Test drive

Audi A5 g-tron | 8 euro di risparmio per 100 km con il metano...

-

Audi A5 g-tron; tradotto: benzina+metano. Un connubio che ci rende più puliti e ci consente di percorrere chilometri su chilometri con un risparmio spannometrico di 8 euro ogni 100 km percorsi. Scopriamola insieme.

Intro

A volte, per le prove su strada di Automoto.it, ci vengono fornite dagli uffici stampa vetture ricche di optional, senza che nulla venga lasciato al caso. Anche stavolta Audi non ha lasciato nulla al caso, ma ci ha messo tra le mani una A5 Sportback, cioè a cinque porte, minimal. Ben intesi: c'è quello che serve, anche se molto è optional, però manca quel valore aggiunto di solito presente sulle vetture stampa. Meglio così, perché probabilmente sulle strade e in vendita si vedono più allestimenti di questo genere che il tipico full optional; meglio così anche perché ci possiamo concentrare su quella scritta del bagagliaio, g-tron, che fa la differenza rispetto alle A5 Sportback tradizionali.

Esterni

Consueta linea con tante attenzioni ai dettagli: dalle nervature del cofano alla carrozzeria che pur scendendo in tipico ambito coupè nel reparto posteriore riesce comunque a non fare battere la testa agli occupanti, dal solo vetro senza profili nei finestrini anteriori e posteriori al doppio terminale (vero) degli scarichi. Il bagagliaio si apre elettricamente, c'è come sempre tanta tecnologia LED con le frecce posteriori a rincorsa. Insomma, la tipica Audi, in cui però non rendono in misura giusta i cerchi da 18 pollici, che si perdono un po' in una fiancata lunga e lineare. Le misure: quattro metri e 73 di lunghezza, uno e 84 di larghezza e un'altezza limitata ad appena un metro e 39. Si scende a bordo, più che salirci, come in tutte le vetture con queste credenziali.

Interni

All'inizio parlavano di approccio minimal, e lo si capisce già salendo - o scendendo - a bordo. Ci si cala quasi immergendosi in un abitacolo in stile cockpit aereo, sul quale manca proprio il virtual cockpit, sostituito per l'occasione da una strumentazione comunque gustosa con il grande contagiri e l'altrettanto grande tachimetro in mezzo ai quali è posizionato un computer di bordo ampio che ripropone anche la cartina del navigatore; navigatore che si declina nel solito tab centrale che sta sopra a una plancia senza troppi fronzoli. Anzi, senza fronzoli proprio. Rimane anche su questa A5 la larghissima bocchetta del climatizzatore, e poco sotto i comandi del climatizzatori addirittura trizona. Sul tunnel i comandi dell'infotainment, sul quale anche la compatibilità con Android Auto e Carplay è un optional da 400 euro, oltre alla leva del cambio automatico S-Tronic da sette rapporti e ai pulsanti a sfioramento dell'infotainment, con i quali possiamo settare alcune impostazioni. Per il resto, il sedile lato guida, così come quello passeggero, è molto comodo; impostabile manualmente, lascia spazio sufficiente anche per la testa. Il volante si imposta sempre manualmente in profondità e altezza, e ha un design già visto su Audi ma sempre efficace: taglio orizzontale nella parte bassa, pulsanti ben organizzati sulle razze, pelle traforata. Dietro rimane spazio, oltre alla possibilità di gestire il climatizzatore e la presa 12V. Gli agganci Isofix sono facilmente raggiungibili. Il bagagliaio, complice la coesistenza tra benzina e metano, perde 90 litri di capacità, che sarebbero però stati complicati da raggiungere. In generale partiamo allora da 390 e arriviamo a 860 litri a sedili posteriori abbattuti.

Motori

Indubbiamente il lato più interessante di questa Audi A5 g-tron. Coesistenza perfetta tra benzina e metano, abbiamo anche una visualizzazione dell'autonomia sdoppiata con i due livelli di metano e benzina disponibili posti ai lati del quadro strumenti. Il sistema preferisce il metano, che consiste in un serbatoio da 16.5 chilogrammi, capace di metterci in mano circa 300-330 chilometri di autonomia. Con la benzina se ne fanno più o meno altrettanti, ma il grosso della differenza sta nella spesa: abbiamo calcolato a spanne che ogni cento chilometri percorsi si risparmiano con il metano circa 8 euro; pensando a una percorrenza annuale, significa 800 euro ogni 10.000 chilometri, una manna per chi usa tanto l'auto.

Con la modalità benzina, e il passaggio tra una modalità e l'altra non ha scossoni e non si sente per nulla, si percorrono nel misto circa 12 chilometri con un litro di carburante (5 chilogrammi con il metano). La spinta del motore è sufficiente, dopotutto abbiamo a disposizione un propulsore da 170 CV e 270 Nm di coppia massima già disponibile in basso a 1650 giri. In alto la voce non è bellissima, sembra un po' vuota, ma va premiata la percorrenza uniforme e la grande capacità di A5 di fare viaggi lunghi e senza scossoni, merito di un assetto neutro e della consueta insonorizzazione premium. L'accelerazione da zero a cento chilometri orari ferma il crono in 8.4 secondi, e la velocità massima è di 224 chilometri orari. La frenata di emergenza non comporta grande beccheggio, e gli spazi di arresto sono minimi. Ottimo il funzionamento dello start and stop, con le risposte del motore che variano non in misura sensibilissima (ma cambiano) a seconda dell'impostazione del selettore delle modalità di guida che agisce sulla risposta del motore, e, tra gli altri, sulla durezza dello sterzo.

Sensazioni di guida (cambio frizione sterzo)

Come già anticipato, Audi A5 Sportback è l'ideale per i grandi spazi. Pur essendo maneggevole, è infatti in questi ambiti che dà il meglio di sè, con una ottima insonorizzazione e sospensioni che non ci fanno sentire troppo le asperità della strada. Lo sterzo, ottimo in città, non si indurisce più di tanto quando la velocità aumenta, e se una cosa negativa va riportata è certamente la scarsa immediatezza del cambio S-Tronic, che si declina comunque anche nella modalità sequenziale oltre che nella presenza dei paddle fissi dietro il volante. Molto utile il traffic jam, anche se un po' brusco, ma in generale piace che il servofreno avverta la nostra necessità di arrestarci immediatamente e ci aiuti nella pressione del pedale.

Sistemi sicurezza attivi

Avremmo voluto trovare il sensore dell'angolo cieco e l'assistente di corsia di serie, e invece sono optional. A disposizione abbiamo la frenata assista e il cruise control adattivo, che insieme al traffic jam funzionano molto bene.

Altri optional

Niente telecamera posteriore, e secondo noi su questo modello è indispensabile, ma solo sensori anteriori e posteriori; fari a led, sistema infotainment completo con sim e applicazioni a disposizione ma che andrebbe svecchiato nel carosello di interfaccia, climatizzatore trizona oltre al bagagliaio elettroattuato. Manca forse un certo guizzo nel disegno della plancia, e quel delta dato dalla presenza di altri accessori che qui mancano.

Target, prezzi e conclusioni

Un modello certamente convincente, che con la doppia possibilità di metano e benzina completa l'offerta anche per il più esigente (e magari pure green) dei driver. Si parte da 46.500 euro e nella nostra versione si sfonda quota 50.000, toccando i 52.000 euro. Una cifra non da poco, ma Audi ci ha abituato a queste dimensioni.

Pregi e difetti

  • + Consumi + Linea esterna
  • - Troppi accessori sono optional anziché di serie - Mancanza sulla nostra versione della telecamera posteriore

Scheda

Motore In prova
Cilindrata: 2.0 benzina+metano
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 170 cavalli
Coppia: 270 Nm a 1650 giri
Cambio: S-Tronic a 7 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo km/litro: a benzina 12 chilometri con un litro nel consumo medio. Si spendono 13 euro per 100 chilometri a modalità benzina, 5 chili di metano per 100 chilometri, con un risparmio di circa 8 euro
Emissioni CO2 per km: 126 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 224 chilometri orari
0-100: 8.4 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 473/184/139
Passo: 282 centimetri
Bagagliaio: 390-860 litri
Pneumatici: 18 pollici
Peso: 1655 chilogrammi

  • trismegistus

    Dunque, vediamo...
    Ho visto una macchina che per 52000 euro ci dà:
    170 cv
    Interni non in pelle
    Plancia in plastica ridicola, molto sotto al livello ad esempio di una mazda cx3. Comunque, non rivestita in pelle
    Cerchi da 18
    Dotazione di serie di livello improponibile
    Garanzia di livello sub-KIA

    Giudizio finale: scaffale

    Ps: nel giudizio finale non si è tenuto conto del fatto che, ad esempio, ci si è soffermati in passato a criticare in una ghibli il materiale del guscio interno dello specchietto retrovisore. Se teniamo conto di questo il giudizio finale
    diventa : fuoco, fuoco immediato a certi carciofi a quattro ruote
  • ghero, bergamo (BG)

    io ho un 1.6 a metano da 97 cavalli,e risparmio circa 800 euro ogni 15mila km....come fa una auto da 170 cv risparmiare 1200 euro ogni 15mila km e consumare meno di me a benzina? ok tutte le diavolerie elettroniche,ma in una vera prova,i consumi saranno rispettati?
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi A5 Sportback
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it