concept car

Mazda Vision Coupé a Milano, con il nuovo stile artistico della Casa giapponese [video]

-

Il concept sportivo dalle forme curatissime, che anticipa l’impronta stilistica Mazda per i prossimi anni, in Italia per farsi conoscere legato anche al mondo della fotografia e dell’arte

È un luogo interessante quello dei Caselli Daziari, adiacenti l'Arco della Pace milanese. Zona fulcro delle attività di tempo libero soprattutto estive, per la movida e lo sport di Milano, ma anche piazza fatta di elementi architettonici di grande valore, che non tutti conoscono forse quanto meritano. Mazda porta per la prima volta in Italia in un evento pubblico la propria Vision Coupé proprio qui, per fare capire che la personalità del marchio giapponese non è solo motoristica, come sempre vi ricordiamo su Automoto.it, ma anche stilistica. Recentemente insignita del premio ‘’Most Beautiful Concept Car of the Year“ la Vision Coupé esposta all’interno dei Dazi ha permesso di scoprire da vicino il design Mazda e di vedere riflessi sulle sue superfici i colori delle fotografie che hanno fatto da cornice, per un effetto artistico unico.

Breathing life into things

Il tema scelto, Breathing life into things, accosta nella culla di moda e design per l’Italia, Milano appunto, il mondo della fotografia a quello dell’auto. Punto di unione è l’arte, quella capace di dare a un oggetto o un’immagine qualcosa di speciale, donandole vita. È un modo raffinato ma efficace per spiegare la filosofia stilistica Mazda: quella che cerca di dare un’anima al corpo della vettura. Vi garantiamo che dal vivo, in questo contesto, la bella coupé a quattro porte la propria anima la mostra più di altre auto. Nell’essenzialità viva delle linee, con particolare attenzione al gioco di luci delle superfici, parcheggiata tra gigantografie durante l’esposizione avvicina davvero le proprie forme a quelle di un’opera d’arte, come quelle di cui è circondata. Lo fa attraverso riflessi, intensi e varianti da ogni angolazione. Vision coupé esprime sia un senso di vitalità, sia quella purezza dell’estetica perseguita dai giapponesi e tanto diversa da certa concorrenza americana o europea. In linea con la vocazione Mazda, la fotografia è l’altra protagonista dell’evento, con scatti di 11 autori internazionali: Andrew Tarnawczyk, Ayako Sekine, Eponine Huang, Irvin Rivera, Ivo Sekulovski, Kay Ruhe, Marta Bevacqua, Minoru Tsukada, Natalia Samoilova, Nikola Lukić e Simone Steenberg.

“Volevamo portarla in un luogo particolare come questo e farla conoscere meglio al publico italiano -  spiega Roberto Pietrantonio, AD Mazda Italia – con questo concept mostriamo chiaramente l’obiettivo di voler produrre auto molto personali e ambiziose, come le prossime che arriveranno sul mercato“.

 

Una concept-car che merita davvero di essere toccata con mano, fatta di elementi interessanti e ottimamente rifiniti quando si vada oltre i vistosi riflessi delle fiancate. Piacciono i quattro tubi di scarico, ad esempio, ripresi nei più piccoli tubi dei punti ottici, anteriori quasi raccordati a quelli posteriori seguendo una linea retta ideale e ripresi poi ancora nei retrovisori, minimalisti. Piace anche la disposizione ordinatamente movimentata degli elementi interni, dove i posti a sedere sono immersi tra linee curve e pulite delle strutture, ma non esposti a troppi comandi o altro che distolga dal guardare attraverso le ampie superfici vetrate, tra cui anche il tetto panoramico.

“Un lavoro fine che è durato quasi cinque anni - racconta nella nostra videointervista il capo del design Mazda Europa, Kevin Rice – abbiamo dovuto eseguire molte correzioni per giungere a questo risultato, di bellezza ordinata fatta di semplicità apparente. Un'opera che si dovrà applicare poi a tutta la gamma, secondo i filoni che tracciamo per i vari segmenti (ovvero questa ed RX Vision) e che vogliamo ci differenzino da tutti gli altri costruttori”.

Il concept Mazda premiato a Ginevra 2018
Il concept Mazda premiato a Ginevra 2018

 

Se già Mazda si differenzia, e non poco, da certa concorrenza per l’uso di motori propri di ottima qualità tutta endotermica (basti leggere la cronologia delle Case premiate negli USA, per le emissioni, ndr) come i nuovi SkyActiv a benzina cui prossimamente si combineranno i nuovi ibridi, ora con un futuro stilistico davvero simile alla Vision Concept Coupé ci sarà da che allarmarsi, per la concorrenza premium tedesca.

 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento