propulsori

Volvo: avanti tutta col downsizing, in arrivo un nuovo tre cilindri Drive-E

-

Volvo amplia la propria gamma di propulsori con un nuovo motore tre cilindri a benzina in grado di rispettare le future normative anti-inquinamento Euro 7

Volvo: avanti tutta col downsizing, in arrivo un nuovo tre cilindri Drive-E

In un periodo in cui tutti i grandi costruttori automobilistici si alleano per condividere know how, motori e tecnologie c’è sempre qualcuno che va per la sua strada. È certamente il caso di Volvo che, con una scelta assolutamente controcorrente, ha inaugurato un nuovo capitolo della sua storia ricominciando da zero, riprogettando cioè da un foglio bianco e in totale autonomia, inediti pianali e motorizzazioni.


Sistemi e tecnologie costruiti in house direttamente da Volvo in Svezia e resi possibili grazie ad un investimento colossale. Oggi il costruttore di Goteborg aggiunge un importante tassello all’interno di questa architettura di investimenti, confermando la produzione di un nuovo motore tre cilindri a benzina.


Volvo vanta una lunga tradizione in ambito motoristico. Nel corso della sua gloriosa storia ha infatti sviluppato internamente unità a 6, 5 e 4 cilindri. La decisione di includere anche un 3 cilindri nella gamma di motori Volvo può considerarsi una naturale evoluzione di una strategia orientata a maggiore compattezza, efficienza e leggerezza. Una strada peraltro già intrapresa dalla maggior parte dei costruttori automobilistici del panorama mondiale.

Mix tra prestazioni ed efficienza

Realizzato con un occhio attento al futuro, il nuovo tre cilindri della famiglia Drive-E è stato concepito per supportare numerose applicazioni diverse, in linea con la crescente richiesta di propulsori realmente in grado di fornire un mix equilibrato di prestazioni ed efficienza. Al momento però il costruttore non ha comunicato le specifiche tecniche di questa unità, dichiarando che sarà dotato in alcune varianti di sistemi di sovralimentazione e che sarà in grado di rispettare le future normative anti-inquinamento Euro 7.


I vertici della Casa svedese hanno solo anticipato che il nuovo tre cilindri sarà destinato ai modelli basati sulla futura piattaforma CMA (che sarà lo scheletro, per esempio, della prossima Volvo V40) ma anche a delle versioni di ingresso della futura gamma 60.

«Il programma di sivulppo del nuovo motore è molto avanti»

Peter Mertens, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Car Group, ha dichiarato: «Abbiamo fatto molta strada negli ultimi anni in Volvo. Gli investimenti della nostra casa madre, Zhejiang Geely Holding Group, ci hanno consentito di riconquistare la nostra posizione di leadership nel settore dell’ingegneria motoristica. Il programma di sviluppo del nuovo motore a tre cilindri è molto avanti, tanto che abbiamo già cominciato a collaudare il prototipo dell’unità».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento