mostra aiuto
Accedi o registrati
indiscrezione

Alfa Romeo Giulia: in ritardo perché ha fallito tutti i crash test? L'azienda nega

-

Un fornitore di Alfa Romeo comunica che una delle vetture più attese del momento, la Giulia, avrebbe fallito i crash test frontali, laterali e posteriori, rendendo necessario un massiccio lavoro degli ingegneri

Alfa Romeo Giulia: in ritardo perché ha fallito tutti i crash test? L'azienda nega

I ritardi dell'Alfa Romeo Giulia sono tristemente noti da tempo. Annunciata a giugno 2015, l'auto ha debuttato ufficialmente in occasione del Salone di Francoforte, senza tuttavia essere entrata ancora in produzione. I motivi addotti in novembre riguardavano lungaggini inerenti al miglioramento dei sistemi di sicurezza, ma adesso la situazione pare essersi fatta molto più critica.

Secondo quanto riporta Automotive News, un non ben precisato fornitore della casa del Biscione afferma che la Giulia non avrebbe superato alcun tipo di crash test, da quello frontale a quello laterale, passando per quello posteriore.

La fonte prosegue aggiungendo che tale problema andrà a comportare un ritardo di altri sei mesi sullo sviluppo della berlina sportiva, dal momento che gli ingegneri hanno dovuto ridefinire alcuni parametri progettuali.

Pare che per vedere su strada la nuova Giulia, l'auto in grado di fermare il cronometro al Nurburgring sullo stesso tempo della Lamborghini Murcielago, dovremo aspettare ancora a lungo.

La casa del Biscione, in una nota diffusa a margine, nega che i ritardi della Giulia siano imputabili a tale motivo.

  • Gabor66, Alessandria (AL)

    Io ne ho viste due ieri sulla statale per Gressoney. Probabilmente erano collaudatori in cerca di tornanti e neve...
    Solo con la carrozzeria wrappata, ma sembravano abbastanza definitive.
  • luker00, Roma (RM)

    crash o non crash ci vuole proprio un genio come marpionne per lanciare un auto in pompa magna come questa con tanto di record al nurburgring e poi ritardare la produzione di anno, veramente fiat style poco credibili in ogni cosa che dicono.
Inserisci il tuo commento