulla sua BMW per non far leggere la targa ad autovelox e tutor: tre mesi di condanna in UK

Trucchi per evitare le multe in auto: beccato con Laser Jammer finisce in carcere

Laser Jammer applicato all’auto, ovvero un dispositivo per molti automobilisti "da sogno" ma per molti, Stati americani e non solo, fuori legge. Si tratta di un piccolo apparato con tecnologie un tempo solo militari, ora divenuto accessibile. E' in grado di “accecare” autovelox e tutor vari per evitare di essere identificati e multati, quando si trasgredisce il Codice della Strada.

Ci sono siti che lo vendono anche in Italia, facilmente, sul web, con prezzi che partono da poco oltre i 500 euro. Amanti delle velocità oltre i limiti del codice, ma non delle multe per gli eccessi: occhio a farsi ingolosire però. Visto che si parla infrangere i limiti di velocità o altre regole del CdS, senza farsi sospendere la patente o pagare multe salate, ma si infrangono anche altre norme non da poco, con risvolti civili e penali, rendendo la targa di un’auto invisibile agli strumenti delle Forze dell’ordine.

Di recente la polizia inglese, dove i Laser Jammer sulle auto si stanno diffondendo, ha fermato una BMW Serie 3 che lo montava e condannato a tre mesi di carcere, oltre multa di 1.500 sterline, l’automobilista che quando passava a manetta davanti a un'autovelox, generava sempre un messaggio di errore insieme alla sua foto.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento