Dakar 2018. Tappa 4, il racconto [Video]

-

330 km che hanno mietuto vittime illustri, con il più lungo scratch su sabbia nella storia della Dakar. Van Beveren vince in moto, Loeb tra le auto

Loeb si impone tra le auto con 1',35" sul matador Carlos Sainz, che chiude davanti all'altra Peugeot di Peterhansel. Tra i leoni a mancare è Cyril Despres che al km 180 strappa una ruota alla sua 3008 DKR, danneggiando anche la sospensione. Addio sogni di gloria? 

Al-Attiyah era partito con un buon ritmo, ma al km 240 deve fermarsi per una foratura. Riprende la corsa ma si insabbia in una trappola nelle dune e perde quasi un'ora alla fine della giornata. Stessa sorte per il compagno di squadra Des Villiers che alla fine della speciale accusa più di un'ora di ritardo. Ottima invece la prestazione dell'italiano Eugenio Amos, che arriva quarto a 35' di distacco. 

Dramma anche nelle moto con Sunderland che al km 253 rinuncia per la quarta volta su cinque alla Dakar. Una compressione alla colonna vertebrale ed è fuori dai giochi. Anche Barreda in difficoltà con altri 10' lasciati sul piatto a fine tappa. La speciale di oggi sorride alle Yamaha con De soultrait secondo e Van Beveren primo. Il francese adesso comanda la testa della corsa. 

 

  • bepino, Mason Vicentino (VI)

    Che spettacolo grandi uomini grazie a moto.it per questi riassunti bellissimi, ma gli italiani
Inserisci il tuo commento