WEC. Le Mans 2024, Giovinazzi e Yifei Ye: "Questa 24 Ore è un sogno che si realizza, farlo con Ferrari ancora di più"

WEC. Le Mans 2024, Giovinazzi e Yifei Ye: "Questa 24 Ore è un sogno che si realizza, farlo con Ferrari ancora di più"
Pubblicità
Mara Giangregorio
Manca sempre meno alla 24 Ore di Le Mans 2024 e il sogno dei piloti ufficiali Ferrari, Antonio Giovinazzi della 499P #51 e Yifei Ye della #83 di AF Corse, è di replicare la storica vittoria dello scorso anno. Ecco le loro parole alla vigilia
12 giugno 2024

Siamo giunti alla vigila della gara endurance più attesa dell’anno in tutto il mondo, la più amata dagli appassionati di motorsport, la 24 Ore di Le Mans 2024. Partecipare a questo evento è uno dei sogni che tutti i piloti hanno nel cassetto, fin dai primi metri macinati a bordo di un kart. Vincerla poi ha tutto un altro significato. Lo sa benissimo Antonio Giovanazzi che abbiamo incontrato in esclusiva alla vigilia della partenza per il Circuit de la Sarthe. Sorride sulla terrazza che si affaccia sul tracciato di Fiorano, vicino a lui splende la Ferrari 499P numero #51, pronta a tornare in pista per il quarto appuntamento stagionale del FIA World Endurance Championship. Insieme al pilota italiano c’è anche una new entry del team di Maranello, Yifei Ye, che parteciperà a bordo della numero #83 di AF Corse.

Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Ferrari 499P, Antonio Giovinazzi: "Ho realizzato il mio sogno ma anche una grande pagina di storia della Ferrari"

Antonio Giovinazzi, pilota ufficiale della Ferrari, insieme ad Alessandro Pier Guidi e James Calado ha scritto lo scorso anno una nuova pagina di storia non solo del Cavallino Rampante, ma di tutti il mondo del WEC, centrando la vittoria della 24 Ore di Le Mans del 2023 nell’anno del centenario. “La 499P è bellissima, già che è rossa, ma è il nome Ferrari a dirti che questa macchina è la più bella; non perché sia la nostra, ovviamente, ma credo sia unica in tutta la griglia” esordisce Giovinazzi, con un sorriso che va da orecchio ad orecchio che esprime tutto l’amore e la gratitudine nei confronti della macchina che gli ha permesso di salire sul tetto del mondo, di conquistare uno dei trofei della “Tripla Corona” del motorsport insieme alla 500 Miglia di Indianapolis e il Gran Premio di Montecarlo. “Soprattutto questa è l’Hypercar che ha vinto la 24 Ore di Le Mans dello scorso anno, spettacolare – prosegue il pugliese - è passato già un anno da quella vittoria, il tempo è passato veramente veloce. Ricordo quel giorno come se fosse ieri. Abbiamo ottenuto qualcosa di storico per Ferrari che è tornata nel WEC dopo tantissimi anni. L’ultima vittoria cinquanta anni fa e l’ultima apparizione a Le Mans cinquant’anni fa, nell’edizione del centenario: praticamente un giorno perfetto. Vale molto anche per me e per la mia carriera, sognavo questo da quando ero piccolino: vincere una gara così importante come questa, vestito di rosso e con una macchina rossa. Ho realizzato il mio sogno ma anche una grande pagina di storia della Ferrari”.

Yifei Ye: "Un sogno correre a Le Mans con Ferrari il giorno del mio compleanno"

Le emozioni sono le stesse anche per Yifei Ye, pilota ufficiale della Ferrari, entrato a far parte del programma del team di Maranello da pochissimi mesi, a bordo della 499P numero #83 di AF Corse. Questa non sarà la prima 24 Ore di Le Mans per il pilota cinese, ma sarà la prima vestito di rosso e giallo Modena, che avrà un qualcosa di ancora più magico, se possibile, in quanto questo weekend, proprio nel giorno della gara, tra uno stint e l’altro, soffierà 24 candeline. “Sono felicissimo di essere diventato un pilota ufficiale di Ferrari, ma soprattutto di essere il primo cinese a rappresentare la squadra” sorride emozionato Yifei in un italiano perfetto. “Quest’anno farò parte dell’equipaggio della 499P #83 di AF Corse insieme a Robert Shwartzaman e Robert Kubica".

"Abbiamo già avuto buoni risultati e non vedo l’ora della prossima gara che sarà la 24 Ore di Le Mans. Non sarà facile perché ci saranno tantissime macchine in gara, molto competitive, ma io sono veramente contento di poter far parte della famiglia Ferrari, portare questi colori – prosegue il pilota - è un sogno che avevo da bambino e lo sto realizzando. Sarà molto speciale festeggiare il mio 24esimo compleanno proprio durante la 24 Ore, tra il sabato e la domenica, sarà decisamente incredibile. Sarà il miglior compleanno di sempre, se faremo bene la gara avrò anche il miglior regalo possibile”.

Pubblicità