sguardo al futuro

Michelin Challenge Bibendum: il forum internazionale a favore della mobilità sostenibile

-

Ormai da 15 anni il costruttore di pneumatici francese organizza periodicamente il Michelin Challenge Bibendum, un evento internazionale per favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile. Ecco di cosa si tratta

Michelin Challenge Bibendum: il forum internazionale a favore della mobilità sostenibile

Nell’ottobre del 1998 Michelin mandò in scena un evento molto speciale per celebrare il centenario del mitico Bibendum, comunemente noto con il nome di Omino Michelin. In quell’occasione il costruttore di pneumatici francese organizzò una competizione riservata a veicoli altamente tecnologici e rispettosi dell'ambiente lungo un percorso che portava dalla fabbrica di Clermont-Ferrand a Parigi.

Dare risposte alle sfide del futuro: nasce il Challenge Bibendum

Quell’evento dimostrò in maniera cristallina che l’industria automobilistica dell’epoca era già pronta per sviluppare tecnologie volte a favorire la mobilità sostenibile. Era la prima edizione del Michelin Challenge Bibendum, ovvero di un’iniziativa che nasceva con il preciso scopo di dare risposte concrete alle sfide messe in campo da nuove esigenze di mobilità che chiedevano un sempre maggiore rispetto per l'ambiente.

 

L’intuizione di Michelin fu quella di capire che per sviluppare nuove idee a favore di una mobilità individuale sempre più rispettosa dell’ambiente era assolutamente necessario coinvolgere le diverse Aziende che operano nel mondo dell’automotive, anche quelle tra loro in competizione. Il Challenge Bibendum oggi, dopo numerose edizioni, è diventato uno dei maggiori forum a livello mondiale per discutere, scoprire e presentare le nuove soluzioni a sostegno della mobilità sostenibile. Nell’ultimo decennio questo evento itinerante è stato infatti organizzato in diversi Paesi del Mondo, in Europa così come che in America o in Asia. 

Trovare nuove soluzioni

Il Michelin Challenge Bibendum organizza ad ogni edizioni prove tecniche e tavole rotonde, dimostrazioni sul campo e test drive che permettono di valutare lo stato di avanzamento delle tecnologie applicate ai veicoli e le nuove forme di energia disponibili. Durante i test vengono valutati ed analizzati il consumo di carburante, le emissioni inquinanti, i valori di accelerazione e frenata, la sicurezza dei veicoli e le performance aerodinamiche.

 

Le diverse tecnologie ed i dati analizzati sono argomento di dibattito all'interno di forum e conferenze, mentre esperti del settore misurano i progressi fatti dalla Aziende edizione dopo edizione e tracciano le strade dei futuri sviluppi della mobilità sostenibile. Le diverse parti coinvolte infine hanno la possibilità di promuovere in un secondo momento programmi e politiche volte a favorire la realizzazione pratica delle novità scaturite durante il Challenge Bibendum.

E' adesso il momento di iniziare a cambiare

Secondo Michelin un’iniziativa come il Challenge Bibendum è l’unica strada da percorrere per accelerare il processo di trasformazione delle attuali tecnologie e per favorire quindi un nuovo modo di muoversi sulle strade sempre più rispettoso dell’ambiente.

 

La complessità di una trasformazione di questo tipo richiede uno sforzo enorme, ma nonostante ciò secondo il costruttore francese è arrivato il momento di iniziare a lavorare con forza a favore di una mobilità sostenibile. Per Michelin infatti il settore automotive infatti è già oggi in grado di immaginare un futuro diverso e di elaborare strategie efficaci per renderlo possibile con le attuali tecnologie.

 

Gli highlights del Michelin Challenge Bibendum 2011 andato in scena a Berlino

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento